Utente 267XXX
Gentile dottore,
è ormai un mese che soffro di sciatica che comporta il classico dolore (nel mio caso molto intenso) dalla parte bassa della schiena a quasi il ginocchio e soprattutto un forte bruciore all'altezza delle anche. Ho provato inizialmente con una cura di antinfiammatori per bocca ma è come se avessi bevuto acqua quindi ho fatto 5 iniezioni di diclofenac durante le quali il dolore diminuiva ma non si toglieva mai del tutto. Appena ho smesso è tornato tutto come prima. Ho prenotato la RMN lombo-sacrale (purtroppo la prima data disponibile è il 13 novembre).
In passato già ne ho sofferto di sciatica ma mai a questi livelli. Durava qualche giorno e poi scompariva da sola. Non so se possa essere importante ma il dolore è comparso in contemporanea ad un rigonfiamento al di sotto della mascella (probabilmente qualche ghiandola infiammata) che poi si è tolta mentre la sciatica è rimasta. Ho pensato che fosse dovuto ad un colpo di freddo preso durante la notte, dato che dormo vicino la finestra (che in quel periodo lasciavo aperta per il caldo)
Cosa mi può consigliare?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la diagnosi di sciatalgia l'ha fatta un medico o è un'autodiagnosi?
In caso di vera sciatalgia Le consiglierei una visita neurologica in attesa della RM del tratto lombo-sacrale per avere una valutazione diratta del problema e l'esclusione di eventuali deficit neurologici.
Mi verrebbe da escludere un rapporto causa-effetto col "rigonfiamento sotto la mascella".

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 267XXX

Grazie dottore,
la diagnosi è stata mia inizialmente, confermata poi dal mio medico curante (mi ha chiesto quali fossero i sintomi).
Provvederò a prenotare una visita neurologica, nell'attesa cosa mi consiglia? Di continuare le iniezioni? Fare qualche ginnastica?
Il mio problema è che faccio un lavoro sedentario, sono sempre al computer. Quindi il dolore lo sento anche di più. Per non parlare della notte, durante la quale mi sveglio più volte a causa del dolore.
La ringrazio ancora per la sua risposta

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non è possibile consigliare delle terapie a distanza non potendo fare una diagnosi precisa, per questo deve rivolgersi al Suo medico curante che Le darà certamente la terapia più adeguata.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 267XXX

Dottor Neri Bristot, ringrazio anche lei per la sua risposta.
Solo vorrei capire una cosa (la mia è semplice curiosità scientifica): un'irritazione di una radice spinale vuol dire (anche) inizio di ernia?
Grazie!

Per il dott. Ferrarolo
Oggi andrò appunto dal mio medico curante e vedrò anche lei cosa mi consiglierà e riferirò anche le sue impressioni, come quelle del dott. Neri Bistrot.
Ringrazio entrambi e farò sapere spero buone nuove.

Saluti

[#5] dopo  
267801

Cancellato nel 2013
Non necessariamente è l'ernia discale la causa di una sciatalgia, anche se una delle piu frequenti; questo non significa assolutamente trattamento chirurgico ma se correttamente valutata in tempo anche l'ernia nella stragrande maggioranza dei casi è reversibile

[#6] dopo  
Utente 267XXX

Le ho fatto questa domanda perchè in famiglia mia madre ne soffre (anche se a lei sono state procurate dall'eccessivo peso portato nel corso del tempo...peso non nel senso fisico) e ho pensato che potesse essere una predisposizione...

[#7] dopo  
267801

Cancellato nel 2013
Ha perfettamente ragione ....il sovrappeso rappresenta vero e proprio veleno per le articolazioni in generale figurarsi per la schiena. Qualsiasi decidione prendera non potrà prescindere dal calo ponderale

[#8] dopo  
Utente 267XXX

Su quello mi sono già attrezzata e ho prenotato una visita da un nutrizionista. Sperando che sia la volta buona, avendo in passato fatto tante diete (seguite tutte da dietologi o nutrizionisti) che sono andate anche a buon fine ma con il passar del tempo la golosità ha riavuto la meglio.
Grazie ancora!

[#9] dopo  
Utente 267XXX

Buonasera dottori,
venerdi sono stata dal mio medico di base e mi ha prescritto 3 fiale di bentelan da 4 mg e 6 da 1,5 mg più 6 fiale di muscoril.
Va un pò meglio ma mi aspettavo che con il Bentelan non dico che il dolore si riducesse del tutto ma quasi.
Dato che sto cominciando un pò a preoccuparmi, cercherò di fare privatamente la rmn al rachide lombare.
Una domanda: il Bentelan a fiale può portare di stomaco e flautolenza? oltre ad acidità di stomaco?

