Utente
buongiorno dottore,sono mario,24 anni appena compiuti ed e la prima volta che mi registro in questo sito..veniamo al dunque!!!!sono circa 8 mesi che avverto fascicolazioni sparse nel corpo,e da 3 mesi al braccio sinistro,le fascicolazioni mi vengono sopratutto quando sono a riposo o picchietto il braccio (magari mi picchio il martelletto sul braccio sinistro compaiono)..preso dalla paura di alcune malattie degenerative alla vigilia di natale sono andato da un neurologo all'ospedale,appena arrivo mi fa delle domande e poi la visita,mi fa uno strano test con un ago sui piedi,mi picchietta il martelletto ovunque (con lui strano ma le fascicolazioni non sono comparse) e mi fa fare qualche test...esito della visita:visita neurologica nella norma,non vede il caso di farmi fare altri accertamenti,ed esclude assolutamente sla e SM..adesso qui sta il punto...la visita neurologica senza EMG può totalmente escludere malattia degenerative come la sla???se picchiandomi io il braccio sinistro con un martelletto,e compaiono le fascicolazioni...o se sono fisse al braccio sinistro da qualche mese (oltre a essere sparse nel corpo),c'e da preoccuparsi o possono essere anche benigne??

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la stragrande maggioranza delle fascicolazioni sono benigne, a maggior ragione nel Suo caso con visita neurologica negativa. Gli esami diagnostici si effettuano quando c'è un dubbio per alterazione dell'esame neurologico, cosa che non si è verificata per cui giustamente il collega non ha richiesto ulteriori accertamenti.
Le cause delle fascicolazioni benigne possono essere diverse ma sono frequenti anche i casi da cause sconosciute.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
anche se associate a spesso un po di debolezza alle braccia??? (guido,sollevo i sacchi ec ec non mi e mai caduto niente dalle mani)..una visita neurologica negativa quindi puo bastare a mettere via la sla??e poi le fascicolazioni possono essere beghine anche se evocate dal martello??la ringrazio dottore,buona seratae buon proseguimento.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La debolezza che intende Lei non è il deficit di forza che s'intende neurologicamente e che viene facilmente riconosciuto durante la visita neurologica, l'esito negativo della quale La dovrebbe tranquillizzare.
Una fascicolazione evocata non è sinonimo di SLA, indica solo una ipereccitabilita' neuromuscolare.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
ma in quasi tutti i casi la visita neurologica si trovano segnali di sla???

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Certamente, la SLA non può non causare alterazioni dell'esame neurologico indicante patologia del 1° e/o del 2° motoneurone.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
non lo capita dottore scusi in che senso???

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Nella SLA c'è sempre un'alterazione dell'esame neurologico.
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
un ultima domanda dottore...che differenza ce tra una debolezza alle braccia e un vero e proprio deficit di forza da sla???perche io proprio mi sento le braccia deboli

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sentirsi le braccia deboli è una sensazione soggettiva che una persona avverte ma può ugualmente effettuare qualsiasi azione mentre un deficit di forza, come termine neurologico, indica l'impossibilità a compiere alcuni movimenti, per es. difficoltà a sollevare il braccio. Queste sono obiettivabili con la visita neurologica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro