Fastidio alla nuca più vertigini

Salve,

Ho 37 anni e da circa una settimana soffro improvvisamente di discontinui sensazioni di vertigini e sbandamento e sensazione di pesantezza all'altezza della nuca. Non ho assolutamente altri sintomi particolari quali mal di testa , formicolii alle spalle ed agli arti , nausea , dolori o disturbi visivi etc...non sento particolare rigidità del collo ma solo come leggermente legato e sensibile. Durante la notte dormo regolarmente e profondamente senza problemi e ho appetito e consumo normalmente i miei pasti , Ma in alcune ore della giornata non in tutti mi accompagna questo fastidioso senso come di capogiro che però non mi impedisce di stare in piedi e rischiare di cadere perchè mi muovo e deambulo normalmente senza dovermi fermare e attaccare a qualcosa anzi la sensazione di vertigine sembra dato da alcuni movimenti del collo e della testa però da seduto o sdraiato da fermo non avverto sintomi e muovendo il collo non sento la famosa sabbiolina nelle vertebre. Siccome nelle scorse settimane c'erano bellissime giornate calde ma ventose e recandomi mattino e sera al lavoro a piedi inizialmente ho pensato si trattasse di un colpo d'aria. Non ho mai sofferto di attacchi di cervicale , ma in gioventù ho avuto un ipocusia alla chiocciola interna dell'orecchio sinitro causato dall'uso da bambino del Bactrim. Il problema è stato risolto a distanza di alcuni anni ambulatoriamente con delle sedute tramite delle iniezioni di un farmaco del quale non ricordo il nome che hanno provocato una progressiva atrofizzazione della chiocciola interna sinistra. I medici mi avevano detto che non escludevano ancora col passare del tempo la possibilità che si potevano presentare normali fenomeni di vertigini per la compensazione con l'orecchio destro sano. Infatti in alcune circostanze ho anche avuto ancora questi fenomeni. Quindi non escludo anche questa possibilità anche se i fenomeni sono completamente differenti poichè non ho ovattazione dell'orecchio ronzio ma appunto tutto si concentra nella parte posteriore della testa e del collo.

Ringrazio in anticipo Saluti
[#1]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,9k 190 52
Quadro clinico, almeno così letto a distanza, complesso ed articolato.
Alcune ipotesi di lavoro molto lontane tra loro.
Pertanto ritengo indicata una valutazione clinica neurologica di persona ed eventuali esami sstrumentali qualora venissero giudicati utili.

Cordialmente.

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore , innanzitutto grazie per la sollecita risposta , ma mi fà preoccupare....forse non mi sono espresso chiaramente. A parte un po' di senso di vertigine e mi sono accorto di aver un fastidio nel collo lato sinistro appena sotto l'orecchio non ho nessun altro sintomo.Non mi sà dire cortesemente se si tratta almeno di una cosa grave oppure no?
[#3]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,9k 190 52
Nessun allarme, per carità!
Ho semplicemente detto che innanzi a distubi difficilmente decodificabili con adeguata cognizione di causa, poichè in un consulto a distanza, è consigliabile una visita medica.

Cordialmente.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test