Utente
Gentili dottori sono un ragazzo di 20 anni terribilmente preoccupato.
Da qualche giorno ho una strana sensazione di stanchezza alle gambe a cui si è associata la medesima sensazione anche agli arti superiori,mi sento molto stanco,al mattino pur avendo dormito non ho abbastanza forza e in aggiunta accuso dei disturbi allo stomaco.Da qualche mese,specialmente la sera,accuso un disturbo alla vista(come se vedessi un pò sfocato)ma la visita oculistica ha confermato che è tutto ok.Un'altra cosa che mi capita di recente è di dovermi svegliare al mattino per andare ad urinare,cosa che prima non mi capitava.
Ho letto che questi sintomi possono essere associati alla sclerosi multipla e vorrei un vostro parere,perchè vi assicuro che la cosa mi spaventa molto.
Grazie in anticipo e cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

non pensi a malattie importanti, faccia in primis una visita dal Suo medico curante per avere un primo parere. Senta cosa Le dice. Successivamente potrebbe, se consigliato, effettuare una visita neurologica.
Stia sereno.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Dottore la ringrazio della risposta,le volevo chiedere se la mia sensazione di debolezza,stanchezza,associata ad un pò di nausea e giramenti di testa potrebbe dipendere anche da un pò di anemia,dato che anche mia madre ne ha sofferto.
cordiali saluti.

[#3] dopo  
Utente
Dottore la ringrazio della risposta,le volevo chiedere se la mia sensazione di debolezza,stanchezza,associata ad un pò di nausea e giramenti di testa potrebbe dipendere anche da un pò di anemia,dato che anche mia madre ne ha sofferto.
cordiali saluti.

[#4] dopo  
Utente
Dottore la ringrazio della risposta,le volevo chiedere se la mia sensazione di debolezza,stanchezza,associata ad un pò di nausea e giramenti di testa potrebbe dipendere anche da un pò di anemia,dato che anche mia madre ne ha sofferto.
cordiali saluti.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

certamente, i sintomi descritti possono essere causati anche da un'anemia che comunque andrebbe accertata tramite esami del sangue.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Gentile dottore stamattina mi sono sottoposto alle analisi di sangue e urine che non hanno evidenziato alcun valore al di fuori dei limiti,escludendo quindi un'anemia,la cosa se possibile mi preoccupa ancora di più perchè a questo punto comincio a prendere sempre di più in considerazione la somiglianza dei mie sintomi con quelli della sclerosi multipla.Sono davvero molto preoccupato,secondo lei cosa devo fare?
cordiali saluti.

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

come Le dicevo nella prima risposta, ne parli prima col Suo medico curante e poi, se ritenuto opportuno, effettui una visita neurologica.
Comunque stia sereno.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Salve gentile dottore le scrivo a distanza di un pò di tempo per rivolgerle una domanda.
A seguito della persistenza dei sintomi di cui sopra mi sono sottoposto a visita neurologica.Il neurologo,dopo che ho esposto tutti i sintomi di cui sopra,mi ha visitato,facendomi fare alcuni movimenti come ad es.toccare il naso con un dito.
Alla fine della visita mi ha rassicurato che è tutto apposto,dicendo che non era necessario fare alcun esame perchè di sicuro non ho la SM.
Il neurologo imputa tutti i sintomi di cui sopra a degli stati d'ansia,di cui in effetti riconosco di soffrire,mentre i dolori alla gamba snx sono dovuti ad una sciatalgia causatami dalle tante ore seduto con postura anche scorretta.
Ultimamente percepisco nei pressi del ginocchio snx una sensazione di bagnato,è anche questa ricollegabile all'infiammazione del nervo?
Lei pensa che sia corretto ciò che mi ha detto il neurologo,lui se ne sarebbe accorto in base alla visita se ci fosse stato qualcosa che non va?

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ovviamente non posso mettere in dubbio ciò che Le ha detto il neurologo dopo una visita diretta, infatti per dirLe che non ha nulla d'importante non avrà rilevato alterazioni alla visita neuologica. La sintomatologia persiste invariata? Non Le è stata consigiata nessuna terapia?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente
Gentile dottore,come già spiegato il neurologo presso cui mi sono sottoposto a visita imputando il mio malessere a degli stati ansiosi mi ha prescritto due medicinali tra cui il cipralex,ma mi ha invitato ad evitare di prenderli e a provare una reazione personale senza l'aiuto di medicine,invitandomi a ricontattarlo se non ci fossi riuscito.
Ad oggi soffro ancora di quel malessere,anche se a volte si manifestano vere e proprie crisi ansiose con l'idea fissa della malattia e altri brutti pensieri.
Il punto è che io non capisco se dipenda tutto da problematiche psicologiche o se vi sia anche un reale problema fisico,che il mio neurologo ha escluso.
Poi è comparsa quella sensazione di bagnato al ginocchio che proprio non riesco a spiegarmi.
Lei cosa ne pensa,sulla base di una semplice visita neurologica il mio neurologo ja potuto escludere problemi fisici?

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la negatività dell'esame neurologico è fondamentale ma a volte non è possibile cogliere delle alterazioni in fase iniziale di malattie. Non lo dico per scoraggiarlo ma per onestà intellettuale.
La inviterei a stare sereno ed a seguire le indicazioni del neurologo, contattandolo qualora la sintomatologia persistesse. L'ipotesi ansiosa è comunque probabile.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro