Attivo dal 2014 al 2014
Gentili dottori, sono un ragazzo di 27 anni e da un annetto ormai vivo nella paura di avere malattie tipo sla o sm. Avverto ogni tanto stanchezza alle gambe, dolore muscolare al retrocoscia e agli adduttori interni tipo un riscaldamento e un lieve bruciore, soprattuto dopo sforzi fisici o esercizi di stretching, cosa che prima non mi capitava mai. Se sto a riposo con gli esercizi invece tutto scompare, ma se faccio attività fisica i tendini o i muscoli mi si infiammano per alcuni giorni. Non ho problemi di coordinazione, non ho dolore alle gambe o alle braccia, nè fascicolazioni o fitte o altri sintomi. Di tanto in tanto mi si appannano per qualche secondo gli occhi, ma forse è per via dello studio e del computer o del telefono che uso molto. Ho fatto due anni fa una RM tronco encefalico e cervello con visita neurologica per la stessa paura, ma tutto usci negativo. Sono molto ansioso e ipocondriaco purtroppo e di certo non posso fare continue RM. Il mio medico dice di stare tranquillo anche perchè sono malattie rare e di età matura, tipo la sla ha detto compare dopo i 50 anni. Ultimamente avverto durante la notte la necessità di distendere le gambe, come per sgranchirle e a furia di distenderle con forza mi accorgo che le ho sempre piu indolenzite e forse mi stiro i muscoli peggiorando le cose. Tale sintomo mi capita a periodi, non ho sempre tale necessità, forse lo faccio quando sono molto stressato. C'è qualche correlazione con la sla o la sm? Potrei tranquillizzarmi? In ultimo soffro di cervicalgia con perdita di lordosi fisiologica. Grazie mille.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

non ha nessun sintomo che potrebbe fare minimamente sospettare una SLA, non vedo da dove possa venire questa idea.
Piuttosto curi il Suo disturbo d'ansia perché mi sembra che stia già facendo scadere la qualità della vita.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Attivo dal 2014 al 2014
Gentile dottor Ferraloro grazie per la sua celere risposta. Purtroppo la mia ansia e ipocondria mi fanno stare veramente male a volte e a ogni minimo sintomo o dolore penso sempre a quelle malattie. Ad esempio stamane ho letto su internet di provare a camminare sulle punte dei piedi e ci sono riuscito senza problemi e di camminare poi in linea retta in avanti mettendo i piedi uno d avanti l altro, e in questo caso cammino con qualche difficoltà e perdo l 'equilibrio ogni tanto. Non so se possa dipendere anche dai problemi alla cervicale che ho e non so se sono sintomi di malattie tipo la SLA. Sono molto preoccupato. Lei cosa mi consiglia di fare? Grazie mille.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il fatto che Lei vada in Rete ed esegua ossessivamente le prove di cui parla è già un sintomo ansioso. Per tranqullizzarsi faccia una visita neurologica e subito dopo affronti il disturbo d'ansia rivolgendosi ad uno psichiatra o ad uno psicologo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Attivo dal 2014 al 2014
Gentile dottor Ferraloro, grazie per il suo interessamento e per i suoi consigli. Proprio ieri sono stato dal mio osteopata per problemi di cervicale e di schiena come faccio periodicamente e sfogandomi gli ho accennato delle mie paure rispetto alla sla o alla sm. Le dirò che si è fatto una risata per le mie paure e mi ha detto di essere uno stupido e di non pensare nemmeno a certe malattie alla mia età. Mi ha rassicurato dicendomi che in 30 anni di esperienza ha trattato molti casi di tali malattie e che io non ho ne' sintomi ne' età per alcune patologie. Ha detto che già toccandomi o guardando il viso, vedendo il modo di camminare e facendo degli esercizi si può già capire se un paziente ha problemi neurologici e non è il mio caso. Mi ha detto di usare internet in modo costruttivo e non per autodiagnosi o per rovinarmi la vita. Per quanto riguarda invece i dolori alle gambe che si ripresentano in seguito ad attività fisica ha detto che è un problema relativo alla muscolatura e al fatto che sfogo tali esercizi in modo saltuario e senza pre riscaldamento. Il fatto è che se sto a riposo dopo una settimana le gambe si riprendono ma se faccio anche solo degli esercizi o una corsetta mi ritrovo con gambe rigide, doloranti e infiammate e deboli. Questa rigidità mi porta di notte a distendere sempre le gambe e ciò mi spaventa e mi fa pensare alla sla o sm. Lei cosa ne pensa? Grazie mille.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Mi pare che già avevo espresso la mia opinione in merito.
L'osteopata a cui si è rivolto è medico?
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Attivo dal 2014 al 2014
Gentile dott. Ferraloro, grazie per il suo tempo. L' osteopata mi segue ormai da 5 anni e mi reco da lui tre volte all' anno non di più e principalmente per fare qualche tens o tekar, qualche manipolazione osteopatica e dei massaggi cervicali e dorsali. Devo dire che mi sono trovato benissimo e che i trattamenti sono stati per me utilissimi. Mi sembra poi preparatissimo e scrupoloso ma non saprei dirle però se oltre ad essere un osteopata iscritto al ROI sia anche medico, ma presumo di si. Ascolterò i suoi consigli, a breve per tranquillizzarmi andro da una neurologa e poi tratterò questo stato ansioso, possibilmente senza medicinali. Grazie ancora.

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ok, ritengo che sia la strada migliore da seguire.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro