Utente 176XXX
Buonasera dottore,
sono una ragazza preoccupata perchè da un pò di mesi il mio fidanato ad intevalli di 10-15 giorni lameta mal di testa forti che perdurano senza sosta anche per 3 o più giorni. di conseguenza assume più analgesici durante la giornata (anche a stomaco vuoto) spesso senza risultato. Il suo dottore gli ha prescritto dei rx dai quali risulta solo una leggera deviazione del setto nasale.
So che è difficile per lei fare una diagnosi con così poche informazioni ma potrebbe almeno dirmi se è un malessere curabile e comunque si può escludere qualcos'altro... Spero di essere stata chiara, la ringrazio per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

una cefalea di recente insorgenza va sempre valutata prima dal medico curante e poi dallo specialista che è il neurologo esperto in cefalee.
Detto questo, vediamo se possiamo avere qualche elemento in più.
Il dolore è pulsante, gravativo o costrittivo? Dov'è localizzato? Durante l'attacco ha nausea, vomito, fastidio alla luce? Deve interrompere l'occupazione che svolge in quel momento? Quanti anni ha?

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 176XXX

Buonasera dottore,
in primo luogo le volevo dire che il mio fidanzato (39 anni) già da un anno circa soffre di mal di testa, erano però episodi isolati che riusciva a risolvere con analgesici vari.
Nel caso di cui le parlavo l'altro giorno le posso dire che trattasi di dolore pulsante localizzato nella parte alta della testa ( sopra la fronte - leggendo su internet ho visto che riporta il termine parietale ) e il solo muovere la testa gli da dolore.Ha rari sintomi di nausea e non necessariamente deve interrompere l'occupazione che sta svolgendo.
Oggi che il mal di testa è passato, avverte comunue dolore al tatto.
Grazie della celere risposta , saluti.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

una possibile ipotesi è quella della natura emicranica della cefalea ma, ripeto, è solo un'ipotesi. Per una diagnosi corretta consulti direttamente un neurologo, come Le dicevo nel post precedente in quanto una cefalea di recente insorgenza va diagnosticata tempestivamente.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro