Vasculite cerebrale

Sono una signora di 53 anni, non fumatrice, normotesa, colesterolo un po alto : totale 246 mg /dl, HDL 60 mg /dl, LDL 171.9 mg/dl.Autoimmunità: anti DNA presenti, il resto tutto regolare. Un' anno fa sono stata ricoverata in medicina d'urgenza per una forte vertigine per dei accertamenti. Nella tac cerebrale mi e stato evidenziato area di ipodensità da verosimile vascolare in sede parietale posteriore parasagittale sul lato sinistro.Mi è stato consigliato di eseguire una RMcerebrale,di cui evidenzia la presenza di multiple di aree gliotiche in verosimili esiti ischemici vascolari stabilizzati, e una cisti pineale di circa 10 mm.Ho effettuato Eco TSA con evidenza di placca causante stenosi del 36% CI dx non emodinamicamente significativa. Ho eseguito una visita neurologica, dalla quale l'esito e non ho alcun segno neurologico patologico. Visto i esiti degli esami precedenti e le mie continue vertigini , la neurologa mi ha prescritto Angio Tc dei vasi intracranici, per escludere processi infiammatori vasali, e degli esami ematici per ricerca di discoagulopatie e malattie autoimmuni. L'esito dell'Angio Tc con MdC e senza e: Regolare il calibro dei principali vasi del poligono del WiIIIs, senza evidenza di grossolane alterazioni della densità in sede perivascolare nè di alterazioni da riferire a franche stenosi o dilatazioni aneurismatiche. Qualche millimetrica apposizione calcifica parietale si apprezza a carico del tratto intracavernoso dell'arteria carotide interna di sinistra , entrambe presentano a tale livello aspetto lievemente allungato. Non evidenza di significative alterazioni della densità a carico delle strutture encefaliche sovra- e sottotentoriali. Sistema ventricolare in asse , di regolare morfologia ed ampiezza. Regolari gli spazzi suraracnoidei periencefalici. Ho l'appuntamento con la neurologa fra un mese, però ho chiesto un vostro consulto per chiarire qualche dubbio a riguardo Agio Tc, per sapere se ho la Vasculite cerebrale; e per avere un vostro consiglio.Ringrazio in anticipo, Buona serata.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Signora,

da ciò che recita il referto dell'Angio-TC non ci sono elementi che fanno pensare ad un problema vasculitico cerebrale. Alla RM però la presenza di multiple aree gliotiche da esiti verosimilmente vascolari andrebbe valutata possibilmente al fine di trovare la causa del problema. E' stato fatto uno screening trombofilico? E' stata presa in considerazione la possibilità di un PFO (Pervietà del forame ovale)?
In ogni caso le immagini dei vari esami devono essere visionati direttamente.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dr.Antonio Ferraloro per la tempestiva risposta. Gli esami per la coagulazione sono stati eseguiti e sono nella norma : APC 2.24 ratio, Antitrombina 120%, Proteina c Anticoaugulante 108 %, Proteina s libera Anticoaugulante 101 %, LAC Negativo.La possibilità di un PFO non è stata ancora considerata. Otto mesi fa ho fatto una visita cardiologica e un holter da 24 ore, l'esito della visita e risultato tutto nella norma, anche l'holter e risultato nella norma;esito:Ritmo sinusale con fisiologiche variazioni della frequenza cardiaca. Non aritmie significative , isolate extrasistole sopraventricolari.Dopo elencato tutto questo , pensa che sia il caso lo stesso di eseguire un ecocardiogramma e l'esame PFO? E le mie continue vertigini possono dipendere dalle aree gliotiche? Ho possono dipendere dall'atrosi cervicale? La neurologa mi ha anche prescritto una visita dal reumatologo, che ce l'ho a Maggio. Sono stata visitata da un otorinolaringoiatria di cui non ha trovato segni di asimmetria vestibolare in atto. HA eseguito tutte le manovre compresa la manovra di semont .tutto negativo.Ha diagnosticato una sinusite cronica , di cui mi ha prescritto una cura farmacologica. Mi scusi del papiro che le mando. Aspetto una sua risposta, ringraziandola in anticipo. Buona serata.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Tra le ipotesi che si possono avanzare per le vertigini che riferisce quella cervicale è concreta, tenderei però ad escludere le aree gliotiche come possibili responsabili. Fare esami diagnostici per la ricerca di eventuale PFO? E' una scelta che compete al Suo neurologo anche in funzione dell'entità delle predette aree.

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie per avermi risposto. Volevo porle qualche domanda, le vertigini dovute da problemi cervicali si presentano anche a letto ? o solo da in piedi? Io ce le ho sia a letto specialmente muovendomi, in piedi , abbassando e alzando la testa,e girandola sia a dx che a sn. HO preso tante volte antinfiammatori di cui mi facevano stare meglio qualche ora per poi ripresentarsi il disturbo.Nel testo di prima mi sono dimenticata di aggiungere che in passato ho sofferto di tante emicranie , ora ne soffro un po di meno, saltuariamente mi vengono. Ho avuto anche episodi di scotomi senza emicrania.episodi di emicrania li ho avuti anche da bambina, ne soffriva anche mia madre quindi e una cosa ereditaria. Può essere l'emicrania che ho avuto in passato a essere la causa dell'aree gliotiche? MI scusi delle troppe domande. Attendo una sua risposta ringraziandola del tempo che mi dedica. Cordiali saluti.
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Attacchi emicranici di notevole entità possono causare le alterazioni vascolari riscontrate che poi col tempo si trasformano in gliosi. Infatti in soggetti emicranici non è raro riscontrare queste aree gliotiche.
Le vertigini di origine cervicale si possono manifestare in tutte le posizioni, soprattutto con i movimenti della testa.

Cordialità
[#6]
dopo
Utente
Utente
Buona sera, Vorrei porvi ancora qualche domanda e consigli di come devo comportarmi. Soffro di vertigini continui a volte con senso di nausea interna. Le vertigini si presentano in ogni movimento, quando mi abbasso per raccogliere un oggetto vedo ondeggiare il pavimento. Certe volte a letto mi sento senso di movimento come se fossi sdraiata su un sedile di una macchina in corsa ed e molto fastidioso e faccio fatica ad a prendere sonno. Se mi abbasso con la testa la sento molto pesante, per poi alzandola mi sento come se dovessi venirmi una vertigine provo una sensazione strana alla testa.Quando sto davanti al pc o alla tv, mi prendono dei dolori abbastanza forti all'osso del collo , radiandosi certe volte alla nuca, e un dolore come tagliente e bruciante; e si presenta anche da coricata con sensazioni di vertigine nei movimenti della testa e del corpo. Ho avuto episodi che quando mi coricavo o mi sedevo, mi sentivo come cadere nel vuoto,una sensazione bruttissima.Volevo domandarvi se questi disturbi possono essere dovuti alla brutta atrosi cervicali che ho? oppure e qualcosa di più grave? Aspetto una vostra risposta. Ringrazio in anticipo saluti.
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Problemi cervicali potrebbero giustificare la sintomatologia riferita ma è corretta una valutazione medica diretta in quanto il nostro parere si basa solo su ipotesi.

Cordiali saluti
[#8]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio molto per avermi risposto. Ma secondo lei che esami dovrei fare? ho già fatto la visita neurologica e non ha trovato nulla di patologico, l'otorino anche lui non ha trovato niente.Da chi mi rivolgo? Grazie saluti
[#9]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
In funzione di un sospetto problema cervicale, la prima cosa è studiare questo tratto di colonna. Lei dice che ha una "brutta" artrosi cervicale ma quale esame l'ha riscontrata? Oltre l'eventuale artrosi è stato riscontrato dell'altro, per es. una verticalizzazione della colonna o una discopatia?
Per problemi a questo livello lo specialista di riferimento potrebbe diventare il fisiatra.

Cordialmente
[#10]
dopo
Utente
Utente
Buona sera, scusi se le rispondo in ritardo.Ho scoperto la sicurezza di avere l'atrosi cervicale dalle radiografie, ho eseguito l'esame Rx rachide lombosacrale di cui l'esito e il seguente: Avvallamento di alcune limitanti somatiche da ernie di schmorl. Meno ampio l'ultimo spazio intersomatico. Non lesioni a focolaio. Rx rachide cervicale esito: Note artrosiche prevalentemente interapofisarie. Cosa significa interapofisarie? e l'esito della rachide lombosacrale, che esame bisogna eseguire per sapere se ho una verticalizzazione della colonna o una discopatia? ho fatto tante visite dal fisiatra , mi hanno prescritto massaggi e antiinfiamatori.Sono stata meglio per un periodo ,per poi tornare come prima con dolori e vertigini. ultimamente sono peggiorati si presentano tutti i giorni.Aspetto una sua risposta ringranziandola in anticipo. saluti.
[#11]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
L'artrosi interapofisaria si riferisce alle articolazioni posteriori delle vertebre.
La verticalizzazione della colonna ed eventuali discopatie (queste ultime come segno indiretto) si possono riscontrare anche con la radiografia che ha effettuato.
<<Meno ampio l'ultimo spazio intersomatico>> indicherebbe proprio una possibile discopatia la cui certezza può darla la RM.

Cordialità
[#12]
dopo
Utente
Utente
Grazie , per la tempestiva risposta. La discopatia provoca i sintomi che ho? vertigini e dolori insieme o solo dolori? dietro il collo nell'osso centrale ho come una conca e normale? o e qualcosa da indagare? Mi sono dimenticata di aggiungere che soffro di periatrite con calcificazione in tutte due le spalle, e l'esostosi al 3 prossimale omero destro. La discopatia si guarisce? e quali sono le cure?Grazie saluti.
[#13]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Signora, per discopatia s'intende qualsiasi alterazione del disco (disidratazione, fenomeni regressivi, protrusioni, ernie, ecc.), pertanto è una dicitura generica, saranno gli esami strumentali a stabilire la precisa natura del problema. Conseguente è la terapia, variabile da caso a caso secondo la natura e l'entità dell'alterazione riscontrata.

<<dietro il collo nell'osso centrale ho come una conca e normale?>> non saprei, occorre una visita, per cui La invito a rivolgersi al medico curante.

Cordiali saluti
[#14]
dopo
Utente
Utente
Buona sera, le volevo porle ancora alcune domande. Scusi della mia ignoranza , tornando alle mie aree gliotiche, avendole significa che soffro di encefalopatia vascolare ischemico? o vasculopatia cerebrale che differenza ce tra loro? Vasculite cerebrale e vasculopatia cerebrale e la stessa cosa? e grave? Mi perdoni delle troppe domande, ma sono un po ansiosa. La neurologa mi aveva prescritto la cardioaspirina, che io non l'ho ancora assunta per via dei antiinfiamatori che assumo spesso. Può succedermi qualcosa se non lo prese fino adesso ad esempio( altre ischemie, arteriosclerosi, demenza) .La ringrazio molto della disponibilità e la pazienza che dimostra nei mie confronti, attendo una sua risposta. Cordiali saluti
[#15]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Non è detto che le aree gliotiche siano soltanto espressione di vasculopatia cerebrale (encefalopatia vascolare è la stessa cosa, sono due modi per definire un'unica condizione).
La vasculite cerebrale è un tipo di vasculopatia, infiammatoria.
La cardioaspirina prescritta dalla neurologa svolge un ruolo di prevenzione (purtroppo non totale ma solo parziale) verso future ischemie cerebrali.
Le ricordo che le aree gliotiche possono essere anche espressione di pregressi attacchi di emicrania di notevole entità.

Cordialmente
[#16]
dopo
Utente
Utente
Gli scotomi di cui ho sofferto equivalgono a emicranie di notevole entità? o sono paragonati a un'emicrania normale? Grazie. saluti
[#17]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Generalmente gli scotomi non causano tali alterazioni, è proprio l'attacco doloroso violento, a volte, a causare la "lesione".

Cordialità
[#18]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno,Come posso capire se ho la vasculopatia cerebrale? da che esame viene diagnosticata oltre la RM e l'Angio TC ? Con questi esami eseguiti si può sapere se ce l'ho? Dai referti della RM eAngio - TC che le ho mandato, risulta che ce l'ho? Le chiedo scusa per la mia continuazione a porle domande , ma sono molto preoccupata ,della mia salute. Anche perche i miei genitori sono venuti a mancare per ictus e trombosi cerebrale; e ho sentito dire da persone ,che e ereditario.Grazie, saluti.
[#19]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Una lieve vasculopatia cerebrale potrebbe anche starci ma in ogni caso già stabilizzata. Episodi emicranici importanti ne ha avuti?
Le vasculopatie cerebrali non sono ereditarie nel senso comune del termine ma rappresentano un fattore di rischio se c'è familiarità.

Cordiali saluti
[#20]
dopo
Utente
Utente
Grazie per avermi risposto, episodi emicranici importanti ne ho avuto qualcuno , ma tanti anni fa Assumevo spesso momentact , avevo emicranie fastidiose persistenti che mi duravano anche per ore, o tutta la giornata, e a volte erano abbastanza intense e insoportabili . Lei intende questi episodi emicranici importanti? Le vorrei chiedere un consiglio, e da stamattina da quando mi sono alzata, che ho una sensazione strana dietro la nuca come una sensazione di stordimento radiandosi dietro le orecchie, con senso di sbandamento.Ho leggero dolore sotto la nuca e il collo che scricchiola ad ogni movimento, ho misurato la pressione ed è buona 120/ 76 e 73 pulsazioni, febbre non ho. Anche adesso mentre scrivo al pc lo vedo come ondeggiare. Cosa può essere? Grazie saluti
[#21]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Da ciò che scrive ritengo che possa esserci una buona componente cervicale.

Le emicranie di una certa importanza possono a volte causare quelle alterazioni che sono state riscontrate alla RM, mi pare però che non sia il Suo caso.

Cordialmente
[#22]
dopo
Utente
Utente
Secondo lei cosa può essere allora a causarle, visto che non sono state l'emicranie, e non ho problemi di ipertensione ne di vasculiti? La cisti pineale porta vertigini o sintomi? Grazie saluti.
[#23]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Generalmente sono asintomatiche, dipende dalle dimensioni e dalla compressione che può esercitare sulle strutture adiacenti.
Possono causare disturbi dell'equilibrio e della vista, cefalea, nausea, ecc. ma solo quando sono voluminose, di un centimetro generalmente sono asintomatiche.
Il neuroradiologo, nel Suo caso, non riporta eventuali compressioni sulle strutture vicine, pertanto ritengo che la cisti sia asintomatica.

Cordialità
[#24]
dopo
Utente
Utente
Le porgo delle ultime domande ,la ciste pineale può svanire da sola? o solo chirurgicamente? può trasformarsi in tumore? Secondo lei le ischemie vascolare che mi sono state diagnosticate, da cosa possono essere state causate? visto dai referti che le ho mandato, di tutti gli accertamenti che ho fatto.? La ringrazio saluti
[#25]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
La cisti della pineale generalmente non regredisce spontaneamente ma può restare invariata (è questa l'eventualità di gran lunga più frequente), non degenera in tumore maligno.
Se avessi saputo l'origine delle vecchie ischemie cerebrali riscontrate sarei stato un mago!

Cordiali saluti
[#26]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno, volevo porvi delle domande, non avendo ancora assunto la cardioaspirina , prescritta dalla neurologa,a causa dell 'assunzione dei antinfiammatori. possono venire complicazioni eminenti visto che ho già avuto in passato delle piccole ischemie gliotiche ? Che complicazioni porta se non la assumo? brufen e controindicato ? ho posso assumerlo tranquillamente? sono due giorni che prendo una bustina al giorno , per dolori collo e spalle e vertigini , stanotte ho dormito malissimo,giramenti e sudorazioni mi sentivo strana. E da quando mi sono alzata che ho come un peso sulla testa e a volte come vuota e quando faccio dei movimenti ho la sensazione di vertigine, può essere dovuto a brufen?perche ho letto nel foglio illustrativo che bisogna fare attenzione per chi a malattia cerebrovascolare, e il mio caso? la ringrazio in anticipo, aspettando una sua risposta.Saluti
[#27]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Signora, non abusi con gli antinfiammatori e li utilizzi il minor tempo possibile, non tanto per l'eventuale problema cerebrovascolare che in atto sembrerebbe pregresso, ma in generale per altri effetti collaterali, in primis sulla mucosa gastrica.
A mio avviso dovrebbe assumere l'antiaggregante prescritto dalla neurologa.
L'associazione del brufen con la cardioaspirina non è consigliabile e quando necessita l'antinfiammatorio, su prescrizione medica, andrebbe assunto per breve tempo.
I capogiri possono, in generale, essere causati dal farmaco ma non è possibile stabilirlo nel Suo caso particolare.

Cordialmente
[#28]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio molto per avermi risposto. Ma le domandavo riguardo la cardioaspirina , se non l'ho assunta ancora ci possono essere uscite altre ischemie nel frattempo? che complicazioni possono avvenire se non l'ha assumo? E riguardo i capogiri , cosa voleva dire non è possibile stabilirlo nel suo caso particolare? in che senso? Una volta iniziato il trattamento con l'antiaggregante, dopo un periodo, puoi interrompere? o devi assumerlo per tutta la vita? Volevo anche domandarle, nell'Agio-Tc le millimetriche calcificazioni parietale, si riferiscono alle ischemie gliotiche? e cosa vuol dire le carotidi lievemente allungate?Mi sono dimenticata di scrivere nel testo del referto della RM che la maggiore di esse delle aree gliotiche mostra diametri assiali di circa 10x12mm. e grande? le aree gliotiche spariscono con gli anni o rimangono per sempre? Grazie , saluti
[#29]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Nel Suo caso l'antiaggregante è particolarmente indicato per una parziale prevenzione di eventi ischemici cerebrali.

<<Una volta iniziato il trattamento con l'antiaggregante, dopo un periodo, puoi interrompere? o devi assumerlo per tutta la vita?>> tendenzialmente è consigliabile un uso continuativo ma il neurologo in base a vari elementi potrebbe anche decidere diversamente, anche se questa non è un'evenienza frequente.

<<nell'Agio-Tc le millimetriche calcificazioni parietale, si riferiscono alle ischemie gliotiche?>> no, sono depositi di calcio.

<< cosa vuol dire le carotidi lievemente allungate?>> che sono lievemente più lunghe del normale ma tale reperto non ha significato patologico.

<<la maggiore di esse delle aree gliotiche mostra diametri assiali di circa 10x12mm. e grande? le aree gliotiche spariscono con gli anni o rimangono per sempre?>> la dimensione notevole. Col tempo alcune aree possono andare incontro a regressione.

<<E riguardo i capogiri , cosa voleva dire non è possibile stabilirlo nel suo caso particolare?>> che possono essere causati dal brufen ma non è possibile stabilirlo nel Suo caso.

Cordialità
[#30]
dopo
Utente
Utente
Scusi se le chiedo ancora qualche domanda, i depositi di calcio nella carotide può formarsi placca di cui stenosi? come si formano i depositi di calcio? e qual'è la causa? Scusi se le faccio un sacco di domande, ma sono molto preoccupata per la mia salute, anche perche il mio medico curante, mi ha un pò spaventata dicendo che se non prendo la cardioaspirina, col passare degli anni mi vengono problemi cerebrali ad esempio: demenza, arteriosclerosi,o ictus,e vero? una persona che ha avuto ischemie gliotiche è più che predisposta a morire di ictus? le ischemie che ho avuto io sono le famose ischemie tia?Attendo una sua risposta,,ringraziandola . saluti
[#31]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Signora,
non si ponga tutte queste domande, si tranquillizzi e viva una vita normale.
Tenga sotto controllo pressione arteriosa, glicemia, colesterolo e trigliceridi, pratichi, se possibile, attività fisica costante ed assuma i farmaci che la neurologa ha prescritto. In tal modo riduce drasticamente i fattori di rischio vascolare.
Non si faccia prendere dall'ansia perchè sarebbe immotivata e potrebbe comprometterle la qualità della vita.
Stia serena.

Cordiali saluti
[#32]
dopo
Utente
Utente
Buonasera, la ringrazio molto per avermi risposto , e grazie dei consigli, li eseguirò. Vorrei acquistare come integratore per aiutare ad abbassare il colesterolo, il lecinova granulare , o il danacol vanno bene? o sono soldi buttati? Grazie saluti
[#33]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Se i valori del colesterolo nel sangue non sono molto elevati potrebbe provare gli integratori, fa la prova per qualche mese e poi vede.
Viceversa, con valori elevati, non sono sufficienti.

Cordialmente
[#34]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno, i valori del colesterolo sono: totale 246 mg /dl, HDL 60 mg /dl, LDL 171.9 mg/dl,.gli esami sono stati fatti in febbraio.Sono molto elevati? il Danacol riduce il colesterolo LDL come ce scritto sulla confezione? La ringrazio saluti
[#35]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
In alcuni soggetti può aiutare, con i valori che scrive possono essere "provati".
Anche la dieta è un punto importante, ridurre grassi animali e fritture.
[#36]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio molto della risposta.Li porgo i miei più sinceri auguri di Buona Pasqua!Saluti
[#37]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Ringrazio e ricambio gli auguri!

Buona serata
[#38]
dopo
Utente
Utente
Buonasera, volevo chiederle un consiglio, siccome non ho ancora iniziato la terapia dell'antibiotico per la sinusite e neanche la cardioaspirina, ,per via dei antiinfiammatori.Secondo lei è meglio che assuma solo l'antibiotico ,e poi la cardioaspirina finito la terapia? o posso assumere sia una che l'altra? l'antibiotico è Keraflox 600, 1 cpr. per 10gg, e Kenacort AR 1fl da ripetersi tra 20gg. E volevo anche chiederle, avendo muco retronasale con sangue , assumendo la cardioaspirina ce il rischio di emorragia nasale?La ringrazio in anticipo,attendo una sua risposta. Saluti
[#39]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Signora,
non si possono dare queste informazioni farmacologiche on line, deve chiedere al medico prescrittore. Comunque facendo il cortisone è consigliabile evitare la contemporanea assunzione della cardioaspirina, soprattutto avendo muco misto a sangue. Ne parli con lo specialista che La segue.

Cordialità
[#40]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno, grazie della risposta. Purtroppo il mio medico curante è in ferie fino il 6 Maggio, e l'otorino non e privato. A parte l'antibiotico e il cortisone, volevo sapere se avendo il muco con sangue, se è controindicato assumere la cardioaspirina? almeno fino alla guarigione. Attendo una sua risposta grazie.Saluti
[#41]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Questa risposta l'avevo data nel post precedente << facendo il cortisone è consigliabile evitare la contemporanea assunzione della cardioaspirina, soprattutto avendo muco misto a sangue>>, pertanto al momento non è consigliabile.
[#42]
dopo
Utente
Utente
Buonasera, vorrei porle delle domande,sono da alcuni giorni che ho delle vertigini fastidiose specialmente quando mi corico a letto che da sdraiata,sento come essere stesa su una barca o in una macchina in corsa , spesso e sono accompagnate a bruciore dietro il collo e formicolii alle mani o ai piedi.Anche da in piedi o da seduta ferma, ho la sensazione di movimento. Il mio medico curante mi ha detto che può essere le cervicali, mi ha prescritto vertiserc e brufen, sono da giorni che li assumo senza nessun miglioramento. Dopo quanti giorni di assunzione fa effetto il vertiserc? Sto assumendo vertiserc 16 mg due al giorno più una bustina di brufen. Non so più cosa fare per farmeli passare. l'artrosi cervicale può causare questi sintomi? Sono molto invalidanti mi creano problemi nella vita quotidiana e nel riposo notturno.Attendo una sua risposta ringraziando in anticipo. Saluti
[#43]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Signora,

problemi alla colonna cervicale possono certamente causare la sintomatologia descritta. Ha fatto in passato indagini a livello di questo tratto della colonna?
Il vertiserc è un farmaco ampiamente prescritto per le vertigini in genere ma la sua indicazione è la sindrome di Meniere, pertanto l'efficacia è dubbia nelle altre condizioni.

Cordiali saluti
[#44]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno, ho eseguito una radiografia alla cervicale due anni fa, la risposta è stata artrosi cervicale. Ho fatto una visita specialistica dal reumatologo due mesi fa,e mi ha dato la conferma dell'artrosi alla cervice La risposta. della visita è :< Sindrome miofasciale cervicobrachiale severa in spondiloartrosi cervicale, complicata da sindrome vertiginosa e parestesie agli arti superiori.>. Mi ha prescritto una RMN rachide cervicale per escludere una discopatia evoluta.e grave? ci sono altri medicinali che agiscono meglio nel mio caso? ce una cura definitiva per l'artrosi ? ho devo vivere sempre con i medicinali nello stomaco , senza risolvere niente? la ringrazio. Saluti
[#45]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Con questa diagnosi è indicata una visita fisiatrica, la consiglio se non l'ha mai fatta, magari dopo la RM se non sarà troppo lontana.
[#46]
dopo
Utente
Utente
La RMN ce l'ho il 28 Agosto. In passato ho fatto visite fisiatriche, mi avevano consigliato dei massaggi e antiinfiammatori. Dalla diagnosi fatta dalla reumatologa,la patologia che mi ha trovato , può portare i sintomi che ho adesso? grazie.Saluti
[#47]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
I sintomi riferiti sono congrui con la diagnosi che Le hanno fatto.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa