Utente 127XXX
vorrei chiedere un consulto riguardante il farmaco NOOTROPIL
praticamente a maggio di 6 anni fa mi rivolsi da un neurologo perchè non riuscivo a concentrarmi a scuola, mi fu prescritto il NOOTROPIL fiale da 3grammi da assumere 1 al giorno per 2 mesi. fin quì niente di strano se non fosse per il fatto che già dai primi giorni cominciai a sentirmi strano, mi sentivo più attento e concentrato però avevo anche una sfilza di effetti indesiderati tipo irrequietezza, irritabilità, nervosismo, stress eccessivo, ansia, diminuzione della libido ,stanchezza fisica,dolori alla colonna vertebrale, praticamente stavo peggio di prima . preoccupatomi per questi sintomi contattai subito il mio medico neurologo che mi disse solo di stare tranquillo e d fidarmi di lui, io mi fidai però intanto mi sentivo sempre peggio a tal punto di non riuscire a lavorare, facevo il cameriere nel periodo estivo ma dovetti abbandonare perchè stavo troppo male, dopo di che finita la terapia il medico decise di prescrivermi TEGRETOL 200, 1 compressa al giorno, cominciai a sentirmi un po meglio però non ero n grado cmq di lavorare. da allora il TEGRETOL lo prendo ancora e sono sempre allo stesso punto, praticamente da quando assunsi nootropil mi sento sempre stressato e nervoso pur non facendo niente di stressante.
qualche mese fa , per curiosità ho cercato informazioni riguardanti il il farmaco nootropil, è ho appreso che è un colinergico e stimolerebbe la crescita nervosa dei recettori AMPA dell'acido glutammico e del cortisolo. dunque il suo effetto sarebbe permanente?a parte quello colinergico.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

gli effetti collaterali del piracetam non sono permanenti ma reversibili all'interruzione del trattamento. E poi sei anni mi sembrano davvero tanti. Nella mia pratica clinica non ho mai osservato la situazione descritta (anni!) attribuibile al farmaco in questione.
Il tegretol lo assume pure da anni? In base a quale diagnosi?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 127XXX

salve
si il tegretol lo assumo da 3 anni , lo prendo come stabilizzatore dell'umore.
lei ha mai prescritto nootropil a pazienti sani e giovani? se si, hanno avuto qualche problema ?

cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se dopo tre anni di terapia con tegretol pensa di non avere raggiunto gli obiettivi sperati, Le consiglio una nuova visita psichiatrica per un'eventuale rivalutazione terapeutica. Effettivamente in giovani sani non ho mai utilizzato il piracetam, ritengo però altamente improbabile che questi sintomi siano stati scatenati dal farmaco assunto sei anni fa.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 127XXX

salve
anch'io ritenevo improbabile che il farmaco potesse avere effetti a lungo termine , però sta di fatto che prima di assumere il piracetam non avevo nessuno dei sintomi che ho adesso. a confermare il mio dubbio è stato un ragazzo che ho contattato su questo sito, praticamente chiedeva un consulto riguardante sintomi avuti dopo aver assunto nootropil senza prescrizione medica, anche questo ragazzo ha assunto il nootropil 2 anni fà e da allora ha avuto alterazioni dell'umore e depressione, mi verrebbe da pensare che non sia un caso. qui può leggere il consulto:http://www.medicitalia.it/consulti/Neurologia/155930/Abuso-di-un-farmaco
la visita la faccio ogni 40 giorni,pensa che dovrei rivolgermi a un'altro medico?
per quanto riguarda il farmaco, è vero che la stimolerebbe la crescita di alcuni recettori?


cordiali saluti

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il consulto a cui si riferisce tratta di un abuso del farmaco, e che abuso!!! tre confezioni in due giorni, 120 compresse! Pertanto non fa testo.
Personalmente non prescrivo queste molecole a soggetti giovani ma le riservo a pazienti anziani con deficit di memoria.
Circa il meccanismo d'azione, non c'è un aumento recettoriale ma una loro attivazione.
Se da alcuni anni non vede miglioramenti significativi sarebbe opportuno rivolgersi ad un altro specialista.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 127XXX

salve
quindi quello che si legge nel web riguardo l'aumento dei recettori AMPA sarebbero falsità?
ho letto che l'acido glutammico oltre alla memoria e all'apprendimento è implicato anche nella regolazione dell'umore, quindi da ignorante in materia mi verrebbe da pensare che potrebbe essere l' eccesso di acido glutammico la causa, ovviamente dovuto al presunto aumento dei recettori, con questo non voglio mettere in dubbio la vostra conoscenza ed esperienza, ma voglio insinuare che forse si è scoperto solo ultimamente questa cosa dei recettori e che quando lei ha studiato il farmaco non si conosceva questo effetto.
ho letto anche che la carbamazepina riduce il livello di acido glutammico , in effetti da quando la uso ho trovato dei miglioramenti ma non mi sento più come prima, prima che assumessi il piracetam.
ho dimenticato di dirle che qualche volta sento come delle scosse nella testa che mi provocano dei piccoli tic involontari, ovviamente questo sintomo è apparso qualche mese dopo l'assunzione del nootropil.
grazie per la disponibilità

cordiali saluti

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

forse si riferisce ad esperimenti su piccoli animali (topi). Nell'uomo non è stato dimostrato.
Vorrei inoltre precisare che esiste un aggiornamento continuo in medicina che noi medici quotidianamente effettuiamo, quindi non siamo ancorati soltanto a ciò che abbiamo studiato in passato.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 127XXX

salve
si in effetti ho appreso che gli esperimenti sono stati fatti su dei topi, pensavo fosse lo stesso per l'uomo.
mi scuso per la mia ignoranza , non sapevo questa cosa degli aggiornamenti , riflettendoci è anche logico.
dottore la ringrazio, è stato molto soddisfacente

cordiali saluti