Utente
Salve..e la prima volta che scrivo per avere un consulto.Spero che possiate darmi una mano a capire cosa c'e che non va . È cominciato tutto un anno fa'...Mi sono svegliata con tutta la faccia destra intorpidita,ma non ho badato tanto alla cosa,dopo questo sintomo invece,ho iniziato ad avere dolori fortissimi,il dolore partiva dall'occhio destro,zigomo,sopracciglio e fronte..e ogni tanto il dolore si spostava alla testa,zona temporale,ma di rado.Cosi molto preoccupata,vado in ospedale e vengo ricoverata per 4 giorni..faccio la tac,risonanza con angio,esami del sangue vari ed encefalogramma..per fortuna tutto negativo.Mi mandano a casa con la diagnosi di cefalea tensiva..senza alcuna cura da fare..Tornando a casa i dolori erano sempre piu' forti,cosi mi rivolgo ad un privato.Il neurologo,ovviamente non ritiene opportuno fare altri esami..dato quelli già fatti in ospedale. Prima mi dice che forse si tratta di cefalea tensiva,poi mi parla di nevralgia atipica,poi di nevralgia del trigemino..in ogni caso,mi prescrive una cura,da fare per 6 mesi.Con cipralex compresse..alprazolam gocce ..e lymitril..dicendo che non si capisce bene la situazione..ma che essendo di natura ansiosa..forse questo accentua il mio disturbo.Comincio cosi con la cura è finalmente dopo 1 mese di sofferenza sembra fare effetto.Continuo con la cura fino al sesto mese,e finalmente comincio a scalare i farmaci fino a non prenderne più.Adesso sono passati quasi 2 mesi da quando non prendo più nulla..e da 1 settimana i dolori sono tornati più forti di prima..la mia situazione è questa:dolori fortissimi sopracciglio e fronte destra..e non è una tensione,è un dolore acuto e fastidioso come se avessi all'interno un pezzo di ghiaccio,tipo una freddura.Il dolore è invalidante,non riesco nemmeno ad andare a lavoro,ne a svolgere le normali attività quotidiane...gli analgesici non mi fanno nulla..solo se prendo 5 gocce di alprazolam sento un po di beneficio..ma nulla di più. Ho contattato il mio neurologo che si trova ad un conferenza in Germania. .mi ha detto di ricominciare con la cura che avevo già fatto, e di vederci non appena rientra dal viaggio.Adesso sono abbastanza demoralizzata,sia per il fatto che questi dolori sono tornati,e sia per fatto che non sono riuscita a capire cosa ho.È vero sono di natura un po ansiosa..ma non credo che questo forte dolore possa derivare dall'ansia.Secondo me credo che sia una scusa per una ""non diagnosi trovata""..Dottore lei cosa ne pensa??il dolore alla fronte destra è davvero forte.Mi aiuti.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

considerato che ha effettuato una RM encefalica con sequenze angiografiche con esito negativo, mi sentirei di tranquillizzarla sulla natura benigna del problema.
Capisco ovviamente la sofferenza ma Le consiglio di seguire l'indicazione del neurologo iniziando la terapia che precedentemente è stata efficace.
Sulla diagnosi capisce bene che non ci si può esprimere a distanza, non è stata fatta in maniera precisa nemmeno di presenza (ma solo come orientamento diagnostico).

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore la ringrazio per la sua risposta...So bene che non c'e nulla di grave..però questo dolore mi preoccupa molto..Quando mi prende la cefalea tensiva mi comprime gli occhi,tutta la fronte e la testa..Questo invece e' un dolore acuto,intenso pungente.. e fastidioso!Mi prende la fronte destra,il sopracciglio,il lato del naso e poi scende allo zigomo e alla guancia.E come se avessi una freddura interna..una sensazione bruttissima quanto dolorosa.Ho un po di sollievo quando prendo alprazolam gocce..ma non più di tanto.E come se ci fosse qualche nervo infiammato in quella zona..Non sono un medico..ma sono un po restia sul fatto che si possa trattare di cefalea tensiva.Gli attacchi sono veramente forti,mi passano una mezz'ora e poi ritorna..nuovamente passa e poi ritorna più forte di prima.Io non so cosa pensare. .certamente quando gli attacchi sono violenti le penso tutte..e forse questo non aiuta..ma chi non lo farebbe?vorrei trovare una diagnosi..e la mia paura è di non riuscire più a risolvere questo problema.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

dalle caratteristiche che descrive e dalla tipologia del problema il dolore sembrerebbe di tipo nevralgico, sottolineo "sembrerebbe", ma ovviamente occorre una visita diretta per una valutazione precisa.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Ma un problema di tipo nevralgico cosa si intende?E da cosa e causato?Se potrebbe darmi delle delucidazioni gliene sarei grata...grazie ancora dott.Ferraloro

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ricordandoLe che siamo solo in presenza di una semplice ipotesi, per dolore nevralgico s'intende un dolore relativo ad un nervo. La causa? Può essere sconosciuta o essere compressiva, cioè da compressione del nervo o da un contatto con un vaso sanguigno (conflitto neurovascolare).

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Grazie dottore..quindi una nevralgia non ha per forza a che fare con il trigemino. ..ma se ci fosse un nervo compressato con la rm encefalica dovrebbe vedersi?Dal momento che io l'ho effettuata ed è risultata negativa un anno fa..Che esami potrei fare?una tac o risonanza facciale potrebbe essere appropriata dato il mio forte dolore alla fronte e sopracciglio destro?Mi scuso per tutte queste domande..ma vede il dolore e veramente invalidante. .e come se avessi del ghiaccio appoggiato in fronte..anzi all'interno.E un dolore stranissimo non so nemmeno spiegarlo,è pungente e acuto..come se ci fosse un nervo infiammato, in tensione non lo capisco nemmeno io.

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prima di pensare eventuali esami neurologici è necessaria una visita in base alla quale poi si decide se e quale esame richiedere.
Una nevralgia del trigemino non è da escludere, in tal caso una RM encefalica con sequenze Angio sarebbe l'esame di elezione.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Dottore nelle ultime 2 ore sono stata un po meglio..il dolore va e viene..sempre pungente..ma ho notato che quando respiro dal naso,solo dalla parte destra,mi entra del freddo dentro(aria fredda)nonostante questo caldo assurdo. Ho la sensazione che va a congelare la fronte e la zona temporale...e magari mi fa avere questo dolore fortissimo.E possibile una cosa del genere??Probabilmente ho scritto una cosa stupidissima..ma non so se possa esserci correlazione tra le cose.Grazie ancora dott.Ferrarolo lei è gentilissimo.Provvederò anche per La Rm con Angio.

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la sensazione è possibile avvertirla ma che questo fenomeno scateni il dolore lo escluderei in quanto l'aria che entra a destra ha ovviamente la stessa temperatura dell'aria che entra nella narice sinistra.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente
Ha ragione dottore...non ci avevo pensato.Comunque l'attacco è tornato. .dolore fronte e zona temporale,pungente e dolorosissima sensazione di ghiaccio interno e per di piu'...il dolore e sceso alla mascella..e ho le guancie entrambi anestetizzate.Ho appena preso 7 gocce di alprazolam vediamo se questo nervo si rilassa..senno mi sa che vado al pronto soccorso. Mamma mia ma che mi sta succedendo.Dottore mi auguro che possa trovare una diagnosi certa..il dolore è forte!

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in caso di nevralgia sono indicati i farmaci che agiscono sul dolore neuropatico.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente
Dottore. .ma i farmaci che aiutano una nevralgia quali sarebbero??io sto prendendo cipralex 1 compressa la mattina e lymitril una la sera.Quando ho forti attacchi prendo alprazolam gocce..perché è l'unico farmaco in grado di attutire un po il dolore e renderlo sopportabile..Ma come mai per il forte dolore solo l'ansiolitico fa effetto???stranissimo..io si sono un po ansiosa..ma non da provocarmi un dolore del genere.Oggi ho contattato il mio neurologo che si trova ancora in Germania.Mi ha detto di continuare con la cura.Ma è mai possibile che da 9 giorni sto a letto per forti dolori a 25 anni?Non c'e nulla in grado di farmi passare questo problema?neanche a lavoro sto andando più. .non è possibile una cosa del genere.mi scusi ma sono demoralizzata da questo dolore che sembra non volermi lasciare più. :(

[#13]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'ansiolitico agisce pure come rilassante muscolare per cui alla componente ansiolitica si associa anche quella miorilassante qualora la cefalea sia causata anche da contratture muscolari. Tra i farmaci che agiscono sul dolore neuropatico, sempre che venga confermata questa tipologia, al momento, tra quelli che sta assumendo, il più indicato è il limbitryl in quanto contiene l'amitriptilina che agisce sul dolore neuropatico.
Se il Suo neurologo ritarda il rientro sarebbe utile sentire un altro parere o rivolgersi al P.S. considerato che da 9 giorni è costretta a stare a letto.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro