Utente
salve e da un po di tempo che sofro dei seguenti sintomi : giramenti di testa vertigini stanchezza giramenti di stomaco e avverto dei fastidi alla testa e alle orecchie ad un tratto mi sento di vevire meno e sento e vedo tutto strano in torno a me vi preciso che o fatto una visita alle orecchie delle analisi del sangue radiograzia al cranio . vorrei sapere i miei sintomi a cosa possono essere collegati , voglio precisarvi che tutti i medici che mi anno visitato mi dicevano che ara ansia e attacchi di panico ma quello che io vorrei spiegare loro che a me l'ansia mi viene , ma mi viene dopo che mi sono venuti i sintomi sopra elencati vi sto chiedendo un consiglio dato che ogni volta che vado dal dottore a dire i miei sintomi mi dice sempre la stessa cosa , per superaere questo mio probblema se di ansia si tratta io devo prima essere sicuro di nn avere nessuna altra patologgia percio vi chiedevo di dirmi piu o meno questi sintomi a cosa possono essere collegato in modo tale che faccio le visete e cerco di risolvere il mio problema
grazie

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

i sintomi che descrive sono del tutto aspecifici e non indicano nessuna malattia in particolare. Forse l'ipotesi più probabile è quella che Le hanno prospettato i medici che ha consultato, cioè manifestazioni d'ansia. Capisco che Lei percepisca l'ansia come conseguenza della sintomatologia ma Le ricordo che per le somatizzazioni il soggetto spesso non percepisce nulla prima e gli eventuali attacchi di panico si manifestano spesso in pieno benessere.
Pertanto Le consiglio di effettuare una visita neurologica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
salve la rigrazio per la risposta volevo dirle che il mio medico di base dice che nn e il caso di fare una visita neurologica ma mi consiglia una visita psicologica lei che m i consiglia di fare ? a volte il mio persiero e che dato che il mio dottore sa questa cosa dell' ansia nn prende sul serio i miei sintomi , sono quasi 2 anni che nn riesco a venire fuori da questa situazione premetto che prima di avvertire queste cose io ero assolutamente indipendente , viaggiavo per tutta italia anche da solo ma ora anche se devo fare piccoli spostamenti o bisogno di qualcuno che mi accompagni e una situazzione che mi rende molto disaggio a fare qualsiasi cosa ?
grazie

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

per mia forma mentis quando sospetto un problema di origine psichica faccio fare prima una visita neurologica e poi, se negativa, invio il paziente allo psichiatra o allo psicologo. Comunque Lei segua le indicazioni del Suo medico curante che ovviamente La conosce meglio di me.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
salve e da circa 6 7 giorni che i miei sintomi " giramenti di testa vertigini , giramenti di stomaco , bocca secca fatica a respirare e si e aggiunto uno stato costante di sensazione di stonatezza , mi sento tutta la giornata frastornato , vorrei sapere questi sintomi a quale patologgia possono essere associati , la mia preocupazzione e che il medico nn va affondo perche pensa solo che sono attacchi di panico nei giorni scorsi o passato una visita pa uno psichiatra che mi a diagnosticato atacchi di panico e mi a prescritto 10 gocche di entact associate a 1 compressa di xanax la mattina ed una la sera quello che ho notato che da quando ho cominciato questa cura i miei sintomi sono aumentati e come dicevo si e associato uno stato perenne di stonatezza assiciata ad giramenti di testa e vertiggini sono sempre piu preoccupato e mi sento impotente di fronte a questa situazzione il mio pensioro e quello di avere qualche patologia
grazie per l'aiuto

[#5]  
Dr.ssa Angela Pileci

56% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Gentile Utente, anch'io come il dr. Ferraloro, suggerisco sempre di escludere qualunque causa organica prima di consultare lo psicologo.

Però vorrei anche farLa riflettere su alcune affermazioni che Lei fa, come: "...la mia preocupazzione e che il medico nn va affondo perche pensa solo che sono attacchi di panico..."

In realtà non è superficialità del Suo medico; gli attacchi di panico o i disturbi d'ansia sono patologie e, se non trattati in maniera opportuna, tendono ad amplificarsi.

Per quanto riguarda gli effetti del farmaco dovrebbe parlarne col medico, ma io Le suggerirei anche una psicoterapia per imparare a gestire sempre meglio l'ansia.

I disturbi d'ansia non sono infatti disturbi che guariscono con la forza di volontà o con l'impegno o con l'aiuto di altre persone, ma debbono essere trattati dallo specialista.

Inoltre ciò che Lei nota, ovvero che l'ansia viene dopo l'attacco di panico e il malessere è un circolo che si autoalimenta.

Saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#6]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

all'inizio della terapia i farmaci da Lei menzionati possono causare un peggioramento della sintomatologia ma tale situazione dovrebbe risolversi in 10-15 giorni.
Gli effetti positivi generalmente incominciano a manifestarsi dopo 3-4 settimane. Pertanto La inviterei ad avere un pò di pazienza. Se i sintomi fossero di notevole entità avverta il Suo psichiatra.

Buonanotte
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Utente
inizio a ringrazziarvi del vostro aiuto , ma la cosa che mi reca parecchio disaggio e il fatto che cercando i miei sintomi sono collegati a parecchia malatie ad esempio l'hiv o patologgie riguardanti il cervello quello che vorrei chiedervi dato che io sto effettuando prelievi del sangue circa ogni 3 4 mesi , dalle analisi di routine si riesce a capire se qualcosa nn va per poi angare ad aprofondire ? grazie ancora

[#8]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non vada alla ricerca di autodiagnosi in Rete perchè è estremamente deleterio. La diagnosi la fanno i medici visitando il paziente ed eventualmente appoggiandosi su esami diagnostici se ritenuti opportuni.
Non sempre gli esami ematici di routine possono indicare eventuali patologie.
Comunque stia sereno ed abbia un pò di pazienza.
Al limite sarebbe più razionale sentire il parere di un altro medico che cercare autodiagnosi in Rete.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente
grazie per la risposta tempestiva ma dato che il mio medico nn torna prima di 3 settimane il nn sapevo a chi rivolgermi , proprio ieri ho effettuato di nuovo tutte le analisi del sangue e per domani dovrei avere una risposta volevo solo sapere se da queste analisi si riesce a vedere se ho qualche malattia di tipo hiv ecc nn parlo di certezze ma solo i valori alterati che mi possono portare ad fare ulteriori analisi e una fobbia che ho da piccolo che da qualche anno mi e esplosa , ma che ora voglio troncare prima che la mia vita subbisca ulteriori peggioramenti , secondo me per venire fuori da questa situazzione devo affrontare le paura di faccia senza girare le spalle come ho fatto fin oggi . premetto che questa paura mi e aumentata negli ultimi anni pero le situazzione che lanno scaturitta sono successe tipo 4 5 anni fa quando o fatto dei tatuaggi , o m,agari da bambino avevo ilterrore di essermi punto con qualche siinga per strada ,
grazie ancora per le risposte

[#10]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Delle alterazioni aspecifiche dei valori ematici inducono certamente approfondimenti diagnostici.
Mi fa piacere che finalmente voglia affrontare il problema, vada avanti fino in fondo perchè le cure esistono.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente
salve. e da circa un mese che sto facendo una cura di entact e xsanx ma prtroppo la situazzione nn cambia anzi da parte mia vedo dei piccoli peggioramenti ,l volevo chiedervi se sarebbe opportuno vedere un altro dottore ? sto iniziandob a preoccuparmi sul serio e nn riesco piu a gestire questa cosa . vorrei solo tornare a fare le cose che fanno tutti i miei coetani ma ormai mi sembra una cosa inpossibile aspetto una vostra rispostasperando di risolvere il mio problema
grazie

[#12]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

a volte un mese di terapia non è sufficiente per vedere i suoi benefici. Le consiglio di attendere un paio di settimane ancora e, se non vedesse miglioramenti, di riferirlo allo specialista che l'ha in cura.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Utente
salve scusate se magari nn sono molto chiaro
io soffro da due anni dei seguenti sintomi:
senso di stonatezza
debbolezza
giramenti di testa e a volte con problemi alla vista
sono stato dal mio medico di famiglia e dopo che a visto i risultati delle mie analisi generiche mi a detto che la mia era solo ansia ed attacchi di panico tutto questo e successo 2 anni fa ed fino ad oggi nulla e cambiato qualche mese fa ho consultato un pisichiatra e lui me a dato una cura da seguire una conpressa al mattino di xsanax 0.50 e una la sera e poi la sera prima di dormire delle goccie di lorox e da circa un mese che seguo questa cura , gli attacchi di panico sono quasi passati ma i sintomi sopra elencati restano vi volevo chiedere voi cosa ne pensate e magari se potreste dirmi cosa fare sono d'avvero disperato ho paura di avere qualche grave patollogina come tumori al cervello ecc
grazie

[#14]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

può specificare le gocce che assume la sera?
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente
le gocie sono le lorocxgl

[#16]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, leggo nel suo raconto che dopo la terapia farmacologica prescritta dal neuropsichiatra "gli attacchi di panico sono quasi passati ma i sintomi sopra elencati restano ". Mi verrebbe da pensare che gli attacchi di panico erano l'effetto e non la causa di sintomi da lei descritti.
Tornando qundi a dover escludere qualunque causa organica, le suggerirei di non escludere che il suo problema nasca da una disfunzione dell'Articolazione Temporo Mandibolare(ATM).Si è infatti visto che quando alcuni sintomi di usuale pertinenza otorinolaringoiatrica non sono sostenuti da problemi otologici, è al possibile conflitto fra condilo mandibolare e orecchio che bisogna rivolgere qualche attenzione.
La vertigine, di questi sintomi è forse il più tipico.
Pertanto le consiglierei di farsi visitare anche da un dentista che si occupi abitualmente di problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare.
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#17] dopo  
Utente
grazie per il tempo che mi state dedicando :
nn so se vi puo servire a qualche cosa ma le preciso che i miei molari noso quasi tutti tarlati e o le gengiva gonfie ho inioziato da poco ad andare dal dentista: secondo voi puo essere una cosa del genere grazie

[#18]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Una dentatura in cattive condizioni può essere una "causa organica" che nel suo caso non é stata ancora esclusa. E' importante però che il dentista cui si rivolge sia esperto in problemi dell'Articolazione Temporo Mandibolare .
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#19]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

continui pure la terapia prescritta dallo psichiatra perchè spesso un mese di terapia è insufficiente.

Buon pomeriggio
Dr. Antonio Ferraloro

[#20] dopo  
Utente
salve sono passati circa due mesi sto seguendo una terapia data dal mio psichiatra come sopra descritta , ma i miei sintomi
giramentti di testa , vertiggini continuano e tutto il giorno sono afflitto da senso di stordimento e stanchezza vorrei sapere da voi tutti gli analisi da fare e i miei sintomi a cosa possono essere legati , aspetto una vostra risposta grazie

[#21]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente , come nel precedente messaggio, le consiglierei di farsi visitare anche da un dentista che si occupi abitualmente di problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare.
Cordiali saluti ed auguri.

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#22] dopo  
Utente
questa e una visita che faro al piu presto ma volevo chiedervi
come mai quando mi alzo , ad esempio quando sono seduta su una sedia e mi alzo all'impiedi mi gira la testa e sento che mi batte forte il cuore e la testa associata ai soliti giramenti di testa
grazie

[#23]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Può essere che la caduta di pressione a livello cerebrale quando ci si alzi bruscamente non sia ben compensata , magari per una cattiva circolazione nelle arterie che decorrono lungo la colonna vertebrale. Anche quest'ultimo disturbo, peraltro, potrebbe essere sostenuto da una postura compensatoria del collo reasa necessaria dalla scorretta masticazione.
Le suggerirei di dare un'occhiata all'articolo qui linkato.Cordiali saluti ed auguri.

www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf ( attendere con pazienza quando si vuole aprire questo link: è molto pesante)
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com