Utente 245XXX
Gentilmente volevo un parere riguardo alla mia situazione. Presento un dolore cervicale e un'irrigidimento con lieve dolore alla schiena. Inoltre ho dolore a livello delle scapole e dei pettorali, braccio sx intorpidito con lievi formicolii. Ho dolore ad entrambe le gambe che a volte sembra di origine muscolare e altre volte come se tutto il nervo fosse sofferente (soprattutto alla gamba sx). Sempre alle gambe ho un leggero formicolio e dolore agli estensori della caviglia e ai tendini (o nervo?) sotto la pianta del piede, come se fosse una storta ma senza che ci siano stati eventi traumatici. Il tutto si attenua camminando.
Ho già fissato un intervento per l'estrazione di due denti del giudizio, anche se non danno fastidio, ai quali è stato imputato una sensazione di disfagia (ho anche episodi di bruciore di stomaco). Raramente presento anche bruciori del viso, improvvisi, e formicolio molto leggero del cuoio capelluto.
Sono una persona che si preoccupa piuttosto facilmente e leggendo qua e là su internet ho scoperto che alcuni di tali sintomi sono legati a malattie anche gravi e dopo aver fatto ciò sono preoccupato. Volevo un parere sul fatto che tali problemi possano essere dovuti al dolore cervicale, reflusso gastro-esofageo e se necessario approfondire per valutare situazioni più gravi (sperando vivamente che non esistano).
La ringrazio per l'eventuale risposta.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

è possibile che i Suoi disturbi siano originati da problemi della colonna vertebrale, indagherei inizialmente su questa. Le sensazioni al viso e al cuoio capelluto hanno spesso un'origine psicosomatica.
Ne parli col Suo medico curante per iniziare un iter diagnostico che possa fare luce circa la natura dei Suoi disturbi. Stia sereno.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 245XXX

La ringrazio per la rapida risposta.
Sono stato visitato dal mio medico curante, anche specialista in ortopedia, che ha rilevato in iperreflessia osteotendinea rotulea un pò più accentuata sulla gamba sx.
Mi ha inoltre prescritto 6 iniezioni di bentelan + muscoril, una al giorno e richiesta per risonanza magnetica alla colonna dato che questi disordini alle gambe possono essere dovuti a qualche sofferenza delle vertebre cervicali. Si è inoltre presentato anche dolore in fondo alla schiena, nella zona di confine con il bacino, che a volte è come una puntura e altre volte come un semplice dolore continuo. Ho anche come una sensazione di aumento della sensibilità nel piede sx e rimane la sensazione di intorpidimento, come dopo una storta in via di guarigione, alla stessa caviglia che crea disordini anche nella parte del polpaccio e coscia. Questi sintomi anche se in maniera molto più attenuata sono presenti anche all'altra gamba.
Volevo gentilmente sapere se è possibile che un disordine cervicale possa provocare tutti questi sintomi e soprattutto il lieve formicolio e la sensazione strana che ho al piede e alla gamba in generale, soprattutto sx.
Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

concordo col Suo medico curante circa la prescrizione della RM della colonna vertebrale. Infatti nel post precedente Le avevo pure io consigliato di indagare sulla colonna vertebrale. La sua sintomatologia può essere ascrivibile sia a problemi cervicali che soprattutto lombari.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 245XXX

Gentile dottore le scrivo per avere un parere sull'evoluzione della mia situazione.
In seguito al continuare dei miei precedenti sintomi e dato che 3 giorni fa è insorta una fascicolazione alla coscia destra (non continua e oggi sembra quasi sparita), il medico di famiglia mi ha prescritto una EMG, fatta ieri mattina, dove il neurologo non ha riscontrato cose importanti per quanto riguarda nervi e muscoli (soltanto il fatto che faccio meno forza sul tibiale dx, forse dovuto all'ago che faceva male sul muscolo??) ma un'iperreflessia soprattutto nella gamba di dx e ha valutato anche un'asimmetria dei riflessi alla caviglia e nel dito medio (non sò bene come si chiamino ma penso abbia capito) anche se non sembrava preoccupato in quanto non eccessivamente differenti. In seguito a questo mi ha consigliato di svolgere una RM cervico-dorsale che effettuerò il 10 maggio.
Volevo gentilmente sapere a cosa può essere dovuto tutto ciò e se, dato che sono un tipo abbastanza ansioso, sia necessario magari accelerare i tempi della RM (effettuandola eventualmente a pagamento) per arrivare prima a capire cosa può esserci evitando il peggioramento della situazione (se c'è questo rischio). O se necessari magari altri esami più risolutivi.
Per adesso mi è stato prescritto flexiban da prendere mattina e sera per alleviare tali sintomi (stanchezza braccia e gambe soprattutto).
Attendo una sua eventuale risposta. Cordiali saluti.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

a distanza non è possibile darLe un parere attendibile me se l'asimmetria dei riflessi è risultata lieve può fare la RM nella data già prenotata. Non penso che ci siano i caratteri d'urgenza.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 245XXX

La ringrazio per la rapida risposta,
secondo Lei questa situazione da cosa può dipendere? Ernia cervicale?
E iniziare nuoto o qualche altra attività sportiva può far migliorare la situazione o è meglio non sovraccaricarsi troppo di sforzi fisici prima di sapere con più chiarezza qualcosa?
La ringrazio nuovamente.

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

prima di iniziare uno sport o una qualsiasi terapia si deve avere una diagnosi in modo che il utto sia poi mirato al problema, secondo indicazioni mediche.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 245XXX

Gentile Dottore,
Le scrivo nuovamente per avere dei chiarimenti riguardo alla mia situazione.
Per prima cosa volevo gentilmente sapere a cosa corrisponde un clono al piede sinistro e da cosa può essere causato e a cosa corrisponde il segno di Hoffman (dato che mi è stato visto leggermente a sx) e cosa può indicare.
Inoltre l'insieme di questi sintomi e stanchezza alle gambe e alle braccia (come durante una prolungata attività fisica) è imputabile realmente a problemi alla colonna come eventuali ernie e in tal caso a che livello potrebbero essere localizzate (cervicale, dorsale, lombare..) o ci può essere altro che può essere diagnosticato più velocemente? Scrivo questo perchè a volte pensando alla RMN il 10 maggio prendo in considerazione il fatto di anticiparla a pagamento ma effettuare le 3 diverse RMN con questa modalità risulta una spesa economica eccessiva per me. Eventualmente quale delle 3 (cervicale, dorsale, lombo-sacrale) è più utile per arrivare a capirne di più sulla mia situazione?
La ringrazio nuovamente per l'eventuale risposta.

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

generalmente il clono del piede, il segno di Hoffmann e l'iperreflessia potrebbero indicare un problema di tipo "piramidale" (le vie piramidali sono deputate al movimento volontario dei muscoli). Generalmente sono da considerare patologici quando la risposta riflessa è intensa o se il loro riscontro è nettamente differente tra i due lati. A tal riguardo sarebbe consigliabile anche una RM encefalica.
Per le altre domande, senza la visita, non posso darLe un consiglio.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 245XXX

Gentile Dottore,
mi scuso se la disturbo nuovamente ma ho notato che quando arriccio il naso non arrivando alla contrazione totale dei muscoli facciali, inizia un leggero tremolio degli stessi. In condizione di contrazione massima non è presente.
Siccome sono un tipo ansioso (come anche avrà capito sicuramente) volevo sapere se è un segno di una qualche importanza o se può rientrare in un discorso temporaneo o legato magari allo stato ansioso che ho.
Scusandomi ancora del disturbo, cordiali saluti.

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ritengo che non si tratti di un fatto patologico, stia tranquillo, succede a molti.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 245XXX

Gentile Dottore,
le scrivo per comunicarle che ho eseguito Rm a tutta la colonna e non sono state evidenziate cose rilevanti da segnalare tranne un inizio di disidratazione delle vertebre.
Ad oggi ho ancora fastidi soprattutto alla gamba sx e rigidità al collo e a volte anche alle spalle.
Ho effettuato anche una visita oculistica per la comparsa di miodesopsie ad entrambi gli occhi e un dolore in corrispondenza delle sopracciglia e a volte all'occhio ed alle tempie. L'esito di tale visita è negativo sia per la funzione visiva sia per la struttura dell'occhio. Sotto mia richiesta di chiarimento è stata esclusa anche la presenza di alterazioni al nervo ottico (domanda che ho posto al dottore in seguito al fatto di aver letto cose non molto carine a riguardo della neurite ottica, che l'oculista ha escluso).
Ho mostrati gli esiti della Rm alla colonna e della visita oculistica al neurologo che mi aveva svolto l'elettromiografia e senza visitarmi mi ha consigliato una Rm encefalo.
Adesso ho a volte dolore in corrispondenza delle tempie (anche se di rado) e mal di testa nella zona superiore della stessa e dietro le orecchie che ho notato compare e/o aumenta quando sento il collo più rigido e dolorante.
Quello che volevo chiederle è se questo tipo di emicrania può essere dovuta alla rigidità del collo oppure può avere altre origine e il perchè mi è stata consigliata questa Rm encefalica anche senza visita. E' stato sospettato qualcosa dai miei sintomi che è utile subito approfondire o è un passo di un qualche iter diagnostico?? E cosa può essere visto da tale tipo di Rm che giustificherebbe i miei sintomi??
La ringrazio per un'eventuale risposta. Cordiali saluti.

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la rigidità del collo causata da contrattura può provocare cefalea, quella che un tempo veniva definita muscolo-tensiva.
Per quanto riguarda la prescrizione della RM encefalica è possibile che sia stata richiesta per approfondire l'origine del problema oculare.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro