Utente
salve sono un ragazzo di 32 anni molto ansioso per via del lavoro che nn riesco a trovare da circa 6 mesi soffro di capogiri improvvisi che mi provocano nausea e malessere generale.Spesso mi sveglio di cattivo umore.sono stato dal medico di base e al pronto soccorso per ben due volte il referto del pronto soccorso dice:freq. respiratoria ar/mn 22 att/min , % saturazione 02 98% in a.a press .art 130/75 freq cardiaca b/mn 90r e.o neurologico in ordine torace libero toni cardiaci ritmici.ho fatto anche le analisi al sangue il dottore mi ha detto che ho un po di globuli bianchi alti ma davvero poco a causa che sono un fumatore e i trigliceridi alti mi ha detto che e il colesterolo alto.ho fatto visita otorino negativa prove vestibolari negative deviazioni segmentarie e dismetrie braccia tese lieve dev a sinistra e le turbe dell equilibrio romberg oscillazione pluridirezionale con lieve latecopulsione a dx.visita oculistica nella norma..secondo lei ci sono risultati che mi indicano di andare dal neurologo o devo attenermi alla diagnosi fatta dal pronto soccorso che e appunto : ansia. il pronto soccorso mi ha scritto il tranquirit 8 gocce due volte al giorno riesco a stare meglio con le gocce ma ogni tanto i capogiri anche se piu lievi si fanno sentire. aspetto Vs risposte cordiali saluti

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

per completare l'iter diagnostico ritengo che la visita neurologica sia opportuna, infatti è verosimile che possa trattarsi di pseudovertigini (cioè su base ansiosa) ma prima di arrivare a questa conclusione è corretto escludere eventuali cause organiche.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Egregio dott. Ferraloro la ringrazio per la risposta tempestiva,oggi ho prenotato una visita neurologica e il primo giorno disponibile è il 20 giugno,ho dimenticato anche che tra le analisi che ho fatto ho fatto anche la tiroide ed e risultata perfetta. Volevo sapere infine cosa sono o potrebbero essere le cause organiche. Cmq la ringrazio ancora una volta le farò sapere l esito dopo l incontro col neurologo. Distinti saluti

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Per cause organiche s'intendono quelle dove c'è un danno d'organo evidente, per es. a livello encefalico può essere rappresentato da cause vascolari, infiammatorie, traumatiche, ecc.
Probabilmente Lei non ha nulla di tutto questo ma per mia forma mentis prima di arrivare a conclusioni del tipo "disturbo ansioso" è razionale escludere il resto.
Stia comunque tranquillo.
Ok per l'esito della visita.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Grazie dottor Ferraloro per la sua celerità di risposta ci aggiorniamo al 20 giugno e buon fine settimana anche a lei

[#5] dopo  
Utente
Egregio dottor Ferrarolo salve , sono appena di ritorno dalla visita dal neurologo è il referto da lui esposto è il seguente-in atto E.N nella norma .probabili somatizzazioni d ansia non meritevoli di terapia farmacologica specifica si richiede nuove prove vestibolari con vertigini in corso-giorno 10 avevo anche fatto RM encefalica senza mezzo di contrasto e risultava tutto negativo.a quel punto il medico di base mi ha consigliato di fare terapie per la cervicale che sono IONOFORESI TENS E TECAR RACHIDE CERVICALE piu mi ha consigliato pillole omeopatiche coccullus hell. Da quando faccio terapia le vertigini sono diminuite drasticamente quasi scomparse ma l ansia e il nervosismo permane ancora. Lei trova opportuno l esame vestibolar?buona giornata

[#6]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Mi fa piacere che la visita neurologica e la RM siano risultate negative.
Se fare l'esame vestibolare? Forse per il momento può soprassedere a meno che non insorgano nuovamente le vertigini.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Utente
Egregio dottor Ferraloro oggi ho fatto nuovamente le prove vestibolari e ancora una volta sono risultate negative. Il medico primario dell ospedale Garibaldi nesima di catania reparto otorino che mi ha visitato oggimi ha rassicurato dicendomi che la RM è negativa e l assenza di nistagmo da conferma all escludere un problema di tipo organico a livello di testa e orecchio. Mi suggerisce una visita neuropsichiatrica in quanto anche lui mi vede un soggetto molto ansioso e mi consiglia di fare un esame per l epatite con ecografia al fegato visti i trigliceridi alti mi ha detto che le vertigini possono dipendere da un problema riguardande il fegato. Lei cosa ne pensa? E possibile che il fegato possa portare sintomi vertiginosi? Attendo un suo parere cordialmente buon pomeriggio

[#8]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Solitamente i trigliceridi alti non danno sintomi, quali sono i valori riscontrati?
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente
Egregio dottore le elenco tutto l esame di laboratorio

creatina (met.enzimatico) ris 1.04 mg val norm 0.60-1.30

Globuli bianchi ris 13120/mc val norm 5200-12400/mc
globuli rossi ris 5380000/mmc 4200000-6100000
Hb emoglobina ris 15.60 g % 12-18 g%
Percentuale hb ris 97.50%
Valore globulare ris 0.90
Ematocrito ris 47.30% 37-52%
Volume corpuscolare medio 88.00ummc 77-102ummc
emoglobina corpuscolare medio 28.99 pg 27-31 pg
conc.corpuscolare media 32.98 g/dl 33-37 g/dl
ampiezza di distribuzione emazie 12.40% 11.5-14.5%
Ampiezza della distrib. Hgb 2,54 g /dL bl2.20-3.20
Piastrine 274000 130000-400000
Vol piastrininico medio 10.90 7.2-11.1 fL
ampiezza distr. Piastrine 52.60% 25.00-65.0
Trombocrito 0.30% 0.12-0.36

granulociti neutrofili 40.50% 40.0-74.0
Linfociti 50.30% 19.0-48.0
Monociti 5.00% 3.4-9.0
granulociti eosinofili 1.80% 0-7.00
Granulociti basofili 0.70% 0-1.5
Cellule gra di nn colorate 1.70% 0-4.0
Indice di loburalita 1.88 1.9-3.0
Attivita parossidasica media 0.70 da-10 a 10

Transaminasi got/ast 29 U/l 10-37
Transaminasi gpt/alt 67 U/l 6-40
Colesterolo totale 218mg% 110/220mg%
trigliceridi 227 mg% 30-170 mg%
acido urico 8.00mg 3.7-9.2 mg%
glicemia 71 mg/ dl 60-110
Sideremia 77 mcg% 65-175 mcg%
hdl colesterolo 35 mg/dl 35-70 mg/dl
T3 libero 3.32 pg/ml 2.30-4.20 pg/ml
Tsh ormone tiroideo 2.24 uUI/ml 0.49-4.67
T4 libero 1,57 ng/dl 0.61-1.80

Questo è l esame completo spero di essere stato chiaro.
continuo a ringraziarLa per il suo interesse attendo notizie cordiali saluti

[#10]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
L'aumento dei trigliceridi è lieve e, a mio avviso, non responsabile della sintomatologia.
Comunque mi pare corretta l'indicazione all'ecografia epatica considerato l'aumento della GPT.
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente
***ATTENZIONE!***
Questo consulto risulta aggiornato a più di DUE MESI fa:
valuta attentamente se la tua risposta può ancora essere utile all'utente!

Se ritieni opportuno inviare comunque il tuo consulto all'utente allora CANCELLA TUTTO QUESTO AVVISO e scrivi qui di seguito, grazie.

[#12] dopo  
Utente
Egregio dottor Ferraloro le riscrivo in merito ai sintomi accusati qualche mese fa. Praticamente non ho avuto miglioramenti il neurologo mi ha fatto rifare un altra rmn ''L esme RM e stato eseguito con tecnica TSE FFE FLAIR ed immagini pesate in T1 e T2/DP acqisite secondo i piani assiale coronale e saggittale. A carico della sostanza bianca sottocorticale frontale di destra si apprezza due puntiformi focolai di alterato segnale iperintesi nelle scansioni a TR lungo al momento di significato aspecifico. altro focolaio con le medesime caratteristiche si apprezza a sede parietale di sinistra. sistema ventricolare in asse linea mediana in asse visibili gli spazi liquorali periencefalici.''il mio neurologo continua a sostenere che a livello neurologico non c'è proprio nulla. La cosa che mi preoccupa è delle fitte improvvise al petto fatto ecg in ospedale mi rimandano a casa dicendo che i battiti sono regolari e tramite fonendoscopio escludevano problemi tipo edemi polmonari pneumotorace pleurite ecc ecc. La mia domanda è.''possono escludere delle malattie con una semplice visita senza avermi fatto almeno un rx al torace? Possono i problemi al cuore e ai polmoni portare sbandamenti quasi quotidiane? Io per sicurezza mercoledì ho prenotato una visita cardiologica con ECG in modo di avere un parere da un cardiologo specialista e no di un medico generico del ps. La ringrazio anticipatamente cordiali saluti.

[#13]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Con la visita medica negativa si è certamente più tranquilli ma ovviamente senza esami strumentali non si può escludere tutto.
Eventuali problemi cardiaci o polmonari non possono giustificare la sintomatologia riferita.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente
Grazie dottore ma allora per quanto concerne la RM lei è d'accordo col mio neurologo? Grazie

[#15]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il Suo neurologo ha il grande vantaggio di avere visionato l'esame per cui il suo parere è certamente più attendibile del mio.
Considerato che alla prima RM non è stato riscontrato nulla, un controllo RM tra un anno sarebbe consigliabile.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente
Egregio dottor Ferraloro Le scrivo per informarla che ieri ho effettuato una visita cardiopneumologica e questo è l esito Problematica:da circa un anno a questa parte sempre più ricorrenti episodi caratterizzati da senso di sbandamento e sussulto/oppressione al pericordio seguite da prolungata astenia. Già sottoposto a visite neurologiche orl prove vestibolare ecocolor doppler tsa rmn encefalo e rx rachide cervicale che non hanno evidenziato alcunché di patologico. Riscontrato nel mese di maggio lieve leucocitosi ipertriglicemia aumento della gpt. Soggetto fumatore con anamnesi familiare positivo per ipertensione, uno zio materno deceduto a 29 anni per aneurisma cerebrale. In atto riferisce benessere.''esame obiettivo. Aia di ottusità cardiaca nei limiti, toni ritmici e validi, pause libere , in atto non stasi periferica eo polmonare, ottimo compenso di circolo. ECG ritmo sinusale regolare a fc media 62b/m. Aqrs equilibrato normale la conduzione A-V I-V. Non turbe significative della fase di ripolarizzazione ventricolare. Diagnosi: in atto nulla di rilevato all ECG di base e all obiettività cardiaca, ottimo compenso di circolo. In considerazione della sintomatologia riferita si consiglia ecg dinamico di holter. Ripetere eo cromo completo protitogramma El. Got gpt ldh cpk gamma gt ves Tas pcr e assetto lipidico completo. Il professore che mo ha fatto la visita ieri mi ha parlato di extrasistole ma per confermare bisogna fare l holter cardiaco. Lei cosa potrebbe consigliarmi? La ringrazio anticipatamente. Cordialità

[#17]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Cosa dovrei consigliarLe? Di seguire le indicazioni del cardiologo che l'ha visitata, la visita comunque è assolutamente negativa.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente
Egregio dottor Ferraloro la ringrazio vivamente ma allora la supposizione di extrasistole e una strada da tenere in considerazione? Su internet ho letto che raramente l extrasistole portano vertigini e sbandamenti. Cordialità

[#19]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

da questa postazione non possiamo fare altro che confermerà ciò che dice il medico che visita direttamente il paziente, sarebbe infatti deontologicamente scorretto fare diversamente. È vero che le extrasistoli difficilmente causano la sintomatologia riferita.
Dr. Antonio Ferraloro

[#20] dopo  
Utente
Salve dottore, eccomi di nuovo qui a chiedere suoi preziosissimi consigli. Le racconto che i miei sintomi si erano attenuati alla grande, ma da circa un mese si sono ripresentati. Solito brusco capogiro che mi lascia debilitato per parecchio tempo tipo un attacco ischemico transitorio ma con una durata permanente. Un mio amico cardiologo mi ha consigliato di fare sport, al quanto mi prendo la bici e faccio un percorso di circa 5 km quando comincio ad accusare dolore toracico basso ad entrambi i fianchi all altezza dell ultima costa e dolore pulsante zona carotidea
Mi metto a letto il dolore al collo svanisce nn appena mi passa il fiatone, mentre il dolore al costato mi è durato circa 2 gg. Non sono andato dal medico di basa perché nn ho più fiducia in lui ma di testa mia ho prenotato per giovedì una visita pneumologica. Ho fatto bene? I miei sintomi visto che a livello neurologico non c'è nulla possono dipendere da un deficit polmonare? La notte nell attimo in cui sto per prendere sonno ho tipo la sensazione che per un micro secondo il cervello mi abbandona e il cuore mi batte a mille, ovviamente comincio ad essere investito dall ansia e comincio a respirare in fretta tipo iperventilazione e sudo molto. Non so più a chi rivolgermi visto che ovunque vado compreso i ps mi liquidano subito. Mi aiuti Lei per favore in Lei confido molto. Cordialità santo.

[#21]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è difficile a questo punto dare un consiglio considerando l'esito negativo delle visite neurologiche e otorino, della RM encefalica e delle prove vestibolari.
C'è la possibilità che il Suo problema non sia organico ma psichico.
Veda cosa Le dice lo pneumologo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro