Attivo dal 2015 al 2019
Buongiorno,
un paio di mesi fa ho sofferto di una lunga insonnia dovuta ad ansia e ad attacchi di panico. Sono stato in cura per questi ultimi con farmaci ansiolitici e antidepressivi (Deniban, Elopram, EN), che mi hanno fatto guarire nel giro di qualche mese. Adesso riesco a dormire la notte (anche se il sonno risulta a volte disturbato) ma da quando mi sveglio fino a sera soffro di vertigini, sonnolenza, prurito alla testa, testa pesante e confusa, mancanza di concentrazione e una sensazione strana quando cammino (come se ci fosse qualcuno che mi tirasse da un lato). Sono ancora in cura con Deniban (1cp al giorno) e pensando fosse questo farmaco la causa ho ridotto a mezza compressa, ma la situazione non è cambiata. Ho passato diverse notti in bianco e altre in cui ho dormito pochissimo e ho paura che tutto ciò sia sonno arretrato che non riesco a recuperare. Vi ringrazio per i vostri pareri e consigli.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

per quanto tempo ha effettuato la terapia prescritta, intendo quella completa?
È stata sospesa autonomamente o su consiglio dello specialista? Gradualmente o bruscamente?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Attivo dal 2015 al 2019
in realtà la terapia prescritta l'ho seguita da agosto 2014 fino a gennaio 2015, sospesa in maniera graduale sempre sotto controllo dello specialista. Anche allora ebbi gli stessi sintomi di adesso (vertigini, capogiri, ecc) che poi però sparirono alla fine dell'ansia e della terapia. Ad aprile di quest'anno, quindi il mese scorso sono ripiombato in una nuova ricaduta con ansia generalizzata e ho ripreso la terapia (Deniban ed EN soltanto). I disturbi d'ansia sono subito scomparsi, mentre da più di un mese soffro costantemente delle solite vertigini, senso di stanchezza mentale, capogiri, che non accennano ad attenuarsi. Ho sospeso EN da qualche settimana e al momento assumo soltanto una compressa al dì di Deniban. Grazie

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

dovrebbe contattare lo specialista e riferire i problemi attuali.
Probabilmente la terapia è incompleta, potrebbe essere integrata con qualche altro farmaco.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Attivo dal 2015 al 2019
secondo lei quindi non può essere dovuto a mancanza o insufficienza di serotonina o qualche altra "sostanza" nel cervello? grazie per la sua cortesia e disponibilità.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Potrebbe, per questo motivo Le ho detto che forse la terapia andrebbe integrata.
Infatti quando assumeva l'elopram stava meglio.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Attivo dal 2015 al 2019
si, esatto, il farmaco più efficace fra tutti è stato l'elopram. La ringrazio, è stato gentilissimo, ne parlerò al più presto con il mio specialista.

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla, buona giornata!
Dr. Antonio Ferraloro