Dopo forti vertigini senso di instabilità e stanchezza

Buongiorno, circa 20 giorni fa ho avuto una fortissima vertigine al risveglio mi sono alzato e non avevo equilibrio, ho chiamato il mio medico di base che mi ha detto di prendere subito vertiserc una volta preso dopo 2 ore non avevo più vertigini.... La sera sono andato DALL otorino dove ha verificato tutto nella norma. Mi ha prescritto il vertiserc per 15 gg muscoril e olki per 6 gg. Lui presume fosse dovuto alla cervicale (premetto che vado il palestra 4 volte a settimana) e ho 29 anni. Le forti vertigini non mi sono più tornate ma mi sento sempre stanco la sera e non stabile come prima. Sto andando anche da un fisioterapista il quale mi sta facendo delle manovre alla cervicale per rilassarla.... Ora sono 5 gg che non prendo più i farmaci , non ho più avuto vertigini ma sempre un po' instabile e con la paura mi tornino... Vi chiedo gentilmente un consulto... Pensate possa avere malattie tipo sclerosi o cose simili!??? Pensate fosse necessario una risonanza??? Vi prego perché ci penso tutto il giorno ed ho paura perché non accetto il fatto che mi alzo dal letto e improvvisamente mi possano tornare grazie in anticipo
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Utente,

una vertigine di breve durata non fa pensare una SM.
Escluse dall'otorino cause di sua competenza, l'origine cervicale è probabile.
Probabilmente Lei è rimasto scosso da quella vertigine improvvisa ed ancora ha paura che Le possa tornare.
Probabilmente se pensasse meno a questa evenienza e vivesse in modo più rilassato anche la sintomatologia in atto si ridurrebbe di molto.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie infinite dottore per la sia risposta, però volevo chiederle come mai ho questa fortissima stanchezza e spossatezza che prima non avvertivo.... Al punto che non riesco ad allenarmi bene..... Può essere sempre la cervicale!??? Cosa ne pensa!? Grazie anticipatamente.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Utente,

considerato che stiamo parlando di un sintomo altamente aspecifico come la stanchezza che può essere presente in moltissime condizioni patologiche e non, è impossibile avanzare ipotesi a distanza.
Si rivolga al Suo medico curante per definire, anche con l'aiuto di esami diagnostici (in primis quelli ematici), il Suo problema.

Cordialmente

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio