Utente
Buongiorno Dottore
Sono una ragazza di 30 anni e La contatto perché mi trovo a convivere ormai da 2 anni con sintomi che stanno condizionando la mia vita e quella di chi mi sta accanto.Nel fine agosto 2011 ho avuto episodi di parestesia temporanea agli arti. Un pomeriggio mi sono coricata per riposarmi e mi sono svegliata con il braccio sinistro completamente addormentato e non dovuto alla posizione in quanto ero supina. Ho dovuto prendere il braccio in questione con il destro ed agitandolo sono riuscita a riattivare la circolazione. All’inizio non mi sono preoccupata fino a quando dopo alcuni giorni non è successo nuovamente (da sdraiata) alla gamba destra. Questa volta avvertii una sorta di scossa che partita dall’inguine mi immobilizzava tutta la gamba per alcuni secondi, la gamba tornò poi normale da sé. Riprendo il lavoro ed inizia un periodo di stress. Le parestesie si fanno frequenti, mi sveglio già stanca, arti deboli sia superiori che inferiori,camminata instabile, formicolii al corpo, bruciore al capo (più lato sinistro) punture di spillo, nausea. Mi reco dal medico il quale dà poca importanza ai sintomi attribuendo tutto ad un fatto di stress e somatizzazioni ansiose. Eseguo esami del sangue di routine che sono perfetti. La profonda astenia non mi lascia tregua, una semplice camminata è quasi impossibile, gli arti pulsano e formicolano. Abbandono sport (andavo in palestra tutti i giorni)ogni attività perché diventa troppo impegnativa, perdo tono muscolare e chili. Nella speranza di trovare rassicurazione, cerco nella rete ed incorro purtroppo nella SM. Cado nello sconforto più totale, la mia vita non è stata più la stessa. I sintomi peggiorano, si moltiplicano, accompagnate da crisi di pianto. Prenoto privatamente una visita dal neurologo perché il medico di base non la riteneva necessaria. Eseguo la visita e l’esame strumentale (credo si definisca così) risulta negativo tanto da non richiedere accertamenti come risonanza o altro. La diagnosi resta quella di somatizzazioni ansiose. Scoraggiata continuo la mia vita accompagnata da questi sintomi. Nuovamente parestesie notturne arti superiori, bruciori cranio, scosse gamba destra, fino a quando mi sorprende un forte bruciore all’osso sacro/coccige che non mi permette di stare seduta.Eseguo punture di voltaren senza giovamento.Nel frattempo noto anche disfunzioni dell’apparato genitale-anale, poca sensibilità, fitte dolenti, bruciori. Diagnosi di lombalgia con terapia al cortisone e prescrivono RM rachide lombo sacrale senza contrasto che dovrò effettuare a breve. Il dolore/bruciore migliora ma leggermente, gambe sempre dolenti. il medico parla di herpes sottocutaneo.Sono preoccupata e nello sconforto da 2 anni, come si possano escludere malattie più gravi senza esami? Ho letto che gli esordi della SM sono molto simili e che è spesso sottovalutata dai medici. La RM lombo sacarale senza contrasto può togliere qualche dubbio SM? Cosa pensa della mia situazione? Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la sintomatologia potrebbe essere di tipo ansioso ma prima di arrivare a questa conclusione è necessario escludere altri fattori.
Quando Lei parla di "esame strumentale" penso che si riferisca alla visita neurologica e quindi all'esame neurologico. L'esito negativo di quest'ultimo è senz'altro una buona notizia.
Dovrà effettuare la RM lombo-sacrale? Da solo non fa escludere la SM ma andrebbe integrata con la RM encefalica e del midollo completo, quindi compreso il tratto lombo-sacrale.
Escluse patologie organiche, si potrebbe orientare sul versante psicosomatico rivolgendosi ad uno psichiatra.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore
Grazie per la rapida risposta.
Con esame strumentale intendo le varie "prove" (credo di routine) eseguite durante le visite neurologiche (equilibrio, sensibilità a spillo ecc..) . Questo esame è risultato negativo, si può tuttavia eslcudere la malattia "solo" su questa base?
Il neurologo non ha ritenuto necessario prescrivermi risonanze. La RM lombo sacrale mi è stata prescritta al pronto soccorso per il dolore/bruciore alla schiena che mi accompagna da giorni. Purtroppo ho letto testimonianze in cui la malattia era attiva nonostante visita neurologica negativa. Grazie.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

per esame strumentale s'intende un esame diagnostico eseguito con delle macchine, "strumenti" appunto, come la TC, la RM, l'EEG, ecc...
Le prove che si effettuano durante la visita vengono definite come "esame neurologico".
L'esito negativo della visita è senz'altro un ottimo elemento, a volte però può succedere, raramente, che la visita neurologica sia negativa mentre è in atto il processo patologico. Ripeto, sono casi rari.
L'esame che esclude la SM è la RM encefalica più midollo in toto, anche senza mezzo di contrasto.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Buonasera Dottore
il bruciore alla bassa schiena e dolori alle gambe purtroppo persistono. Accuso inoltre questa fastidiosa sensazione di punture di spillo a palmi e resto del corpo a cui si accompagna anche prurito. Il cortisone sta dando scarsi risultati. A cosa può essere dovuto secondo lei? Le vitamine B12, megnesio, ferro ecc.. sono tutte ok.
Essendo che il bruciore è principalmente nella parte lombare per poi diramarsi, pensa che eventuali segni di SM saranno visibili dalla RM lombo sacarale? Oppure la zona colpita dai sintomi non necessariamente presenta le placche in corrispondenza? Grazie molte.

[#5] dopo  
Utente
Salve Dott. Le riporto esito RM lombo sacrale: "alterazione del disco intersomatico d11 d12 per iniziali fenomeni degenerative con buldging paramediano sn del disco
no ernie. no lesioni ossee focali. nei limiti ampiezza del canale vertebrale. non espansi intradurale. regolare segnale del midollo spinale" . Eventuali lesioni sarebbero state visibili? oppure il dolore / bruciore possono dipendere anche da lesioni in altri parti del midollo / cervello?
Grazie

[#6]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
La SM è patologia che interessa il SNC (sistema nervoso centrale) ovvero encefalo e midollo spinale in toto ovvero dal passaggio encefalo-midollare al cono midollare (livello L1). Questo, dopo una accurata valutazione clinica neurologica è uno dei tre elementi che consente di escludere, se completamente negativo, una SM. Il terzo accertamento è la rachicentesi per lo studio del liquor alla riceca di indici di flogosi ed in particolare del reperto patognomonico di bande oligoclonali IgG nel liquor.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

per escludere eventuali lesioni demielinizzanti, tipiche della SM, la RM encefalica deve essere estesa dall'encefalo a tutto il midollo spinale.
Solo il tratto lombo-sacrale è insufficiente.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Grazie Dott.ri scusate non riesco a spiegarmi. Volevo sapere se il bruciore alla schiena / coccige può essere dovuto a qualsiasi eventuale lesione anche non necessariamente nell'area in cui si avverte dolore. Intendo, avendo dolore a livello lombare l'eventuale lesione si sarebbe dovuta vedere in questa sede o non per forza?
Inoltre la "alterazione del disco intersomatico d11 d12 per iniziali fenomeni degenerative con buldging paramediano sn del disco" può essere causa di questi sintomi?
grazie

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

<<avendo dolore a livello lombare l'eventuale lesione si sarebbe dovuta vedere in questa sede o non per forza?>> non necessariamente.

<<la "alterazione del disco intersomatico d11 d12 per iniziali fenomeni degenerative con buldging paramediano sn del disco" può essere causa di questi sintomi?>> potrebbe essere.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro