Utente 328XXX
Gentili Dottori,
Ho 28 anni e ho eseguito da poco una Rmn encefalica + cervicale con MDC.
Di seguito il referto:

RMN DI COLONNA CERVICALE CON MDC

Metameri in asse
Rettificata lordosi
Regolari i diametri dello speco vertebrale
Non alterazioni di segnale al midollo
Regolare il disco C2-C3
Minima sporgenza del contorno posteriore dei dischi C3-C4 e C4-C5
A C5-C6 modesta sporgenza del contorno posteriore centrale del fisco con modesta impronta sul sacco durale
Regolari i dischi fra C6 e D2
Non focolai di impregnazione patologica dopo MDC



RM CEREBRALE CON MDC

Tonsille cerebellari in sede un po' più bassa che di norma, soprattutto a Dx, dove il polo tonsillare inferiore e' a 3-4mm dal forame magno
Spazi liquorosi corticali e ventricolari di normale ampiezza
Strutture mediane in asse
Non segni di massa
Non alterazioni di segnale al parenchima sovra e sottotentoriale ne' prima ne' dopo MDC

Si può parlare di malformazione di Chiari? O i mm non la indicano?
Ho molta confusione in proposito..
Ho letto che è una malformazione congenita ma il mio dubbio e':
Questa misura (3-4mm) rimane cristallizzata o può aumentare?
Nel caso la mia situazione non fosse inquadrabile in una chiari1 lo potrebbe diventare in futuro a seguito di sforzi o comportamenti controindicati( sport.. Sollevamento di pesi.. Gravidanze..)

Grazie in anticipo
Cordiali saluti e buon lavoro

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

da quello che si legge nel referto non mi pare sia possibile parlare di malformazione di Chiari in senso stretto ma di lieve discesa delle tonsille cerebellari.
Si parla di Sindrome di Chiari quando insorgono dei sintomi che si possono associare a tale malformazione.
E' ovvio che si devono visionare le immagini per dare un parere attendibile ma se il polo inferiore di una tonsilla cerebellare è a 3-4 millimetri dal forame magno potrebbe stare tranquilla.
Faccia comunque vedere l'esame ad un neurochirurgo.
Eventuali controlli nel tempo sarebbero consigliabili.
Il problema può accentuarsi? Teoricamente sì, per questo parlo di controlli futuri ma veda cosa Le dice il neurochirurgo.
Perché ha effettuato la RM?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 328XXX

Gent.mo Dottore,
Intanto La ringrazio per la prontezza della Sua risposta.
Ho eseguito la Rm poiché il mio medico di base me l'ha prescritta, senza urgenza, dopo avermi vista preoccupata per sintomi quali indolenzimento al braccio sinistro ecc( sintomi che io tenderei ad imputare, ora, a comportamenti posturali errati e al fatto che vado ad un bambini di 12 mesi che sta spesso in braccio "costringendomi" in posizioni innaturali.
Il peggioramento si riferisce all'eventuale progredire della discesa a livello di millimetri o nel senso che potrebbe peggiorare a livello di sintomi?
Ad oggi sono asintomatica ed effettivamente non si può parlare di sindrome ed è anche vero che questa scoperta e' stata fatta incidentalmente.
Un amico neurologo a cui ho sottoposto la questione telefonicamente ( mi aveva visitato prima di rmn con esito negativo ) leggendogli il referto mi ha letto di stare tranquillo poiché sono nata con questa caratteristica e me la tengo, di non stare in ansia perché non si può parlare di Chiari.
Io però, nella totale ignoranza, sono rimasta perplessa : perché dovrebbe tranquillizzarmi il fatto sia congenita?
Adesso non è Chiari ma se i mm aumentassero lo diventerebbe?

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se la discesa dovesse accentuarsi e le tonsille cerebellari dovessero impegnarsi nel forame magno potrebbe diventare sintomatica, in tal caso si parlerebbe di sindrome di Chiari.
Il collega neurologo l'ha tranquillizzata perché il polo di una tonsilla è a distanza dal forame magno. Potrebbe restare così tutta la vita, come potrebbe accentuarsi.
Le rinnovo i consigli dati nella prima risposta.
Stia comunque tranquilla.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 328XXX

ma quindi la probabilita' che possa accentuarsi o che rimanga cosi è la stessa di una persona "sana" o che, pur avendo la malformazione, non ha discesa delle tonsille?
C'e' qualche accorgimento?Evitare sforzi?
Mi ha abbastanza turbato questa cosa e adesso ho paura di qualsiasi movimento..
Il fisioterapista da cui vado saltuariamente dovrebbe evitare manipolazioni vertebrali o non ha alcuna correlazione?
Grazie infinite

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Le ho detto di stare tranquilla, eviti solo gli sforzi eccessivi. La fisioterapia la può fare. Non stia preoccupata.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 328XXX

Grazie di tutto, in particolar modo per l'estrema umanità !
Cordialmente

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Grazie a Lei per la fiducia accordataci.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro