Utente
Buona sera,
Sono una donna di 32 anni, da quasi 3 anni soffro di alcuni sintomi che stanno condizionando negativamente la mia vita...
Tutto inizia nell' aprile del 2013, periodo in cui ho iniziato ad avvertire dei dolori alle gambe e alle braccia, dolori che dopo qualche giorno sono scomparsi.tutto normale fino a dicembre del 2013, quando iniziai ad avere prurito al volto e bruciore agli occhi..sintomo anch esso scomparso dopo qualche giorno .
Ad ottobre del 2014 comincio ad avere dei formicolii al visoe alle labbra... panico totale...presa dall' ansia enn avendo possibilità di andare dal medico essendo sera...mi rivolgo a Google nn l avessi mai fatto...leggo che i sintomi sono riconducibili alla sm ...corro dal neurologo ,mi dice che ero solo stressata e che dovevo smetterla di fissarmi su ogni sintomo.
Sembra tutto risolto quando a marzo ricomincia il formicolio al volto,dolore all occhio, e per completare l opera ricominciano i dolori i formicolii a gambe e braccia,fascicolazioni...insomma ricomincio con l ansia con la paura della sm. Mi recò di nuovo dal neurologo, stessa diagnosi stress e somatizzazioni ...nel frattempo mi recò da uno gnatologo, problemi alla mandibola ...apparecchio e plantari...intanto i sintomi peggiorano avverto pesantezza agli arti, spossatezza, dormo ore ed ore senza pero sentirmi meglio al risveglio, e continuano i dolori e i formicolii... vado per l ennesima volta dal neurologo, questa volta ne contatto un altro , il quale dopo un' accurata visita mi dice che la visita é andata bene e che solo per placare la mia mi fará fare i potenziali evocati visivi e agli arti inferiori...li faccio dopo qualche giorno ...tutto nella norma...il medico mi dice che a questo punto dovrei stare tranquilla e smetterla di torturati e di ricercare malattie che nn ho ...da allora ê passato un anno...niente é cambiato...anzi sto semare più male ...i sintomi permangono...sono sempre più stressata e impaurita tanto da stare chiusa in casa , nn ho più vita sociale...nn so più a chi rivolgermi e cosa fare...ho prenotato una visita dal reumatologo pensando alla fibromialgia....nonostante sappia che é molto improbabile ...potreste consigliarmi a chi rivolgermi, quali analisi posso ancora fare...sono disperata... da 3 anni nn vivo più. ..
Grazie ...spero possiate aiutarmi ...


[#1]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Leggo,
"...da allora ê passato un anno...niente é cambiato...anzi sto semare più male ...i sintomi permangono...sono sempre più stressata e impaurita tanto da stare chiusa in casa , nn ho più vita sociale...nn so più a chi rivolgermi e cosa fare...";

Partendo dal presupposto che riferisce ovvero già visitata più volte da due neurologi che sono giunti alla medesima conclusione: "...tutto nella norma...stress e somatizzazioni..." ecc.

Forse sarebbe indicata una valutazione clinica psichiatrica (cfr. "...sono sempre più stressata e impaurita tanto da stare chiusa in casa , nn ho più vita sociale...") in assenza di segni neurologici patologici clinicamente obiettivabili, non crede anche Lei?

NB: Questo è un consulto a distanza e come tale non può sostituirsi ad una visita medica.

Cordialmente.
Offre la ipotesi di una lettura alternativa dei propri disturbi.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Utente
Buona sera e grazie per la repentina risposta,
Probabilmente l ansia e la paura nn mi aiutano a vedere le cose come realmente stanno...ma mi chiedo l ansia lo stress possono portare a queste manifestazioni fisiche così violente ?
Grazie ancora e penso di prendere seriamente in considerazione il suo consiglio.

[#3]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Lo stress, l'ansia sono disturbi che potrebbero essere all'origine di una sintomatologia fisica (i così detti "disturbi somatoformi") così polimorfa ed oscillante come quella che Lei racconta.

Naturalmente prima di formulare una diagnosi di "genesi psicogena" per un disturbo o per un sintomo è necessario escluderne la sua genesi organica ma questo Lei lo ha già fatto.

Ovvero lo hanno fatto i due neurologi da Lei consultati: entrambi si sono espressi per "...tutto nella norma...stress e somatizzazioni...".

Se crede resti in contatto ragguagliando circa il proseguio.

Rammenti sempre come questo sia un consulto a distanza e come tale non possa sostituire una visita medica.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#4] dopo  
Utente
Grazie ancora per la sua disponibilità e chiarezza...
Vorrei solo poter convincermi che sia semplicemente ansia...e che basterebbe intraprendere un percorso di psicoterapia per risolvere tutto...ma ancora nn ho la lucidità per poter formulare un pensiero del genere.
Volevo porle ancora una domanda ....ho prenotato una visita reumatologia, pensa sia il caso o sarebbe più indicato rivolgermi nuovamente al neurologo, o fare degli esami x capire se c é una sofferenza a livello della colonna?
Grazie ancora

[#5]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Personalmente, dopo due pareri neurologici nella norma, avevo suggerito di rivolgere i suoi disturbi alla valutazione di uno psichiatra ipotizzando a distanza che, se nulla di organico è fino ad ora è emerso, "forse" la genesi vada cercata nel campo psicogeno e nell'ambito dei disturbi somatoformi.

Non mi è chiaro perchè questo indirizzo, alternativo a quelli già esperiti, si sia trasformato in una eventuale scelta tra "reumatologo versus neurologo".

Rammenti sempre come questo sia un consulto a distanza e come tale non possa sostituire una visita medica.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#6] dopo  
Utente
La paura e la necessità di dare un nome ai miei sintomi , mi ha portata alla ricerca spasmodica di una diagnosi.
Ho pensato alla fibromialgia (dolori, spossatezza rigidità muscolare ) ecco il perché della visita reumatologica.
Ritornare dal neurologo, so che potrebbe sembrare eccessivo , visto che ho già effettuato altre visite, ma essendo passato un anno e dato che i sintomi nn accennano a passare , forse mi sentirei più tranquilla nel farmi ricontrollare.
A giugno Dell anno scorso ho fatto una radiografia alla colonna tratto lombare, su richiesta del medico di base, e hanno riscontrato una tendenza all iperidrosi...
Potrebbe essere che ho problemi alla colonna e nn solo al tratto lombare visti i dolori e la pesantezza alle braccia ?
Grazie e scusi il mio essere petulante ma 3 anni sono lunghi e ti portano necessariamente ad essere giù di morale, e a cercare risposte ad ogni dubbio o perplessità. Grazie ancora .

[#7]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Forse sono io che oggi faccio una gran fatica/confusione nello spiegarmi in maniera adeguata.

"Visto da qui" e sulla base di 2 valutazioni di 2 neurologi differenti entrambe risultate negative che parlano di "...tutto nella norma...stress e somatizzazioni..." la mia impressione, seppur sempre nell'ambito di un consulto a distanza, è quella di "disturbi somatoformi".

Qualora la ipotesi fosse corretta lo specialista di riferimento è lo psichiatra.
Lei stesso scrive "... l'ansia e la paura nn mi aiutano a vedere le cose come realmente stanno...".

Ciò non esclude che possa avere problemi anche alla colonna vertebrale.

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#8] dopo  
Utente
Lei si spiega benissimo. ..forse sono io che in preda alla paura nn riesco ad essere chiara e soprattutto nn riesco a nn pensare ad una malattia organica nonostante le numerose visite e nonostante gli esiti rassicuranti.
Ecco perché continuo con lè domande stupide , ed ecco perché continuo con le visite anche se nn necessarie .
Seguirò il suo consiglio è la terrò informata.
Grazie ancora buona domenica

[#9] dopo  
Utente
Buon giorno dottore...
Sono stata dal reumatologo ...mi ha diagnosticato la fibromialgia...
Nonostante i dolori e la rigidità...rileggendo i sintomi io nn mi ritrovo in molti di questi...poi visitandomi molti dei punti dolenti erano solo nel lato sinistro del corpo...e sinceramente nn ho neanche chiesto quanti fossero i punti dolenti. ..perché dovrebbero essere più si 11...e anche la terapia mi ha un Po lasciata perplessa tachipirina 2 volte al di e mezza compressa di mio rilassante...mi ha liquidata dicendomi che guariró e che se voglio posso ricontattato fra tre mesi...
Secondo lei é il caso che consulti un altro reumatologo? ?

[#10]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
"...Sono stata dal reumatologo ...mi ha diagnosticato la fibromialgia..."; "...rileggendo i sintomi io nn mi ritrovo in molti di questi..."; "...nn ho neanche chiesto quanti fossero i punti dolenti. ..perché dovrebbero essere più si 11...".

Bene è la opinione tra il reumatologo contro quella che ha letto Lei su internet.
Manifesti al medico le sue perplessità circa diagnosi e trattamento impostato.

In generale personalmente sono un fautore di una "seconda opinione o di un secondo parere", pertanto ben venga...
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#11] dopo  
Utente
Anch io penso che sia il caso di sentire un altra campana...la diagnosi é stata per me un duro colpo...proverò a sentire un secondo parere
Buona giornata e grazie