Utente 252XXX
Sono miope (2,75 e 2,50) da 20 anni circa. Nel mese di Marzo, incinta di poche settimane, ho la prima aura della mia vita (zig-zag nel centro del campo visivo che non mi faceva vedere niente che poi si è spostato verso l'esterno in entrambi gli occhi. Durata 20 min circa. Lieve mal di testa dopo). Verso il 6° mese di grav, ho altri 2 episodi nella stessa giornata di aura laterale in entrambi gli occhi della durata di 20 min circa e seguiti da lieve mal di testa dopo. Dopo una sett idem. Dopo un paio di settimane, dopo uno sforzo, con l'occhio destro vedo 4 puntini brillanti e lampeggianti ai quattro angoli del campo visivo che ruotano in senso orario per 3/4 secondi e poi lieve stordimento.
Un mese prima del parto (avvenuto a Ottobre con taglio cesareo alla 32° sett per contrazioni e sofferenza fetale) vedo per la prima volta nella mia vita le cosiddette "mosche volanti". Visita oculistica con fondo oculare pochi giorni prima del parto: lieve degenerazione retinica da miopia. Mi consigliano di parlarne con il mio oculista di fiducia dopo il parto x valutare terapia laser.
Un mese dopo il parto il mio oculista di fiducia dopo fondus oculi e pressione arteriosa ok afferma che non c'è nessuna degenerazione retinica e che le "mosche volanti" sono un problema "normale" nei miopi.
Un paio di settimane dopo la visita le "mosche volanti" spariscono e ai lati del campo visivo comincio a vedere dei puntini luminosi (come quelli che si vedono durante l'esame del campo visivo) che durano un battito di ciglia, infatti mi basta battere le ciglia per non vederle più. Diventano sempre più frequenti con qualsiasi tipo di luminosità (non le vedo solo all'esterno con la luce del sole). A volte questi puntini sono neri e durano sempre un battito di ciglia. Diventano giornalieri.
Poi comincio a vedere nel centro del campo visivo piccoli punti luminosi più simili ad un'aura (nel senso che sono formati da 2/3 punti che lampeggiano e che brillano, non sono solo un punto bianco che si accende e poi sparisce) che però durano sempre un battito di ciglia. Anche questi a volte sono neri e cmq sono sempre molto molto piccoli, nulla a che vedere con l'aura. Ne vedo anche 30 in un giorno e a volte si alternano con quelli che vedevo all'inizio ai lati del cv. Ieri mentre parlavo con mia zia ho visto per un attimo dietro di lei una macchia grigia un pò più grande che poi con il solito battito di ciglia è sparita.
Nelle ultime due settimane ho avuto la febbre 2 volte ed il tutto è un pò peggiorato.
Adesso che sto meglio ne vedo molti di meno (7/8 al giorno). A volte mi capita di vedere questi puntini brillanti nel momento in cui batto le ciglia e basta ( se le ribatto più volte li rivedo per qualche sec e poi passano).
Sono in allattamento da 4 mesi e sono molto dimagrita e dopo questi episodi sento una strana pesantezza alla testa, testa vuota o stringere le tempie.
Potrebbe essere provocato da una "debilitazione" dell'allattamento? Cefalea oftalmica o qlcs di più grave?

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

da quello che scrive ritengo sia opportuna una valutazione neurologica diretta ed eventuali esami diagnostici se ritenuti utili dal collega, per es. RM encefalo ed EEG. Non escluderei comunque che la sintomatologia possa essere causata dallo stress dell'allattamento e della "gestione" del bebè in casa e da eventuali perdite di sonno.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 252XXX

Grazie mille dottore.
Secondo lei oltre ad una possibile situazione di stress momentaneo, quale potrebbe essere un'altra ipotesi? Nell'ambito delle cefalee o anche qualcosa di più grave al cervello? Ultimamente,probabilmente dovuto alla posizione assunta durante l'allattamento, ho una tensione cervicale che mi arriva quasi fino a metà schiena e che mi provoca indolenzimenti del collo e della testa. Inoltre ho notato che gli episodi di puntini brillanti/neri aumentano se sono più agitata (tipo se penso di avere qlcs di brutto) e se esco fuori a fare una passeggiata spariscono. Potrebbero essere legati a fenomeni di vasocostrizione dei vasi celebrali?Visto che quando ho avuto la febbre il tutto è un pò peggiorato? Inoltre il più delle volte dopo questi sintomi non ho fastidio alla testa.
Mi scusi ma questa cosa mi sta mettendo non poca ansia addosso perché ho paura che possa essere provocata da qlcs di più serio di una semplice cefalea.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

