Utente
Salve, sono una ragazza di 21 anni e ho già scritto in precedenza riguardo i miei problemi con i dolori alla testa. Nonostante tutti gli esami fatti negli ultimi tempi (soffro di mal di testa forte ormai da anni) non ho risolto nulla. L'ultimo esame che ho fatto è stata una risonanza con contrasto a seguito di un paio di TAC a distanza di mesi (ho anche avuto un colloquio con un neurologo). Gli esiti non hanno riscontrato alcuna anomalia, ma io sono sempre qui a soffrire di forti dolori, sempre altalenanti a periodi. La cosa che mi spaventa è che da un paio di settimane a questa parte i dolori sono ripresi consuetudinariamente, ma in una parte localizzata della testa, in alto a sinistra: anche al tatto mi fa parecchio male e le "scariche" pulsanti di dolore che avverto si concentrano maggiormente in quel punto. E' un dolore che varia di consistenza.. ma in questi ultimi giorni è davvero insistente e forte (forse potrebbe essere l'ansia, ma al tatto pare esserci una specie di "bozzo" sottopelle). Quali altri esami potrei fare? Nonostante gli ultimi esami risultino negativi potrebbe comunque trattarsi di qualcosa di grave?

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

se ha fatto anche la RM con mezzo di contrasto dovrebbe stare tranquilla, infatti patologie gravi sono escluse. Ha una diagnosi precisa? E' in terapia? E' seguita presso neurologo esperto in cefalee? Presso un centro cefalee?

Cordiali saluti e buon anno
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Dr. Ferraloro,
la RM con mezzo di contrasto, però, l'ho effettuata nel Settembre 2010.. è attendibile in egual modo? Comunque non sono in terapia, il neurologo durante la visita mi aveva accennato ad una probabile necessità di dover ricorrere a qualche terapia presso un centro cefalee, ma poi non ho provveduto perchè ho avuto un periodo di tregua.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la RM encefalica è stata effettuata per lo stesso motivo?
Mi sembra strano che il neurologo non abbia prescritto direttamente la terapia inviandoLa per questo ad un centro cefalee. Probabilmente aveva poco esperienza in merito.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Sì, è stata effettuata per lo stesso identico motivo (come le due TAC).
Mi chiese di tenere un diario dove avrei dovuto segnarvici tutti gli attacchi futuri, ma purtroppo io ho periodi di dolori davvero lunghi e poi magari periodi di assoluta pace. Avrei bisogno di sapere cosa fare per tentare di arginare la cosa che ormai mi affligge da tempo.. ora questo episodio localizzato in un punto preciso del cranio mi pare sia completamente nuovo, come avessi una sorta di livido che al tatto mi duole costantemente..

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Le rinnovo l'invito a consultare un neurologo esperto in cefalee.
Nella Sua zona non è difficile trovarlo.
Abbia fiducia, sono certo che risolverà il problema, anche se dovesse sottoporsi ciclicamente a terapie di prevenzione.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Gentile Dr. Antonio Ferraloro,

la ringrazio per la sua pazienza, prenderò in considerazione la cosa e il più presto possibile prenderò appuntamento con un neurologo in accordo col mio medico di base.
Le porgo cordiali saluti e buon anno.

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Infatti, è l'unica cosa da fare.

Buon anno anche a Lei.
Dr. Antonio Ferraloro