Crisi epilettiche o emotività grave?

Ragazza di 16 anni. E' mia figlia. Quando le capitano eventi in cui le fuoriesce sangue (ad esempio dal naso), nel giro di qualche secondo perde i sensi e si irrigidisce a volte nell'intero lato destro (superiore ed inferiore) ma a volte il braccio di sinistra, senza un apparente criterio.
E' stata ricoverata per sospetta crisi epilettica poichè uno di questi episodi le è capitato in ospedale durante un prelievo del sangue e dopo una settimana di esami, i medici hanno detto che "non è di natura epilettica" ma a noi genitori hanno detto che ci sono reazioni visive che non giustificano una crisi epilettica se pur molto simile.
Però...... nell'eeg c'era "qualcosa" che non abbiamo ancora acquisito perchè adeguatamente seguita in ospedale. Adesso un altro eeg a distanza di 6 mesi dall'episodio suddetto con il seguente esito di cui la neurologa non ha fornito chiarimenti. Noi genitori siamo preoccupatissimi in quanto non abbiamo ancora ricevuto risposte definitive.
Esito:
Tipo di registrazione: EEG GALNT
dURATA: 40 MINUTI
Note tecniche: eseguita mediante apparecchiatura digitale, frequenza di campionamento 128 hz, 16 bit, filtri CT 0,1 s, LF 50 Hz, NOTCH attivo, sensibilità 10u V\mm, elettrodi 10-20
Descrizione: Registrazione eseguita in stato di sonno
Tracciato di fonto di tipo alfa 9/cs, omogeneo, discretamente organizzato, simmetrico nei due emisferi. onde puntute di piccolo voltaggio nelle regioni fronto-centrali durante le fasi di sonno leggero. L'iperpnea e la SLI non modificano il quadro di base.
Conclusioni: tracciato ai limiti della norma
La mia preoccupazione continua perchè non hanno predisposto o consigliato altri esami, altri controlli, hanno solo detto: c'è qualcosa ma ai limiti della norma...
ma che significa? è epilettica? sono crisi epilettiche o altro? che dobbiamo fare? di iniziativa forse una risonanza? perchè non ce l'hanno consigliata? il medico curante non si pronuncia dicendo che è stata alla neuropsichiatria e l'hanno vista gli specialisti...
Spero in una vostra risposta, capirete le preoccupazioni.
Grazie e in bocca al lupo a tutti i lettori
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Signora,

lo svenimento causato dalla vista del sangue generalmente non è di tipo epilettico anche se accompagnato da irrigidimento degli arti, di solito è una tipica reazione vasovagale.
Il tracciato mostra delle lievi alterazioni che si possono riscontrare anche in soggetti normali che non hanno mai avuto crisi sospette, ecco perché è stato definito "ai limiti della norma".
In linea di massima non ci dovrebbero essere problematiche di tipo epilettico ma potreste sentire anche un secondo parere considerata la vostra preoccupazione.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test