<<Inoltre ho notato che gli episodi di puntini brillanti/neri aumentano se sono più agitata (tipo se penso di avere qlcs di brutto) e se esco fuori a fare una passeggiata spariscono.>> mi pare che la risposta sia in queste due righe, cioè l'origine psicosomatica del disturbo. Un problema vascolare non si risolve uscendo o battendo le ciglia, non pensa?

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 252XXX

Certo che no, però a volte capita di vedere i punti luminosi la notte se mi alzo x il bimbo.
Secondo la sua esperienza potrebbe essere cmq anche cefalea anche se non sempre quando vedo i puntini poi ho fastidio alla testa? C'e una minima possibilità che mi debba cmq preoccupare x qlcs di più grave al cervello? La rm cosa dovrebbe evidenziare? Posso farla anche se sono in allattamento? Con o senza mdc?

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

dalle modalità d'insorgenza e di remissione del disturbo verrebbe da escludere che possa assimilarsi ad un'aura visiva, infatti Lei che conosce bene queste ultime ha già fatto la differenza. Questa non sta tanto nel fatto che non ha mal di testa perchè esistono aure senza cefalea quanto, come Le dicevo, nella modalità d'insorgenza e di remissione nonché nella fugacità del fenomeno.

La RM andrebbe effettuata se consigliata dal neurologo o per Sua tranquillità, è sufficiente effettuarla senza mezzo di contrasto soprattutto durante l'allattamento, in questo caso non ci sono problemi.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 252XXX

Infatti è proprio la fugacità del fenomeno che mi aveva fatto pensare ad un problema di microcircolo...
Quindi lei pensa che le auree che ho avuto in gravidanza siano state provocate da altre cause?
Tirando le somme secondo la Sua esperienza può essere un fatto psicosomatico, di stress momentaneo oppure? Devo aspettarmi qualcosa di brutto dalla rm? Che cosa si può sospettare in questi casi? Mi scusi, ma sono davvero in ansia...

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

non stia in ansia, un problema di microcircolo non "guarisce" quando va a passeggio, pertanto non lo ritengo probabile.
Gli episodi che si sono verificati in gravidanza invece potrebbero essere aure emicraniche.
Pertanto l'ipotesi psicosomatica riguardo l'attuale sintomatologia è possibile.
Cosa aspettarsi dalla RM? E come si fa a saperlo? Se lo sapessimo in anticipo non la richiederemmo.........comunque la RM può anche essere negativa.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 252XXX

Intendevo sapere se secondo la Sua esperienza tali sintomi possono ricondursi ad un eventuale tumore al cervello...

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

come Le dicevo sopra, secondo le modalità d'insorgenza e di remissione del disturbo, non ci sono elementi che possano fare pensare all'eventualità che teme.
Stia serena.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 252XXX

Grazie mille Dottore...la settimana prossima andrò a fare una visita neurologica e spero che tutto si risolva per il meglio.
Buona serata e grazie ancora!

[#11] dopo  
Utente 252XXX

Gentile Dott. Ferraloro, approfitto della Sua disponibilità per chiederLe un'ultima cosa:da un paio di giorni mi succede di vedere anche delle macchie come quando si guarda una fonte luminosa e poi si distoglie lo sguardo (come se rimanesse impressa qlcs sulla retina) di colore rossastro o bluette che durano 2/3 battiti di ciglia, però le vedo anche con gli occhi chiusi per qlk secondo. Poi provo un leggerissimo quasi inesistente mal di testa,diciamo una lieve pressione alle tempie e sulle orbite e tensione alle cervicali e finché mi rimane questa sensazione alla testa vedo ogni tanto queste macchie. Ogni giorno diluite per le 24 ore. Diciamo che queste adesso hanno quasi sostituito quelle di prima.
Cosa pensa possa essere?
Posso stare tranquilla x la cosa che le ho chiesto prima che mi preoccupa così tanto?
Grazie e buona Domenica.

[#12] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

on line possiamo fare solo ipotesi, quando possibile, ma non diagnosi, sarebbe avventato e poco professionale.
Le ripeto che non vedo elementi tali da fare sospettare una neoplasia cerebrale, faccia serenamente la visita neurologica e mi faccia sapere l'esito.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Utente 252XXX

Buongiorno,
Le scrivo a distanza di un anno per aggirnarLa un pò...
La visita neurologica di un anno fa risultò a posto e il neurologo giusto x scrupolo mi prescrisse una rmn + angio rm con contrasto che effettuerò la settimana prossima (purtroppo in ospedale non riuscivo a effettuarla prima di un anno)...nel corso di questo anno i sintomi che Le scrivevo sono andati ad attenuarsi anche se sempre presenti e in aumento nei periodi di stress o febbre, ma poi tendono a diminuire se mi rimetto.
Ieri ho effettuato visita oculistica e il medico mi ha confermato una lieve degenerazione della retina nell'occhio sn da tenere sotto controllo e che ciò che vedo sono corpi mobili o trazioni del vitreo sulla retina visto che l'occhio dx ha il vitreo molto adeso...cmq cio che mi sta dando non poche preoccupazioni è il fatto che da un pò ho la pupilla dell'occhio dx di un mm più grande. In foto precedenti non c'è questa differenza però adesso la pupilla è sempre più grande, sia con luce normale allo specchio che se faccio una foto con il flash...perché? Inoltre dopo l'ultima aurea prima del parto ne ho avuta una a gennaio quindi dopo 15/16 mesi...non so se con mal di testa o no perché ci ho dormito su.
ora mi domando: possibile che questa anisocoria sia apparsa a 31 anni? Secondo lei da come gliel'ho descritta può essere fisiologica o no? L'oculista mi ha detto che a livello oculare non c'è nulla e che se la rm dovesse essere negativa di stare tranquilla...mi sono accorta di questa anisocoria dopo un mal di testa alla tempia e all'occhio dx poi passato...potrebbe essere sempre legato all'emicrania? Prima mi sembrava che a volte c'era e a volte no, adesso la vedo sempre...anche ieri dopo le gocce x allargare la pupilla si vedeva che era più grande di 1 mm, quindi è come se fosse proprio più grande...cioè reagisce e fa tutto come l'altra, ma sempre con quel mm di differenza...devo preoccuparmi x qualche tumore al cervello? Sono in ansia...

[#14] dopo  
Utente 252XXX

Poi mi chiedo...in caso di tumore al cervello dovrei avere altri sintomi no? Tipo mal di tedta lancinanti, vomito o altro fhe io non ho...una anisocoria senza altri sintomi cosa potrebbe indicare?

[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

nella visita oculistica che ha effettuato ieri è stata riscontrata l'anisocoria?
Le faccio questa domanda perché una valutazione specialistica dell'oculista è più attendibile dell'occhio del paziente.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 252XXX

Sì anche il medico si è accorto di questa lieve differenza...un'altra cosa: da quando mi sono concentrata su questo disturbo "magicamente" la visione di puntini e altro è sparita...può essere una somatizzazione ansiosa per la rm del cui esito ho il terrore? È una settimana cheho un'ansia che mi segue tutto il giorno e a volte pesantezza alla tempia dx...
Inoltre a forza di addormentare mio figlio in braccio che ormai pesa sui 12 chili ho male allecervicali che scattano se piego indietro la testa e quando lo faccio la testa mi gira x 1 secondo e a volte mi fa male dall'attaccatura delle scapole alle cervicali e ogni tanto ho dei leggeri acufeni all'orecchio sn che durano 1/2 min al max...che ne pensa? Cosa posso aspettarmi dalla rm?

[#17] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
A volte anche lo stress può causare un'anisocoria temporanea, soprattutto quando la differenza non supera il millimetro, in ogni caso ormai la RM è vicina, cosa può aspettarsi non può essere previsto ma anche un esito negativo è certamente possibile.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente 252XXX

Grazie mille Dott. Ferraloro, spero che sia come dice lei...poi pensavo...se davvero ci fosse qualcosa, in un anno non avrei dovuto avere sintomi più pesanti? E di solito in caso di tumore l'anisocoria è accompagnata da altri sintomi o si presenta da sola?
Grazie ancora per le risposte che vorrà darmi...

[#19] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
<<in un anno non avrei dovuto avere sintomi più pesanti?>> di solito sì.
<<E di solito in caso di tumore l'anisocoria è accompagnata da altri sintomi o si presenta da sola?>> all'inizio può essere un segno isolato ma dopo se ne associano altri.

Mi faccia sapere l'esito dell'esame.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#20] dopo  
Utente 252XXX

Grazie mille...La terrò aggiornata, spero in bene.
Buona serata.

[#21] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla! Ok, mi faccia sapere.

Buona serata anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro

[#22] dopo  
Utente 252XXX

Buonasera,
mi scusi se la importuno ancora, però giusto per conoscenza volevo informarLa che ho trovato una foto in primo piano di 5 anni fa scattata con il flash dove si vede una differenza tra le pupille, misurando con il righello sembra meno di 1 mm ma questo credo che dipenda dalla proporzione della foto. Poi ne ho trovata un'altra di 4 anni fa sempre scattata con il flash nella quale la differenza non c'era...quindi va e viene forse in base alla luce? Ecco perchè tutt'ora a volte la vedo e a volte no...come mai succede a momenti? Questo mi potrebbe far stare un pò più tranquilla , visto che c'era anche 5 anni fa (e probabilmente anche prima)?

[#23] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Esiste anche un'anisocoria temporanea, non patologica, le cui cause non sempre sono note.
Dr. Antonio Ferraloro

[#24] dopo  
Utente 252XXX

Grazie mille Dottore...La terrò aggiornata...spero sia come dice Lei.
Buon fine settimana.

[#25] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Ok, aspettiamo l'esito della RM.

Buon fine settimana anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro

[#26] dopo  
Utente 252XXX

Buonasera Gentile Dott. Ferraloro,
Le riporto l'esito della RM e Angio Rm con e senza mdc:

Non si osservano alterazioni di segnale nè processi espansivi endocranici.
Normali le dimensioni del sistema ventricolare, degli spazi cisternali e subaracnoidei.
Non impregnazioni patologiche dopo somministrazione di mdc.
Trasformazione cistica della ghiandola epifisaria.
L'esame Angio RM del circolo intracranico non ha documentato immagini da riferire a malformazioni vascolari a carattere aneurismatico.
Regolari per decorso e morfologia le aa. afferenti al poligono di Willis nei rispettivi tratti visualizzati.

Se ho ben capito per quello che temevo non ci dovrebbe essere nulla di cui preoccuparsi, ma cosa vuol dire "Trasformazione cistica della ghiandola epifisaria"?

Grazie mille per la risposta che vorrà darmi.
Buona serata.

[#27] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

si dovrebbero visionare le immagini per dare un parere attendibile.
Comunque una cisti della pineale è generalmente asintomatica e rappresenta un reperto occasionale a meno che non sia particolarmente voluminosa da entrare in contatto con le strutture adiacenti, in tal caso può diventare sintomatica e causare, per es., cefalea e disturbi visivi.
Da ciò che si legge nel referto non sembrerebbe il Suo caso.
La non impregnazione patologica dopo somministrazione del mezzo di contrasto è certamente una buona notizia.
Faccia vedere l'esame ad un neurologo.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#28] dopo  
Utente 252XXX

Grazie mille Dottore...quindi Lei crede che posso stare relativamente tranquilla? Cioè è una cisti "benigna" e non di altra natura...E' da tenere sotto controllo perchè potrebbe trasformarsi in qualcos'altro? Per disturbi visivi cosa intende? Non quelli che ho io vero?
Una curiosità: ho letto che l'epifisi è una ghiandola che secerne melatonina che regola il ritmo sonno-veglia e ha a che fare in qualche modo con lo sviluppo sessuale...io ho avuto il menarca a 14 anni e ho sempre sofferto di ovaio micropolicistico, infatti ho un ciclo irregolare (anche 40/50 giorni. Durante la pubertà erano anche mesi, poi crescendo è migliorato. La gravidanza non ha cambiato granchè però...). Inoltre adesso ricordo che una quindicina di anni fa circa ebbi una forte tachicardia notturna che non mi fece dormire, feci esami tiroide (tsh e fsh) ed erano completamente sballati, li tenni sotto controllo per un pò e poi tutto si risolse da solo...l'endocrinologo mi disse che probabilmente ebbi una tiroidite a causa sconosciuta. Da allora non ho avuto più problemi con la tiroide...
Tutto questo potrebbe centrare qualcosa?

[#29] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

una cisti pineale non degenera in senso maligno, al massimo può aumentare di volume ma questo non è frequente, per questo motivo si può consigliare di effettuare dei controlli RM periodici, secondo il parere dello specialista.
Non ci sono associazioni con la tiroide.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#30] dopo  
Utente 252XXX

Grazie mille Dottore, adesso sono più tranquilla.
Una domanda: ma nel caso dovesse aumentare di volume, sarebbe possibile rimpicciolirla in qualche modo o eliminarla o si dovrebbe ricorrere per forza ad un intervento chirurgico invasivo?
Ed eventualmente ogni quanto si dovrebbe eseguire una Rm di controllo?

[#31] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
La cadenza dei controlli la stabilirà il neurologo, la prima volta può essere dopo sei mesi-un anno, poi la distanza dei controlli può aumentare qualora il quadro resti invariato.
Al momento l'unica strategia terapeutica resta quella chirurgica ma questa eventualità è abbastanza rara in rapporto al frequente riscontro delle cisti in questione.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#32] dopo  
Utente 252XXX

Grazie mille per la Sua grande disponibilità, Le auguro buona giornata.

[#33] dopo  
Utente 252XXX

Buongiorno Dottore...mi scusi...quindi concludendo, la lieve anisocoria che ho dovrebbe essere fisiologica? O ci potrebbero essere cause non oculistiche e non neurologiche? E x l'aura cosa dovrei fare? Rivolgermi ad un centro cefalee anche se non è tanto frequente(da quando ho partorito ho avuto l'ultima dopo 14/15 mesi, secondo me dettata dall'ansia pre rm e qualche ora prima avevo mangiato un dolce al cioccolato fondente...)? Dovrei controllare il forame ovale? E quelle lucine che vedo quindi dovrebbero essere di causa oculistica a quanto ho capito, cioè sempre una sorta di miodesopsie...così mi ha detto l'oculista...
Mi scusi, ma vorrei sapere lei cosa ne pensa...grazie.

[#34] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Sì, l'anisocoria dovrebbe essere fisiologica.
Le lucine potrebbero essere anche delle aure visive atipiche ma se l'oculista hai parlato di miodesopsie in seguito alla visita non c'è motivo di dubitare.
Veda cosa Le dice il neurologo a cui La invito a rivolgersi anche per fare visionare la RM.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#35] dopo  
Utente 252XXX

Perfetto! Mi recherò dal neurologo appena possibile e poi se Le fa piacere Le dirò cosa mi ha detto...grazie e buona giornata.

[#36] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Certamente, può farmi sapere l'esito della visita neurologica.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#37] dopo  
Utente 252XXX

Buon pomeriggio,
sono qui per aggiornarLa sull'esito della visita neurologica.
Il neurologo ha confermato l'esito della RM e quindi ha detto di non fare nulla, neanche per la cisti. Ritornerò solo nel caso abbia più di 4 mal di testa al mese per curare eventualmente l'emicrania.
Le lucine che vedo sono probabilmente miodesopsie come detto dall'oculista.
Io però tra le tante cose ho dimenticato di chiedere della lieve anisocoria..quindi volevo sapere secondo Lei se posso stare tranquilla...l'oculista mi disse che se la RM fosse stata negativa sarei potuta stare tranquilla.
Da come gliel'ho descritta (non sempre presente durante tutto il giorno e cmq al max di 1 mm) dovrebbe essere fisiologica? Ho trovato una foto di 5 anni fa dove era presente. Cmq visto che agli occhi non c'è niente e la RM è pulita ci potrebbero essere altre cause patologiche?
Poi mi sembra di aver visto che anche mio figlio di 18 mesi ce l'ha come me (non sempre presente durante il giorno e di 1 mm), ma al contrario (cioè a me è più grande quella dell'occhio dx e a lui quella del sn)...per lui devo preoccuparmi?
Grazie mille Dottore.

[#38] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

non vedo motivi di preoccupazione considerato l'esito negativo delle visite effettuate, oculistica e neurologica, e della RM encefalica.
Per il Suo bambino Le consiglio di farlo visitare dal pediatra, mi sembra la soluzione più corretta.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#39] dopo  
Utente 252XXX

Grazie Dottore, sempre preciso e puntuale.
Mi recherò dal pediatra...ma secondo Lei dovrei preoccuparmi? O anche per lui potrebbe essere fisiologica (essendo io la madre)?

[#40] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

come faccio a saperlo? Ovviamente può anche essere fisiologico ma lo faccia vedere al pediatra.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#41] dopo  
Utente 252XXX

Grazie Dottore.
Mio marito non vede nulla di strano in mio figlio, ma per sicurezza lo farò vedere al pediatra.
Oggi dopo due mesi circa ho avuto un'altra aura seguita da leggera pesantezza...sono stata fuori al sole...potrebbe essere stata causata da abbagliamento visto che ho pulito il davanzale della finestra in pieno sole?
Praticamente da quello che ho capito non posso fare niente per "curare" queste auree, visto che non sono neanche molto frequenti, è cosi?
Buona serata.

[#42] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

per quanto riguarda il sole non penso che una breve esposizione possa scatenare il problema.
Con quale frequenza si manifestano le aure?
Dr. Antonio Ferraloro

[#43] dopo  
Utente 252XXX

L'ultima l'ho avuta il 5 gennaio e prima di allora ne avevo avuta un'altra a settembre 2013...
per quest'ultima ho pensato all'abbaglio perchè guardando il davanzale bianco il sole era molto forte...
Poi mi sembra che sia per quella di oggi che di gennaio, dopo averle avute x un pò di giorni non vedo più i puntini luminosi (che cmq sono andati a diminuire nel tempo).
Un'altra cosa: l'aura potrebbe avere come causa il forame ovale pervio?
Una quindicina di anni fa ho fatto un ecocardio...se avessi il pfo si sarebbe visto no?

[#44] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
In effetti con attacchi così rari non è indicata una terapia di prevenzione.

Per quanto riguarda un'eventuale relazione tra emicrania con aura e PFO, l'argomento è dibattuto, Le invio un link al riguardo.

Con l'ecocardiografia transtoracica, cioè quella classica, può sfuggire un eventuale PFO, l'esame di elezione è l'ecocardio transesofageo.
Per un esame di massima, dal punto di vista del neurologo, si suggerisce il Doppler transcranico con mezzo di contrasto.

https://www.medicitalia.it/minforma/neurologia/1440-pervieta-forame-ovale-ed-emicrania-parere-neurologo.html

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#45] dopo  
Utente 252XXX

Ho letto l'articolo. Secondo Lei, visto che la Rm non ha evidenziato attacchi ischemici mi consiglierebbe lo stesso la ricerca del pfo?
I miei due nonni hanno avuto entrambi un ictus e mio padre un tia, causato però dall'aumento delle piastrine visto che è affetto da trombocitemia essenziale. Sarebbe il caso di fare almeno degli esami per la trombofilia? Quali sono nel caso?
Grazie mille.

[#46] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Con RM encefalo negativa per alterazioni vascolari non è indicata la ricerca di un eventuale PFO.
Esami per la trombofilia non sono indicati per lo stesso motivo di cui sopra (assenza di lesioni vascolari).
Può solo tenere sotto controllo pressione arteriosa, glicemia, colesterolo e trigliceridi, come tutti.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#47] dopo  
Utente 252XXX

Grazie mille Dottore.
Buona serata.

[#48] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla, buona serata anche a Lei!
Dr. Antonio Ferraloro