Utente 208XXX
Buongiorno, sono una donna di 34 anni, sposata con 2 figli, lavoratrice dipendente e vorrei raccontare la mia storia.
Da agosto del 2010 ho iniziato una dieta dimagrante non troppo restrittiva (ho perso 10 kg in 6 mesi) e a febbraio 2011 ho iniziato ad avere sensazioni tipo vertigini e "testa nel pallone". Inoltre mi capitava spesso di sentirmi stanca già al mattino quando mi svegliavo.
Dagli esami del sangue che mi prescrisse il mio medico risultò una carenza di ferro (19 mcg/dl rif. 60-120),HB 11,5.
Il mio medico mi disse di assumere ferro e un complesso polivitaminico per un mese.
Dopo circa dieci giorni di cura la situazione era tornata alla normalità, mi sentii bene, continuai ad andare in palestra circa 3 volte a settimana.
Verso la fine di Aprile cominciai ad accusare di nuovo quei sintomi associati ad altri: ogni tanto mi accorgevo di non riuscire ad afferrare la maniglia dello stipide della cucina, ma non ci feci molto caso.
La cosa che mi fece preoccupare è che ho iniziato ad avvertire una sensazione di ragnatela sul viso, fronte e sporadicamente sul cuoio capelluto. Mi sento ancora adesso una sensazione strana, come se il viso mi si deformasse e si gonfiasse.Chiedo anche agli altri se il mio viso sia normale e tutti mi dicono di si.Inoltre sento dei formicolii alle braccia, alle gambe (che a volte sento molli).
Sento ancore sensazioni di "aghi di spillo" o piccole scosse sulle cosce, polpacci, braccia, sento i polsi che mi fanno male. Tutta questa sintomatologia è più evidente a sinistra rispetto a destra.Questi sintomi durano da pochi secondi a qualche ora, ma mai in continuo tutto il giorno.
Ho rifatto gli esami del sangue(Emocromo, elettroliti completi,profilo tiroideo, funz. epatica, renale)tutti nella norma tranne il sodio (134 mEq rif. 135-145).
Confrontando il mio sodio con quello di qualche anno fa, mi sono accorta che allora avevo 141.
Il 20 Maggio ho fatto la visita dal neurologo e questo è il referto:
EON: nervi cranici integri, non deficit stonici/sensitivi. Coordinazione integra, fundus normali le papille.
Quando terminò la visita mi disse che era tutto normale. Poi chiese a mio marito se io fossi una persona ansiosa. Io non mi reputo ansiosa, ma un pò nervosa e ogni tanto "perdo le staffe".
Gli dissi che mio padre era affetto da atrofia multisistemica, mi rispose che sicuramente non era il mio caso. Mi chiese se avessi avuto febbre, cosa che non ho da molto tempo.
Il neurologo disse di avere un sospetto. poi disse che visti i sintomi forse era meglio fare qualche esame in più e mi ha prescritto la RNM encefalo senza contrasto. Quando gli chiesi il motivo lui mi rispose "per valutare eventuali infiammazioni".
Mio marito allora chiese se a carattere degenerativo e lui rispose di no.
Farò la RNM a fine Giugno ma nel frattempo mi chiedo se i miei sintomi possano essere legati alla Sclerosi Multipla o altra patologia cerebrale.
Se fosse SM è possibile che l'esame Neurologico sia normale?
Grazie infinite.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

i sintomi descritti (non continuativi e di breve durata) non farebbero pensare un'eventuale SM. Inoltre la visita neurologica negativa potrebbe essere un'ulteriore conferma. Il collega neurologo però, per essere completamente certo, ha correttamente prescritto la RM encefalica.
Non Le ha prescritto nessuna terapia?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 208XXX

Grazie per la celere risposta.
Non mi ha prescritto nessuna terapia.
Avrebbe dovuto?
Volevo aggiungere che il senso di stanchezza è veramente importante. Oggi, per esempio, dopo 15 giorni, sono andata in palestra e facendo il tapis roulant a bassa velocità, non mi reggevano più le gambe e ho dovuto smettere. Ho proseguito con gli attrezzi e, anche se con fatica, ho fatto circa 20 minuti di esercizi.
Alla fine ero stremata, come se avessi fatto i lavori forzati e 20 km di corsa.
Continuo a sentirmi come stordita, senza forze. Già da stamattina sento formicolii alle braccia, spalle e polsi.
In questo momento mi fanno male entrambi gli arti superiori e sento che mi manca la forza nelle mani. Aggiungo un lieve formicolio alla parte superiore della bocca.
Il mio medico alla prima visita pensava ad un ipotiroidismo (valori ematici normali), dicendo che anche in presenza di esami del sangue normali non si può escludere un ipotiroidismo e mi aveva prescritto anche una ecografia tiroide e paratiroidi, che farò la settimana prossima.
All'inizio pensavo a qualcosa legato alla dieta (adesso peso 65 kg).
Il 20 maggio, insieme alla mia famiglia, abbiamo trascorso un week-end alle 5 terre.
Ho camminato molto e i sintomi erano veramente pochissimi (qualche sporadico formicolio al braccio).
In macchina sulla via di ritorno i sintomi si sono fatti sentire molto di più.
Semplice coincidenza o.....?
Vorrei una vostra opinione, compatibilmente con gli elementi che avete, su ciò che mi succede.
Grazie infinite.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

mi baso sulla visita negativa del neurologo.
Il fatto che in vacanza non abbia avvertito nulla e che sulla via del ritorno siano ricomparsi alcuni sintomi potrebbe indicare una somatizzazione ansiosa o uno stato depressivo latente. E' evvio che queste sono soltanto delle ipotesi possibili e non una diagnosi.
Ha fatto recentemente gli esami del sangue per la ricerca di un'eventuale anemia di cui ha sofferto nel recente passato?

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 208XXX

Gentile Dr Ferraloro,
ho ripetuto gli esami del sangue e risultati sono stati:
Hb 13,5 Ferro 87, Ferritina 33. Gli elettroliti sono nella norma.
Approfitto della sua gentilezza per aggiornarla sui miei sintomi. Questa sera mentre guardavo la TV ho cominciato a sentire inizialmente dei "pungiglioni dietro la testa, fronte e viso. Poi (spariti quelli alla testa dopo circa 1 ora) ho avvertito pungiglioni e formicolii al braccio destro (e doloretti al polso, gomito, scapola). Successivamente una sensazione di forte bruciore allo stesso braccio che quasi piangevo dal dolore. Riuscivo a muoverlo a malapena.
Questo sintomo è durato circa 1 minuto e poi è sparito insieme alle sensazioni di pungiglioni.
In questo momento non sento più fastidi se non un senso di stordimento e una grandissima stanchezza fisica.
Sono un pò preoccupata, soprattutto dopo questo ultimo episodio.
Aggiungo che ieri e oggi avevo 37,1 di temperatura.


Grazie
Cordiali Saluti

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

con tutti i limiti del consulto a distanza, questa sintomatologia discontinua come sede e dalla durata molto breve non dovrebbe essere qualcosa d'importante.
La visita neurologica negativa effettuata dieci giorni fa lo confermerebbe.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 208XXX

Gentile Dr. Ferraloro,
la ringrazio ancora una volta per la risposta in tempi così rapidi.
Capisco la difficoltà di porre una eventuale diagnosi senza nemmeno poter valutare direttamente una persona, ma le chiedo i miei sintomi a cosa potrebbero essere dovuti?
Più che i formicolii alle braccia, alle cosce e in testa, quello che mi debilita tantissimo e il senso di stanchezza che quasi non mi abbandona mai e la sensazione di testa "vuota" e leggera.La pressione arteriosa in questi giorni è mediamente di 100-105/60-65.
Questa mattina, come quasi sempre, mi sono già svegliata stanca, ma gli altri sintomi sono cominciati circa a metà mattina (come spessissimo accade). Oggi pomeriggio dopo il lavoro sono andata a letto e ho dormito per circa 1 ora.
Al risveglio mi sentivo meglio, nessun fastidio ma solo una leggera sensazione di leggerezza alla testa e una leggera stanchezza.
Dopo circa 1 ora sono ricomparsi i formicolii in maniera alternata alla testa, arti inferiori e superiori.
Specifico che la notte dormo bene e non sono mai stata svegliata da qualche sintomo che accuso di giorno.
Grazie ancora

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

ovviamente con tutti i limiti del consulto on line, come Le dicevo in un post precedente, un'ipotesi possibile è quella della somatizzazione e/o di uno stato depressivo latente ma deve esssere lo specialista che la segue direttamente ad avanzare queste ipotesi. Potrebbe attendere di effettuare la RM e valutare il problema dopo, insieme al Suo neurologo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 208XXX

Buongiorno Dr.Ferraloro.
Lei ha perfettamente ragione, aspetterò l'esito della RM e valuterò, insieme al medico, gli eventuali passi successivi.
Se posso volevo chiederle un parere.
Da questa mattina, come ormai di solito mi capita, oltre ai vari formicolii su braccia, gamba sinistra e quella sensazione strana sul viso deformato (mi guardo allo specchio ma non rilevo niente), sento come se avessi la febbre a 40, con brividi di freddo e un bruciore agli occhi quasi costante, la testa leggera.
Appena rientrata a casa dall'ufficio, provo la febbre e trovo 37° ma ripeto, è come se avessi un febbrone.
Grazie ancora per la cortesia e la pazienza.
Cordiali Saluti

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

il sintomo che Lei descrive non è specifico di qualche patologia in particolare. Le accade ogni mattina? Anche i giorni festivi? Quando Le passa?

Buon pomeriggio
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 208XXX

Gentile Dr Ferraloro,
questa sensazione di sintomi simili all'influenza mi capitano senza distinzione tra mattina, pomeriggio o giorni festivi. Li ho avvertiti soprattutto in questi ultimi giorni, anche se nei giorni scorsi ho avvertito gli stessi sintomi, molto debilitanti.
Oggi pomeriggio, prima di andarmi a riposare, ho preso una tachipirina da 500 mg.
Dopo circa 1 ora mi sono svegliata (ho dormito profondamente) e questa sensazione non c'era più. Mi sentivo più fresca, anche se ancora un pò stanca e con una specie di confusione mentale. Continuo ad avere quella sgradevole sensazione al viso (soprattutto agli zigomi).
Grazie mille

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

non è possibile interpretare on line queste Sue sensazioni considerato pure che non sono specifiche, come Le dicevo, di particolari patologie. Il Suo medico ha tentato di dare un'interpretazione?

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 208XXX

Gentile Dr. Ferraloro,
ho fatto l'ecografia della tiroide e non è risultato niente di anomalo.
In merito alle mie condizioni, sono già 2-3 giorni che mi sento molto meglio. Non ho più quella stanchezza che mi debilitava tanto, non ho avuto più formicolii e febbricola. L'unica cosa che mi è rimasta è un dolore al polso, gomito (anteriore) e la parte alta del braccio destro, che inizia generalmente nel tardo pomeriggio.
Questo dolore (comunque sopportabile) mi dura un paio di ore, accompagnato da una lieve riduzione generale della forza del braccio, e poi svanisce.
Da qualche giorno stò assumendo la pappa reale al posto del multicentrum, sarà solo un caso?
Mi chiedo, escluse eventualmente patologie neurologiche (speriamo,)tutti questi sintomi potrebbero essere legate a ansia somatizzata, depressione latente, ecc. oppure si dovrebbero valutare altre strade, tipo intolleranze alimentari, carenze vitaminiche, ecc?
Leggendo nei vari post di questo sito, spesso la risposta più frequente a casi analoghi è quella dell'ansia somatizzata.
Grazie ancora

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

La ringrazio per l'aggiornamento e mi fa molto piacere che la sintomatologia sia nettamente migliorata.
E' certamente possibile che si tratti di somatizzazioni anche perchè la visita neurologica è risultata nella norma. Il dolore al braccio, oltre a questa causa, potrebbe avere anche un'origine cervicale, è soltanto un'ipotesi al buio però.
Comunque mi pare che la situazione si stia normalizzando.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 208XXX

Gentile Dr Ferraloro,
grazie ancora per la pazienza, per la cortesia e la sua professionalità.
Sicuramente stò molto meglio rispetto ai giorni scorsi.
In questo momento il dolore al polso è sparito (ho preso un antidolorifico), ma sento dolore, sopportabile, all'altezza della scapola destra, ma il collo non mi fa male.
Sento anche la testa come "ovattata".
Quando mi fa male il polso, la sensazione è come se fosse "slogato" (scusi il termine).
Quando ho fatto la visita dal neurologo chiesi espressamente se la mia sintomatologia potesse essere dovuta ad una eventuale patologia cervicale e la risposta del medico fu negativa.
Secondo lei tutti questi sintomi che ho e che ho avuto hanno un'origine (qualsiasi)in comune?
La patologia di cui era affetto mio padre (grave atrofia multisistemica) potrebbe in qualche modo (e/o in forme diverse) essere ereditata anche da me?

Grazie ancora e buon lavoro.

[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

alla domanda se i Suoi sintomi possano avere un'origine in comune non è possibile rispondere on line (a volte nemmeno di persona). Mi pare prevalente una componente psicosomatica ma, Le ripeto, è solo una sensazione al buio.
Si tranquillizzi sull'atrofia multisistemica perchè non è ereditaria.

Buonanotte
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 208XXX

Gentilissimo Dr Ferraloro,
sono riuscita ad anticipare a ieri l'esecuzione della RNM encefalo e tronco encefalico e questo è il referto: "Ventricoli laterali leggermente asimmetrici dx maggiore del sn. Terzo ventricolo e quarto ventricolo sulla linea mediana; assenza di zone di alterato segnale a livello degli emisferi cerebrali o in fossa cranica posteriore".
Inoltre e da Lunedì che mi sento benissimo, ho ritrovato le forze (sono andata un paio di volte in palestra e non ho avuto nessun problema) e non ho più avuto nessun sintomo.
Adesso porterò tutto al mio medico e prenoterò una visita dal neurologo per fargli visionare la RNM.
A questo punto non so quale possa essere stata la causa, e se mai verrà fuori, ma spero vivamente di non sentirmi più come negli ultimi 30 giorni.
Grazie per la Sua preziosa consulenza, per la gentilezza dimostrata.
Questo sito specialistico è davvero fondamentale per chi cerca delle risposte senza perdersi nella marea di informazioni che circolano su internet, ma proprio perchè troppe, rischiano di generare paure quando si naviga al buio. Lei, insieme ai suoi colleghi, rappresentate un faro, una guida, una speranza, una risposta che a volte può anche non essere quella che tutti vorremmo sentire, ma che tutti vorrebbero che fosse data in quel modo...una risposta gentile, garbata e con attenzione alla persona piuttosto che alla patologia.
Grazie ancora Dr Ferraloro
Buona giornata

[#17] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

La ringrazio per le belle parole che ha usato verso i colleghi del sito. Con tutti i limiti del consulto on line (che Lei conosce benissimo) ci sforziamo di informare gli utenti nel modo più serio possibile, a volte si riesce a volte no ma l'impegno c'è sempre.

Mi fa particolarmente piacere apprendere che i Suoi sintomi si siano risolti spontaneamente (la RM encefalica negativa avrà anche un potere terapeutico).
Come giustamente dice, faccia visionare le immagini al neurologo prescrittore e viva tranquilla la Sua vita.
Nel caso avesse ancora bisogno di qualche informazione sa dove trovarmi.

Cordiali saluti ed auguri
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente 208XXX

Gentile Dr. Ferraloro,
sono passati quasi due anni dall’ultima volta che ci siamo sentiti e avrei bisogno ancora della sua gentile opinione su alcuni sintomi che avverto.
Questi quasi due anni sono trascorsi senza nessun problema fisico e senza alcuno dei sintomi oggetto delle discussioni precedenti.
Purtroppo da circa un mese e mezzo avverto diversi sintomi che non mi fanno stare tranquilla.
Premetto che gli ultimi mesi sono stati davvero molto, molto stressanti per vicissitudini soprattutto familiari e in parte anche lavorative, che mi hanno fatto passare brutti momenti.
Tutto è iniziato circa 40-50 giorni fa quando mi trovavo in un negozio e mentre cercavo di leggere il prezzo sull’etichetta ho avvertito la necessità di distogliere subito lo sguardo perché non riuscivo a leggere bene e mi dava proprio una “sensazione” di fastidio. A questo episodio ne sono seguiti nel tempo altri 4-5, sempre della stessa tipologia o davanti al PC.
A seguire, circa un mese fa ho iniziato a sentire dei tremori interni, della durata di poche ore, ma che si ripresentano quasi giornalmente.
Sempre circa un mese fa, mentre stavo ballando “Zumba”, sostanzialmente un’attività di fitness con musica latino-americana, mi sono dovuta fermare perché ho sentito come un blocco alla gamba dx. Era come se non riuscissi più ad andare avanti e la gamba fosse immobile. La sensazione era come se qualcuno mi tenesse ferma la gamba!
Questo episodio si è ripetuto altre volte e in tutte e due le gambe. Dopo qualche minuto di riposo riuscivo comunque a riprendere l’attività anche se avvertivo una sensazione come se le gambe andassero un po’ per i fatti loro.
Ogni tanto quando cammino sento questa specie di blocco alla gamba, che mi obbliga a fermarmi.
Sono cominciati anche dei tremori esterni, occasionalmente alle gambe, ma soprattutto al braccio e alla mano dx, a volte presente bilateralmente presenti solo in alcuni momenti della giornata, ma molto fastidiosi, tanto da impedirmi attività come tagliarmi le unghie delle mani, truccarmi gli occhi o preparare semplicemente il caffè.
Mi sembra anche di non riuscire a scrivere sulla tastiera con la destrezza di qualche tempo fa.
Ieri, dopo aver assunto 8 gtt di Lexotan questi tremori non c’erano più.
Questi tremori sono presenti ogni tanto anche a riposo.
Ho avuto anche 3-4 episodi di una specie di Tic al viso, alle braccia e alle gambe della durata di qualche minuto.
Quasi sempre sento in anticipo che stà arrivando questo “Tic” e se sono in compagnia cerco un modo per isolarmi perché la cosa mi imbarazzerebbe.
Ogni tanto una gamba o un braccio si muovevano (si alzano) senza il mio controllo.
Un giorno mentre ero in pausa durante un corso di formazione, stavo bevendo una tazza di the e ho cominciato a tremare e avere spasmi-TIc (non so se è il termine giusto), alle braccia, al collo e al viso, tanto da rovesciarmi addosso il tè; era come se non avessi più il controllo del mio corpo!
Era presente anche un medico che mi ha fatto sdraiare e respirare con calma. Dopo qualche minuto era passato tutto ma restava addosso una sensazione quasi di stordimento.
La settimana scorsa, invece, mentre stavo facendo una passeggiata in montagna, stavo scendendo con mio marito, un piccolo dislivello di terreno, di qualche metro, che necessitava di puntare bene i piedi. A questo tentativo ho sentito come se le gambe avessero completamente ceduto e fortunatamente mio marito mi ha tenuta accompagnandomi a terra.
Ho preso un forte spavento, mi sono messa anche a piangere perché non riuscivo a capire perché le gambe non avessero retto. Dopo essermi rialzata ho fatto molta fatica a fare 200-300 mt per raggiungere l’auto. Avevo bisogno di fermarmi spesso perché sentivo uno scarso controllo delle gambe.
A volte avverto come una confusione mentale, ogni tanto ho anche qualche giramento di testa, forse dovuta a problemi di pressione; quando la provo è quasi sempre tendenzialmente bassa: 100/60, 90/55.
Ieri sera ho provato praticare “Zumba” e devo dire che è andata meglio. Avvertivo solo un piccolo peso alle gambe ma che non mi ha impedito di ballare.
Anche adesso mi sembra di essere confusa, non bene orientata.
Ho paura che si possa trattare di qualche brutta malattia. Visti i sintomi ho pensieri sulla SLA e sulla SM.
Mi sembra come se 2 anni fa fosse iniziato qualcosa non ancora rilevabile e adesso ci fosse una specie di ricaduta.
Mi scusi se mi sono dilungata, ma volevo esporLe il mio caso con tutti gli eventi.
Grazie per la gentilezza

[#19] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

bentrovata!
Ritengo che se ci possa essere un collegamento con la situazione di due anni fa, questo è solo ansioso. Infatti con visita neurologica negativa ed RM nella norma non è stata rilevata, allora, alcuna patologia organica. L'ipotesi della somatizzazione ansiosa è quasi certa, considerata anche la modalità di regressione della sintomatologia.
Ciò che avverte oggi potrebbe essere una "riedizione" del 2011.
In ogni caso, essendo trascorsi due anni, è opportuno effettuare una visita neurologica. Non pensi a malattie importanti.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#20] dopo  
Utente 208XXX

Gentile Dr Ferraloro, grazie come sempre per la celere risposta.
Volevo chiederle cosa intende di preciso con "considerata modalità di regressione della sintomatologia"?
Gli spasmi sono simili a quelli che si avvertono in fase di addormentamento.
La cosa che mi preoccupa è che i sintomi di adesso sono diversi rispetto a quelli di 2 anni fa. Secondo Lei sono tutti riconducibili a fattori ansiosi/stress?
Grazie ancora e buona giornata

[#21] dopo  
Utente 208XXX

Gentile Dr Ferraloro, grazie come sempre per la celere risposta.
Volevo chiederle cosa intende di preciso con "considerata modalità di regressione della sintomatologia"?
Gli spasmi sono simili a quelli che si avvertono in fase di addormentamento.
La cosa che mi preoccupa è che i sintomi di adesso sono diversi rispetto a quelli di 2 anni fa. Secondo Lei sono tutti riconducibili a fattori ansiosi/stress?
Grazie ancora e buona giornata

[#22] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

due anni fa la sintomatologia è regredita prima durante un weekend (mi pare un viaggio) per poi manifestarsi nuovamente al rientro in sede, l'ultima volta in seguito alla negatività della RM, infatti Le avevo parlato di effetto terapeutico della RM.

Capisco che adesso la sintomatologia sia diversa, infatti Le ho consigliato la visita neurologica, ma ciò non toglie che possa avere la stessa origine psicosomatica.
E' chiaro che è solo un'ipotesi a distanza che va verificata con visita specialistica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#23] dopo  
Utente 208XXX

Gent.mo Dott. Ferraloro,
Le scrivo per aggiornarla sulla mia situazione.
ho eseguito la visita neurologica e il referto è stato il seguente:
"EON negativo. Tremore posturale. ROT vivaci, dubbio a destra".
Mi ha prescritto comunque una RMN e un elettroencefalo.
Purtroppo questa volta un week end passato al mare non mi ha proprio giovato, anzi ho fatto molta fatica anche a camminare, sentivo le gambe come se fossero "due pezzi di legno", come se qualcuno cercasse di tenermele ferme.
La settimana scorsa per due giorni consecutivi non avuto nessun sintomo, riuscendo anche a fare una passeggiata di circa 30 minuti senza nessun problema, mentre negli altri giorni ho sempre avvertito qualche sintomo.
Oggi, per esempio, sento le gambe che mi tremano e sento come una sensazione di cedimento.
Faccio fatica a scrivere sulla tastiera per i tremori e di tanto in tanto, guardando e leggendo sul monitor mi si appanna la vista. Sento anche la voce come se fosse tremolante, cosa che mi hanno fatto notare anche le persone che parlano con me.
L'altra sera sentivo anche un formicolio sulla parte sinistra della testa.
Ormai questi sintomi mi stanno condizionando la vita, impedendomi di svolgere le normali attività di vita e di vita sociale.
Cosa ne pensa?
Grazie come sempre.

[#24] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

considerate le lievi anomalie riscontrate alla visita neurologica concordo con l'indicazione del neurologo per la RM encefalica. Altro, purtroppo, a distanza non è possibile dire. Mi faccia sapere l'esito degli esami diagnostici.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#25] dopo  
Utente 208XXX

Buongiorno Dott. Ferraloro,
le scrivo per aggiornarla sulla mia situazione.
Intanto mi scuso perchè il referto del neurologo che le ho postato non era proprio corretto, le riscrivo il referto corretto:
"EON: normale salvo tremore posturale arti superiori. ROT vivaci con dubbia prevalenza a destra dei rotulei".
Ho eseguito RMN senza contrasto ed è risultata completamente negativa.
Ho eseguito anche EEG è il referto dice: "Tracciato disturbato da artefatti da movimenti oculari e attività muscolare. Attività di fondo a 11 hz, di basso voltaggio, reagente alla apertura degli occhi. Non modificazioni alla HP e alla SLI. Presenza di onde survoltate e cuspidate in temporo-occipitale dx.
Conclusioni: irregolarità irritative aspecifiche in temporo-occipitale dx".

Nel frattempo ho anche eseguito gli esami ematici: ho le GPT a 203 e le GOT a 90. fosfatasi alcalina, LDH, biliribuna totale, diretta e indiretta,CPK, Mioglobina, proteine totali, Gamma GT, glicemia,creatinina, potassio, Mg, Ca nella norma.
GB 4.800, GR 4,76, Ematocrito 11,3, piastrine 233.
Gli esami di 2 anni fa andavano bene, le GPT erano 21 le GOT 15.
Continuo ad avere contrazioni involontarie dei muscoli, tipo tic in sequenza, soprattutto alla testa alle braccia e alle spalle, della durata di circa 4-5 minuti. Questo mi capita ormai quasi una volta al giorno. è come se fosse una crisi e subito dopo mi sento molto stanca e provata.
Faccio fatica a scrivere alla tastiera del Pc perchè sbaglio spesso tasti e sono diventata molto più lenta nello scrivere.
Sento sempre le gambe a volte contratte a volte troppo "libere" soprattutto quando scendo e salgo le scale e ogni tanto rischio di cadere.
Anche la vista mi sembra che peggiori, nel senso che spesso ho degli annebbiamenti, soprattutto quando mi trovo in qualche negozio e provo a leggere le etichette o i prezzi esposti.
Vorrei sapere gentilmente:
1. cosa significa il referto dell'EEG
2. l'aumento delle transaminasi può provocare questi sintomi
3. ci sono altri esami eventualmente da fare e cosa ne pensa in generale della mia situazione.
Cordiali saluti

[#26] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

l'EEG ha messo in evidenza delle anomalie irritative che sono state interpretate aspecifiche. Potrebbe approfondire la questione con un EEG holter delle 24 ore o con Video-EEG per verificare se le "crisi di tremore" sono sincrone con la comparsa delle anomalie del tracciato EEG.
Si potrebbe effettuare anche un EEG in privazione di sonno.
Comunque Le consiglierei di rivolgersi ad un epilettologo o ad un centro di epilettologia per un approfondimento diagnostico.
Inoltre deve approfondire anche il problema dell'aumento delle transaminasi, ne parli col medico curante.
L'ematocrito 11,3 è corretto?
Anche il dosaggio degli elettroliti nel sangue sarebbe utile.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro