Riferibile ad area di gliosi su base aspecifica

Successivamente ad un improvviso episodio di diplopia (occhio sinistro), sono stato sottoposto a RNM con il seguente referto:

"L'esame RM dell'encefalo non documenta significative alterazioni delle strutture nervose sopra e sottotentorali se si eccettua puntiforme area di alterato segnale in sede corticale frontale DX, riferibile ad area di gliosi su base aspecifica.
Non effetti massa.
Strutture della linea mediana in asse.
Non alterazioni nella diffusione.
Ventricoli laterali in asse, simmetrici, normoconformati.
Regolare rappresentazione degli spazi liquorali subaracnoidei.
Asimmetrica rappresentazione delle arterie vertebrali per ipoplasia della sinistra.
Si segnala iperpneumatizzazione dell'osso sfenoide a destra".

A distanza di una settimana dall'inizio della diplopia (per effetto cura cortisone), la vista è tornata corretta; la risonoanza è stata fatta il quinto giorno dall'inizio dell'episodio.

Vi chiedo un cortese commento, in considerazione del fatto che mia madre dall'età di 70 ad oggi (74) è afflitta da degenerazione cortico basale.

Grazie
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,1k 2k 23
Gentile Utente,

la RM encefalica è negativa, cioè non è stato riscontrato nulla di patologico, la causa della diplopia va ricercata altrove.

<<Asimmetrica rappresentazione delle arterie vertebrali per ipoplasia della sinistra>> essendo congenita non è da ritenersi patologica.

<<Si segnala iperpneumatizzazione dell'osso sfenoide a destra">> è di competenza otorino ma nulla di grave.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio