Attivo dal 2013 al 2014
Buonasera,
sono una ragazza di 22 anni e in una recente visita oculistica mi è stata riscontrata un'anisocoria. La pupilla destra è più dilatata della sinistra e si nota in penombra o in presenza di una luce moderata. Con la luce forte del sole non si vede la differenza. Prima di effettuare qualunque esame, mi è stato chiesto di guardare foto di me da piccola per vedere se era un evento avvenuto di recente oppure c'era sempre stato. La foto più vecchia che ho in cui è possibile vedere gli occhi è quella dei miei sei mesi e qui è abbastanza evidente la differenza. La differenza è di circa 1 millimetro. Il medico non ha ritenuto opportuno fare altre indagini dicendo che sicuramente ero nata con questa caratteristica e che, nonostante le cose brutte che si leggano online ( mi ero documentata prima e spaventata tantissimo), il problema insorge quando l'anisocoria avviene all'improvviso in un individuo che ha sempre avuto le pupille uguali
Devo ammettere di essere un po' preoccupata, è possibile che io abbia un aneurisma, un tumore benigno o un angioma dalla nascita che provoca questo problema e che in 22 anni non abbia fatto mostra di sè?
Aggiungo che sono nata prematura e che durante i miei primi anni di vita ho eseguito visite frequenti dal neurologo.
Da diversi mesi soffro di cefalee definite a grappolo, ma non ho mai avuto in passato altri sintomi neurologici se non emicrania periodica.
Gentili saluti

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

consideri che esiste il 20% di soggetti nella popolazione generale che presenta un'anisocoria fisiologica. Il fatto poi di avere riscontrato questo segno anche in una fotografia dell'età di sei mesi dovrebbe tranquillizzarLa.
A questo punto la probabilità di avere una delle condizioni che teme è uguale a quella della popolazione generale.
Soffrendo però di cefalee sarebbe opportuno effettuare qualche esame diagnostico, per es. una RM encefalica con sequenze angio.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Attivo dal 2013 al 2014
La ringrazio dottore per la sua rapida risposta. Ma non ho capito bene una cosa, questo esame dovrei eseguirlo per l'anisocoria collegata a mal di testa o per il solo mal di testa? Nel senso, è un esame consigliato, in genere, a persone che soffrono di cefalee? O è particolarmente importante nel mio caso vista anche l'anisocoria?
Dopo qualche tempo dalla nascita mi venne fatta un'ecografia cerebrale che risultò nella norma, non so se questo dato può essere utile!

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Mi riferivo soprattutto alla cefalea di cui parla e nel contempo sarebbe valida per entrambe le situzioni. In ogni caso la mia è solo un'idea personale, senza conoscere approfonditamente il Suo caso. Il collega che La segue ha ovviamente molti piu elementi di valutazione di quelli che possiamo avere noi a distanza.
Nel contempo La invito però a stare tranquilla.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Attivo dal 2013 al 2014
Ho fatto diverse visite, per ora non è stato ritenuto necessario farla, ma il medico mi disse che nel caso in cui non fossi riuscita a recuperare una foto in cui fosse visibile il difetto risalente ad almeno sei anni prima allora me l'avrebbe fatta fare. È stato gentilissimo dottore e la ringrazio per la sua disponibilità. Mi è stato detto che dopo 22 anni senza aver avuto mai sintomi neurologici non c'è motivo di preoccupazione. Se non avessi letto online i vari problemi probabilmente ora sarei serena e mi concentrerei solo sulla cura della cefalea. Su Internet indicano le patologie citate precedentemente come causa di anisocoria e cefalea con dolore oculare. Ho letto anche di persone che hanno aneurismi dalla nascita e sono silenti fino ad un'età avanzata o addirittura per tutta la vita. Ecco da dove nasce questa mia paura...La risonanza potrei effettuarla, ma vorrei farla solo se strettamente necessario anche perchè, proprio come il mio oculista, anche il mio medico di base non l'ha ritenuta opportuna. Vorrei salvaguardare la mia salute senza però fare inutili allarmismi e andare contro il parere dei medici che mi seguono. Lei cosa mi consiglia?
Inoltre per la cefalea mi è stato detto di correggere l'astigmatismo che ho, è molto leggero, a un solo occhio e l'ho scoperto ultimamente. Purtroppo ho fatto passare del tempo anche perchè ad agosto i negozi erano tutti chiusi. Sono una ragazza che studia molto e leggo tantissimo, di solito arrivo a sei, sette libri al mese quindi la mia vista è sempre sotto-stress. Inoltre a casa ho mia mamma che ha sofferto per 20 anni di nevralgie al trigemino e cefalee.
Gentili saluti, mi scuso se sono stata insistente, ma sono un po' combattuta sul da farsi.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è difficile che si possa dare un consiglio a distanza, i medici che l'hanno visitata concordano nel non effettuare ulteriori indagini, certamente hanno l'indubbio vantaggio di averLa seguita direttamente. Segua le loro indicazioni.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Attivo dal 2013 al 2014
Gentile dottore,
stasera purtroppo ho avuto un attacco di panico terribile dopo aver letto questa frase su un sito Internet riguardante aneurismi non rotti:I segnali di pericolo più comuni sono i sintomi che interessano gli occhi, come una pupilla allargata, una palpebra cadente o dolore al di sopra o dietro l’occhio. Sono Ho dolore sopra e dietro l'occhio e fotofobia. L'attacco è stato tremendo con formicolio e insensibilità. È vero quello che ho letto?
Lei è gentilissimo e mi dispiace abusare della sua pazienza...
Cordiali saluti

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Nella stragrande maggioranza dei casi gli aneurismi cerebrali sono asintomatici, si tranquillizzi e non vada in Rete alla ricerca di autodiagnosi perché estremamente dannoso.
L'autodiagnosi sul web non esiste.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Attivo dal 2013 al 2014
Buongiorno dottore,
Ha ragione, ieri sera mi sono sentita male inutilmente per un qualcosa letto online mentre i dottori che mi hanno visitato non hanno neanche menzionato questa patologia.
La ringrazio ancora per la sua gentilezza
Cordiali saluti

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla, stia serena!

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Attivo dal 2013 al 2014
Buonasera,
ho degli aggiornamenti sul mal di testa, mi è stato diagnosticato un disordine dell'articolazione della bocca, me ne avevano già parlato in passato, ma non credevo fosse così serio. Il realtà ora sono in cura da un dentista-gnatologo che mi ha spiegato che il dolore dietro gli occhi e alla testa probabilmente sono dovuti da questo soprattutto perchè il dolore tende a variare, colpisce entrambi gli occhi, la testa, non resta fisso allo stesso punto, spesso mi fa male la guancia o poco sotto l'occhio dove c'è un osso di cui non conosco il nome.
Sul dolore mi sono tranquillizzata, ma vorrei chiederLe un'ultima cosa se non è troppo disturbo. Mi è stato detto che un bambino che nasce anisocoria in mancanza di altri segni neurologici non deve far preoccupare perchè appunto può accadere. Ma ho letto anche ( ora non sto leggendo più nulla, ma purtroppo certe frasi continuano a risuonarmi nella testa) spesso gli aneurismi sono congeniti. È possibile che sia questa patologia a crearmi il difetto fin dalla nascita?
Ho parlato nuovamente con il medico che non ritiene opportuno eseguire una risonanza.

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Come Le dicevo precedentemente, il 20% della popolazione presenta un'anisocoria fisiologica che non preoccupa minimamente.
La maggioranza degli aneurismi non é congenita, in ogni caso la Sua possibile ipotesi, alla luce degli elementi in nostro possesso, non è probabile.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Attivo dal 2013 al 2014
La ringrazio dottore, probabilmente non essendo un medico faccio delle ipotesi che a me sembrano possibili, ma sicuramente agli occhi di qualcuno che ha studiato e che cura le persone non lo sono. Le mie pupille differiscono di 1 millimetro circa e la differenza si nota con scarsa o media luminosità mentre quando mi trovo all'esterno con forte luce del sole non è visibile. Non dovrebbe essere un bel segno, ma al mio oculista è sembrato logico. Spero che tutto si risolva per il meglio e che io riesca a ritrovare la serenità!
Cordiali saluti

[#13]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Si tranquillizzi e stia serena.
Dr. Antonio Ferraloro