Grazie ancora

[#10] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

anche con la terapia cortisonica occorre del tempo per vedere significativi benefici, la regressione del dolore non è immediata.
Il bentelan potrebbe dare gli effetti collaterali menzionati, in questi casi potrebbe essere indicata una copertura gastrica, se il medico curante non l'ha prescritta chieda se la ritiene opportuna.
E' stata fatta la visita medica?

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente 267XXX

Mi scusi dottore cosa intende per visita medica? Intende la visita dal neurologo? La dottoressa per ora non l'ha ritenuta opportuna... Devo chiedergliela?

[#12] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
No, mi riferivo alla visita dalla Sua dottoressa, se è stata visitata.
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Utente 267XXX

Sì sono andata ma abbiamo sempre parlato allo studio, mai palpato la zona per me dolorante... (anche se non so se in una situazione di sciatica sia utile...)

[#14] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

pensavo che Le avesse fatto la visita col martelletto, controllato la parte dolente ed eseguite alcune manovre.
Comunque stia tranquilla e faccia la terapia prescritta.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente 267XXX

No mai fatto niente del genere... Secondo lei non devo preoccuparmi? Il dolore è ormai più di un mese che ce l'ho e non le nascondo che sto andando in paranoia

[#16] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

dopo un mese mi sembra opportuna una valutazione specialistica, una visita neurologica, a maggior ragione che non ha nemmeno effettuato nulla di questo tipo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#17] dopo  
Utente 267XXX

Allora me la farò prescrivere dalla dottoressa.
Grazie mille davvero.

[#18] dopo  
267801

Cancellato nel 2013
Gent.le Sig.ra ho letto con attenzione quanto da lei riportato fino adesso ed i congrui consigli del Collega; tuttavia mi sembra che fino a questo momento quello che è mancato è proprio il videat specialistico: sciatalgia persistente di natura da detrminare resistente alla normale terapia farmacologica e fino adesso nessun accertamento ne visita specialistica? cordialmente

[#19] dopo  
Utente 267XXX

Sì ha ragione. Ma sono riuscita ad avere un appuntamento per domani per la RMN... così finalmente vedremo cosa ho. In tutto questo mi sto accorgendo che stando molto seduta al lavoro, la gamba dx si addormenta.

Vi aggiorno appena ho il risultato.

Grazie

[#20] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

va bene per la RM ma non tralasci la valutazione neurologica che è fondamentale per valutare un eventuale deficit neurologico.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#21] dopo  
Utente 267XXX

Gentili dottori, ho avuto la RM rachide lombo-sacrale.
Questo è quanto:
regolare l'allineamento dei metameri del tratto lombare. Canale vertebrale di ampiezza congenitamente normale.
Non alterazioni morfologiche di segnale del compartimento osseo in esame fatta eccezione per una millimetrica formazione angiomatosa a livello del soma di D11.
Modesti segni di degenerazione discale con ipointensità di segnale per disidrazione in L2/L3 ed a livello dei dischi intersomatici del tratto dorsale distale compresi nel volume in studio.
In L2-L3,L3-L4 bulging discale posteriore ad ampio raggio senza peraltro significativi segni di compressione sul sacco durale.
In L4-L5 protusione posteriore ad ampio raggio del disco intersomatico con prevalenza di lato a dx che impronta lievemente la superficie ventrale del sacco durale ed impegna il forame di coniugazione omolaterale.
In L5-S1 protusione disco osteofitosica posteriore che contatta la superficie ventrale del sacco durale.
Nella norma il cono midollare, le radici della cauda e gli spazi liquorali perimidollari.

Mi devo preoccupare? A chi mi devo rivolgere?
Grazie

[#22] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

preoccuparsi no, occuparsi sì.
Ciò che maggiormente si dovrebbe attenzionare sono le protrusioni L4-L5 e L5-S1.
Le consiglio di fare visionare le immagini, anche per una correlazione clinica, ad un neurochirurgo, anche per valutare eventuali deficit neurologici e avere un parere su come procedere.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#23] dopo  
Utente 267XXX

La ringrazio dottore. Provvederò ad effettuare una visita dal neurochirurgia. Intanto mi saprebbe consigliare come fare per stare seduta al lavoro? Ogni tanto mi alzo ma non basta...

[#24] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

oltre l'accorgimento che già mette in atto, potrebbe farsi prescrivere dal Suo medico curante qualche antidolorifico in attesa della visita specialistica e La inviterei ad effettuarla tempestivamente considerato che è circa un mese e mezzo che accusa questo problema.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#25] dopo  
Utente 267XXX

Sì infatti vedrò di farla il più velocemente possibile, dato che è davvero tanto che ormai sono in queste condizioni e sinceramente non ce la faccio più.