Utente
Buonasera, sono una ragazza di 24 anni e da ormai più di un mese lotto con cefalee molto fastidiose. Sin dall'inizio si sono manifestate sotto forma di fitte non troppo dolorose e mai localizzate nello stesso punto, ogni giorno infatti avvertivo dolore in una zona diversa della testa. Dopo qualche giorno alle fitte ha iniziato ad accompagnarsi un fastidiosissimo senso di pressione nelle orecchie e in particolar modo nella bocca, più precisamente nel palato. Ho notato in concomitanza alla comparsa delle cefalee di sentirmi spossata, di affaticarmi molto facilmente e, anche se ho sempre avuto la pressione bassa, in questi giorni misurandola tutti i giorni ma in orari diversi essa sembra essersi stabilizzata sui valori 90/60 o poco più. Negli ultimi giorni il dolore è aumentato, si accompagna a dei formicolii e si concentra spesso o al centro della fronte (subito sopra al naso) o sulla fascia destra della testa, dall'occhio fino alla nuca, provocandomi un certo stordimento. Il mio medico di fiducia mi ha diagnosticato cefalee muscolo tensive dovute allo stress (in effetti esco da un periodo di forte stress emotivo e, a tal proposito, tengo a precisare di essere piuttosto ipocondriaca cosa che spesso mi ha provocato stati d'ansia abbastanza forti) e mi ha prescritto muscoril e nicetile in compresse che sto assumendo da una settimana con pochi miglioramento. Chiedo se è il caso che mi rivolga ad un neurologo o se forse esagero nel preoccuparmi eccessivamente. Ringrazio in anticipo per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

l'ipotesi della cefalea di tipo tensivo è certamente possibile ma in tal caso i farmaci prescritti non mi sembrano quelli di prima scelta in tale forma di cefalea, pertanto se non ha riscontri positivi Le consiglio di effettuare una visita neurologica per una valutazione specialistica del caso.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio della gentile risposta.
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Utente
Gent.mo dottor Ferraloro torno a disturbarla per chiederle delucidazioni su alcuni nuovi sintomi che ho avvertito nella giornata di oggi ma che non so come inquadrare. Tralasciando una forte debolezza generale dovuta forse alla pressione che come le avevo già accennato è un po bassa (90/60), oggi ho cominciato ad avvertire disturbi al collo nella parte destra sia esternamente che all'interno, più precisamente nella parte destra della gola dove a tratti avverto una sensazione di "freddo" (non saprei come altro definirla) e, mentre sono supina, il sentore di un qualcosa che "punge" e occlude. Guardandomi allo specchio ho inoltre notato un gonfiore alla base destra del collo, in corrispondenza della clavicola, al tatto simile a un cordone. La parte gonfia è molle e non mi provoca molto dolore anche se ogni tanto avverto il tessuto contrarsi. Non so se associare questi sintomi all'ansia o alle cefalee che non sono passate nonostante abbia terminato la cura. In questi giorni si concentrano nella parte destra della testa, quando arriva sera sento sulla parte superiore della testa un dolore "bruciante", fitte abbastanza dolorose sulla fronte e capita che io senta la tempia indolensita e gonfia. Spero di poter consultare presto un neurologo, nell'attesa confido nei suoi gentili chiarimenti.
Cordiali saluti

[#4]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

per il problema del collo non posso darLe un parere attendibile, andrebbe fatta una valutazione diretta, pertanto La invito a farsi controllare dal Suo medico curante.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro