x

x

Perdita di sensibilità agli arti

Buongiorno,
premetto che il consulto è per mia sorella una "ragazza" di 44 anni la quale convive con dei disturbi fastidiosi che vi elenco di seguito.
Da qualche tempo avvertiva dei fastidi transitori di perdita di sensibilità al braccio insieme a bruciore alla lingua e alla testa, ci siamo rivolti ad un neurologo che ci ha consigliato di fare una risonanza magnetica tsa dalla quale non sono risultati evidenti problemi se non dei piccoli focolai che in seguito il neurologo a detto che potrebbero essere presenti dalla nascita.
Abbiamo poi eseguito un doppler carotideo con esito regolare, il problema e che non si riesce a capire come mai ci sono questi disturbi.
Da qualche giorno il fastidi sono aumentati diventando persistenti con una perdita di sensibilità costante maggiore dal alto sinistro ma anche avvertito sul lato destro con difficolta ad avere forza accompagnato a qualche vertigine, e poi sbalzi di brividi di freddo a sensasioni di bruciore.
Siamo andati al pronto soccorso e sono stati fatti un ecg con esito regolare e un'ulteriore visita neurologica dalla quale ci hanno mandato a fare un pel e pess.
Ora lo stato di salute generale di mia sorella psico e fisico in questi ultimi giorni è sceso davvero tanto sta male e lo si vede obiettivamente.
Ormai sono 3 mesi che andiamo da dottori specialisti, facciamo esami, ma ad oggi ci dicono come se non ci sia nulla ma lei sta molto male, i sintomi da transitori ora sono continui.
Come dobbiamo comportarci?Adesso faremo anche quest'ultimo esame ma nel frattempo che lei sta cosi male cosa si può fare??Non è come un mal di testa prendi un antinevralgico e tamponi.
Vi ringrazio in anticipo a chi mi risponderà.

Distinti saluti
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70k 2,1k 23
Gentile Utente,

Sua sorella ha effettuato due visite neurologiche, è stata riscontrata qualche alterazione? Cosa hanno sospettato i colleghi che l'hanno visitata?
La RM è stata fatta solo all'encefalo o anche al midollo spinale?
Può riportare il referto della Risonanza Magnetica? Grazie.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la sua risposta Dr. Ferraloro,
le riporto tutti i passaggi che abbiamo percorso. a luglio siamo andati dal primo neurologo il quale dopo averla visitata e non aver riscontrato problemi visibili ci ha consigliato di effettuare una risonanza magnetica all'encefalo, gliela abbiamo mostrata e ci ha riferito che non si evidenziava nulla di rilevante e che per i disturbi che presentava era necessario fare altri esami.
Avendo un amico neurochirurgo abbiamo mostrato la risonanza e anche lui ha escluso problematiche rilevanti solo 2 piccoli puntini definite come due piccole capocchie di spillo nel referto chiamati "piccoli focolai" probabilmente li dalla nascita da controllare per sicurezza tra un anno, e che per questi disturbi era necessario un neurologo che capisse quale strada intraprendere.
Poichè per effettuare un'altra visita dal primo neurologo tramite servizio sanitario bisognava attendere 2 mesi, abbiamo optato per andare da un neurologo privato quest'ultimo ha fatto una visita fisica, ha letto il referto della risonanza rispondendoci la stessa cosa che non c'è nulla solo che rispetto alla prima visita ci ha consigliato, poichè mia sorella ha un pò d'ansia per varie problematiche successe, di andare da uno psicologo ed effettuare un doppler carotideo fatto con esito regolare.
I disturbi fino a 5 giorni fà erano quasi spariti da soli ma all'improvviso si sono rimanifestati ma in maniera permanente ieri siamo andati al pronto soccorso al policlinico per un reale stato di malessere brividi di freddo a stati di accaldamento, addormentamento dapprima solo sul lato sinistro e piano piano si sta estendendo anche al destro, è stato eseguito un ecg ed era regolare e un ulteriore visita neurologica con l'esito di effettuare un pel e pess ai 4 arti.
Adesso nessuno dei dottori però per questi fastidiosi disturbi ci ha dato una possibile diagnosi qualche tipo di cura magari preventiva sta male e non sappiamo come aiutarla.
Dottore cosa ci consiglia??
P.s. dimenticavo il referto della risonanza non ce l'ho qui con me in grandi linee le ho spiegato cosa riportava.

Distinti saluti

[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70k 2,1k 23
Di fronte a questa storia clinica che Lei descrive molto bene è difficile dare un consiglio, adesso le visite neurologiche sono tre, tutte con esito negativo, RM negativa. Intanto fate gli esami consigliati dall'ultimo neurologo. E' sicuro di avere capito bene il termine "PEL"? Dopo potrebbe essere indagata la colonna vertebrale, qualora ci fosse l'indicazione.
Sua sorella sta seguendo una psicoterapia? Ne ha parlato col medico curante per un'eventuale assunzione per breve periodo di un ansiolitico?

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Mi scusi per il ritardo della risposta ma sono stato a lavoro.
Sul foglio dell'esito della visita al policlinico c'è scritto "pel" anche se io ricercando su internet non ho trovato questo tipo di esame, credo debba essere pem.
Adesso il difficile è prenotare l'esame, al cup dopo 1 ora di attesa la linea cade e non è stato possibile prenotarla o quantomeno sapere quando sia possibile farla con ssn.
Di sicuro se domani non riusciremo ad avere notizie eseguiremo l'esame a pagamento ma non sappiamo dove, domani proverò a fare qualche giro di telefonate per sapere dove sia possibile.
Riguardo la psicoterapia che lei mi chiedeva considerando che si era sentita meglio per il momento aveva tralasciato anche perchè la sua ansia non è eccessiva, ha attraversato un periodo molto difficile e, probabilmente sbagliando, uno non associa questi disturbi all'ansia che più o meno tutti un pò ne soffriamo, le ho consigliato come lei mi ha detto di parlarne col medico curante per farsi prescrivere qualche ansiolitico o calmante per rilassarsi.
Io non sono medico ma credo che il suo disturbo derivi dalla colonna vertebrale lei lamenta da parecchi tempo, ma con sopportazione, dei dolori in basso alla schiena a questo punto scartando potrebbe magari essere li il problema, al policlinico nella visita lo ha specificato alla neurologa ma lei ha detto che avendo la risonanza regolare non era associabile a questi disturbi.
Speriamo si risolva al più presto visto che voglio si senta meglio.

La ringrazio ancora

Distinti saluti
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70k 2,1k 23
Sì, probabilmente si tratta dei PEM (Potenziali Evocati Motori).
Difficilmente però troverà centri privati, nella Sua zona, dove effettuare questa tipologia di esami.
Riguardo la colonna vertebrale, nella mia replica precedente, avevo consigliato di indagarla
Quale RM risulta negativa?

Cordialità
[#6]
dopo
Utente
Utente
Abbiamo provato a telefonare all'ortopedico e ci hanno risposto che, nonostante legga sul sito che eseguono esami diagnostici dei potenziali evocati, non capiscono queste sigle a cosa si riferiscono e vogliono che porti li di persona la diagnosi del neurologo che li ha prescritti(senza parole), al centro studi neurolesi non sono riuscito a parlare col reparto specifico mi rimandono solo al numero verde che è perennemente occupato o fuori servizio.
Proveremo oggi pomeriggio dal medico curante di mia sorella a cercare consigli.
Riguardo la RM è stata eseguita all'encefalo.


Distinti saluti
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 70k 2,1k 23
La RM encefalica negativa non esclude che possa esserci qualche alterazione a livello del midollo spinale o della colonna vertebrale che possa causare la sintomatologia in atto.

Cordiali saluti

Conosci l' endometriosi? Scoprilo con il nostro test