Utente
Salve a tutti! Mio figlio di 6 anni e mezzo, qualche giorno fa ha avuto quella che credo sia stata una convulsione febbrile. Momenti che saranno per sempre scolpiti mentre di noi genitori. Ricoverato nel reparto di pediatria della mia.zona i medici hanno riscontrato un'infezione in corso con febbre intorno ai 39. Sommimistrato paracetamolo e terapia antibiotica. Durante ilnricobero il bimbo e stato bene e nessuna crisi sine ripresentata. In anamnesi il bimbo non ha nulla da segnalare, sviluppo fisico/intelletuale normale. Il pediatra di turno ci segnala che l'età è troppo avanzata per le convulsioni febbre e programma un EGG che da il seguente esito: buona strutturazione del ritmo di fondo buona reattività alle comuni stimolazioni presenza di abbondanti artefatti ciononostante sembra rilevarsi alterazioni elettriche attività di Banda theta e onde e punte prevalentemente temporo occipitali destra di verosimile natura parossistica. Fra 15 giorni altro EEG di controllo in fase post acuta. Ho bisogno di qualche parola di.conforto che i pediatri ospedalieri non mi hanno dato.E' un quadro predittivo di malattia epilettica? Ci hanno dimesso senza nessuna terapia tranne quella antiniotica.Grazie per cio che vorrete dirmi!

[#1]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Gentle utente,
in linea di massima superati i 5 max 6 anni le convulsioni scatenate dalla febbre sono evento più raro. Ma tant'è: la media Gaussiana vale per quello che vale ovvero possono esserci degli "scarti" del 5% ai due estremi della curva.
Ripeterei l'EEG dopo deprivazione di sonno (molto più sensibile nel bambino rispetto ad un esame EEG standard).
Dovessero persistere le anomalie "...alterazioni elettriche attività di banda theta e onde e punte prevalentemente temporo occipitali destra di verosimile natura parossistica..." pertanto di tipo irritativo e per di più focali opterei per un esame RM Encefalo.
Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie caro Doc! Stiamo vivendo un incubo....posso chiederle una precisazione circa la sua ultima frase (se vuole e se può...)? <<pertanto di tipo irritativo e per di più focali>> non capisco se la sua frase è da leggere in senso positivo o negativo. Mi spiego meglio...se fosse per caso confermata la malattia epilettica questa "focalità" è fatto prognostico benigno.? Abbia pazienza se non mi spiego bene ma credevo di essere più forte. Siamo tutti confusi e preoccupati. Sicuramente, come consigliato anche dal pediatra, procederemo con Rm. Ora cercheremo di riprendere la normalità della vita.

Grazie per ciò che vorra dirmi.

Le auguro buona giornata.

[#3]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Irritativo sta per verosimilmente epilettogeno e focale indicherebbe una regiore particolare dell'encefalo.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#4] dopo  
Utente
Grazie! Proveremo a placare la nostra ansia in attesa dei successivi controlli.... Buona giornata...