Utente 353XXX
Buona sera dottore volevo elencare i vari disturbi che ho da circa 3 mesi..tutto è iniziato il 6 maggio, mentre dormivo mi sono svegliato con una sudorazione eccessiva e senso di svenimento, subito dopo ho avuto la diarrea...le descrivo di seguito i sintomi che ho avuto e ho ancora.
- senso di sbandamento e vertigini
- mancanza di respiro(ora non più)
- nausea( non sempre)
- tensione addominale e perdita di appetito(non sempre)
- fastidio delle luce e sensibilità ai suoni comuni
- tensione muscolo della spalla destra e irrigidimento del collo
- insonnia e movimento dei muscoli involontari
- pulsazione vena tempia e fastidio che si dirama sullo zigomo e gengive
- pulsazione dietro la testa e relativo malessere
- debolezza, febbre a 37 che va e viene e feci molli
- dolore oculare
- agitazione interna al mattino e pomeriggio con relativo malessere generale
- dolori muscolari
- tachicardia( solo i primi giorni)
- pressione testa e mal di testa( aumenta nel pomeriggio)
- tremore denti, mani e gambe
Come vede sono parecchi sintomi....sono stato da un neurologo, mi hanno detto che ho un disturbo d'ansia generalizzato con attacchi di panico e cefalea muscolo tensiva.
Il neurologo mi ha prescritto xanax( 7g la mattina e 10 la sera prima di dormire), levobren e daparox( prendevo 10 g pero non mi sentivo bene, ora prendo 5 dopo pranzo), il tutto da più di un mese...
Ad oggi pero non vedo miglioramenti...

[#1] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Preliminarmente debbo dire come non si comprenda quale sia in realtà il trattamento farmacologico che sta seguendo nè si comprende se sia in regime di "auto-gestione" oppure sotto costante controllo dello specialista.

Debbo anche dire come ci siano aspetti non completamente chiari circa il "razionale" del trattamento prescritto: di tutto un po': benzodiazepina, neurolettico atipico di vecchia generazione e anti depressivo SSRI (Paroxetina) a dosaggi non riportati.

Certamente possibile una genesi psicogena dei disturbi.

La regola della "prudenza" (in senso medico forense) vorrebbe che venissero escluse possibili cause organiche (internistiche, cardiologiche, ecc. nel caso di specie) prima di formulare una diagnosi psichiatrica.

Resta naturalmente il fatto come questo sia solo un consulto a distanza e come tale non può in alcun modo sostituirsi ad una visita medica di persona dove il medico che la ha valutato ha avuto modo di visitarla con cura, attenzione, "perizia e diligenza".

Il consiglio: non sta bene? Ne parli serenamente con il medico che la sta seguendo: la allenza terapeutica tra paziente e medico curante è il cardine fondamentale del trattamento.

Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Utente 353XXX

Buongiorno dottore grazie per la risposta.....
Il neurologo dove sto in cura mi ha solo prescritto questi due farmaci: xnax 7 gocce la mpiù ina e 10 la sera prima di dormire e il daparox 10 gocce dopo pranzo. L'ho chiamato 2 due volte per dirgli come mi sentivo e mi ha detto che devo continuare cosi perche tutti questi sintomi sono di tipo ansioso.
Ho fatto le analisi del sangue e visita al cuore, tutto perfetto..ad oggi mi sento sempre debole con tremori ai denti, mani e gambe, in piu mi da fastidio la vista e ho dolore dietro gli occhi, mi danno fastidio i suoni comuni, come se amplificati e mi provocano agitazione e malessere...ora vorrei fare solo una risonanza magnetica alla testa. Potrebbe essere utile?

[#3] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Al fine è possibile come il suo sia solo un disturbo ad origine psicogena. Tuttavia continua a non entusiasmarmi la terapia: ma questo è un altro discorso.
Il dato clinico è lei continui a non star bene.
Se è trascorso un periodo congruo dall'inizio terapia (4-8 settimane necessarie per formulare un giudizio circa la efficacia) esiste sempre la possibilità di chiedere un "secondo parere neurologico".

Circa la RM "...potrebbe essere utile...?",
utile certamente SI poichè avrebbe la funzione di monitorare lo stato anatomico del suo encefalo (cosa che a lei più interessa) ed al medesimo tempo (con ogni probabilità risultando nella norma) avrebbe come effetto quello di farla stare più sereno con una verosimile diminuzione dei disturbi.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#4] dopo  
Utente 353XXX

Grazie mille dottore, purtroppo il dottore sta in ferie e non posso rintracciarlo, in questi giorni andrò a fare la risonanza magnetica e le farò sapere i risultati.
Buonagiornata

[#5] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ci sarà un medico sostituto cui rivolgersi sia che si tratti del medico di medicina generale che di uno specialista pucclico o privato. E' buona norma quanto meno civile lasciare un collega di riferimento.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#6] dopo  
Utente 353XXX

scusi se la disturbo ancora dottore. Volevo dirle che,soprattutto nel pomeriggio, noto che mi sento irrequieto/agitato e nervoso, infatti sento dei tremori nei denti o arcata dentaria, mi tremano un po le dita delle mani e le gambe, ho un senso di chiusura delle stomaco e mi sento molto debole. In piu dopo che ho questi sintomi mi viene una leggera febbre intorno ai 37- 37,5