Utente
Gentilissimi dottori buongiorno,
volevo avere un consulto a seguito di una botta alla testa presa ormai 5 giorni fa.
Ero in casa e alzandomi di colpo ho preso una botta nella zona centrale della testa contro lo spigolo di un anta del mobile lasciata aperta.
Pochissimi secondi dopo ho notato la fuoriuscita di qualche goccia di sangue dal naso ma nulla piu'. Ho subito messo ghiaccio per 15 min sul "bernoccolo" spuntato quasi subito. A parte un po' di stordimento inziale non ho accusato vomito o giramenti di testa. Alla sera ho nuovamente messo ghiaccio per circa 15 min. Dopo due giorni ho avvertito qualche fitta sul lato della testa dove avevo preso la botta ma nulla più. Oggi, dopo ben 5 giorni, accuso un dolore sopportabile ma continuo alla parte superiore della testa che migliora con l'assunzione di una pastiglia di brufen 600 ma si ripresenta alla sera. Ho dolore anche a scuotere la testa in orizzontale. Il mio medico di famiglia mi ha detto che non c'è bisogno di nessun controllo. Voi mi consigliate qualcosa di diverso? E' possibile che sia in atto qualcosa di grave a distanza di 5/6 giorni? Ringraziandovi anticipatamento porgo i miei più cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

se il Suo medico curante l'ha tranquillizzata potrebbe stare sereno. Se la sintomatologia dovesse persistere faccia un secondo controllo dal Suo medico.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno,
grazie mille per la risposta anche in giornata festiva.
COmunque si, il mio medico mi ha tranquilizzato però non mi ha posto nessun genere di domande, a essere sincero mi è sembrata più una rissucurazione dovuta al fatto che passati un tot di giorni la situazione era sotto controllo.
La mia paura è dovuta al fatto che sento dolore a scuotere la testa ma la sensazione di pesantezza rimane sotto controllo con normali anelgesici.
MAgari si potrebbe trattare di qualche forma di cefalea indipendente dalla botta; la paura era solo dovuta al fatto che magari ci fosse qualche rottura visibile solo con approfondimenti diagnostici.
Ancora grazie per la sua disponibilità.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'attuale sintomatologia può dipendere dalla contusione riportata.
Le rinnovo il consiglio di un controllo clinico qualora la sensazione attuale dovesse persistere.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Buonasera,
volevo informarla che prima della botta di cui parlavamo sopra mi si erano accentuate delle emicranie che mi avevano colpita già diversi anni prima.
Mi sono recato dal neurologo che mi aveva visitato in precedenza e mi ha prescritto 5 gocce al giorno di Laroxyl per un mese.
Durante la visita ha però notato dei tremori durante una fase dove tenevo le braccia distese (con i palmi girati verso terra) e le dita larghe.
mi ha quindi prescritto una risonanza magnetica di cervello + tronco encefalico + rachide dorsale + rachide lombosacrale + rachide cervicale tutto con contrasto.
Non ho altri problemi quali nausea, vomito o problemi di vista.
Lei concorda con la prescrizione?
Secondo lei di cosa si può trattare?
Ancora grazie per la sua disponibilità.
Saluti.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la cefalea è stata diagnosticata di tipo tensivo, in base al farmaco prescritto.
Concordo col collega neurologo sia per la terapia che per gli accertamenti diagnostici consigliati che servono per approfondire il problema.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
E in neurologia il tremore che si vede nella mani distende le braccia con i palmi verso terra (che mi sembra un momento fondamentale della visita neurologica) cosa può significare?
Secondo lei lo stress può arrivare a portare tremori alle mani in quella posizione oppure può trattarsi di qualcosa di molto più grave?
Saluti.
Stefano

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Stefano,

il tremore è uno di quei sintomi che bisogna osservare direttamente per avere un orientamento diagnostico. Anche lo stress può essere responsabile.
Stia sereno.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Buonasera gentilissimo dott. Ferraloro,
mi ero dimenticato di scriverle che il neurologo mi aveva prescritto degli esami del sangue per controllare che gli ormoni della tiroide fossero in quantità corretta (il medico ipotizzava problemi alla tiroide come possibile cause dei tremori).
Gli esiti sono tutti negativi in quanto i valori si attestano al centro delle soglie minimo e massimo; pertanto la tiroide dovrebbe essere da escludere come causa. Ora sono in attesa di fare la risonanza con contrasto; ho però notato un aumento dei tremori anche facendo altri movimenti tipo piegare e stendere le braccia o alzare a abbassare le spalle. Inizio a essere sinceramente preoccupata poichè ricercando tremori su internet si rimanda sovente a un problema di sclerosi multipla. Mi rendo conto che lei non può fare diagnosi per via telematica ma con il passare dei giorni la mia preoccupazione cresce sempre più.

Saluti

Stefano.

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Stefano,

non faccia ricerche su internet dove potrebbe trovare tutto ed il contrario di tutto.
Effettui serenamente la RM e mi faccia sapere l'esito.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente
Buongiorno gentilissimo Dott. Ferraloro,
le scrivo qui di seguito l'esito della risonanza magnetica:

"Studio multiplanare dell'encefalo, eseguito prima e dopo infusione di contrasto.
Ventricoli in sede, di ampiezza nei limiti.
Regolari le cisterne silviane e i solchi corticali.
Non alterazioni parenchimali focali, neppure dopo infusione di contrasto, in particolare indenne la sostanza bianca periventricolare, non lesioni espansive intracraniche.
Si segnala una ipertrofia infiammatoria della mucosa del seno frontale, di alcune celle etmoidali e del seno sfenoidale, liberi e ben conformati i seni mascellari.
Conclusioni: quadro cerebrale normale.
Modesti segni di pan sinusite.

Studio dei tratti cervicali, dorsale e lombare con infusione di contrasto.
Le vertebre sono ben allineate e conformate, non cedimenti somatici.
Normale ampiezza del canale rachideo.
Non ernie disdcali, apparendo di modesta entità la protrusione paramediana sinistra in T1-T2 che sporge nello spazio perimidollare anteriore senza improntare il midollo.
Non alterazioni midollari".

Il neurologo dopo aver letto il referto mi ha confermato la negatività dell'esame consigliandomi eventualmente un controllo per la sinusite.
Per quanto riguarda la cefalea, visto il miglioramento con le 6 gocce di Laroxyl mi ha invitato a proseguire con lo stesso dosaggio ancora per un mese e poi di sospendere la terapia. I tremori sono dimunuiti a suo giudizio con l'assunzione del Laroxyl e ha ipotizzato che siano di origine ansiosa.
Lei cosa ne pensa.
Cordiali saluti.

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Mi fa piacere che la RM sia risultata nella norma, adesso può tranquillizzarsi. Concordo in tutto col Suo neurologo. L'unico consiglio che mi sento di aggiungere riguarda la sospensione del laroxyl, non lo sospenda bruscamente ma gradualmente, per es. una goccia in meno ogni due giorni.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro