Ansia

Buongiorno ,
chiedo ai dottori qui' presenti su questo magnifico sito, assumendo farmaci antidepressivi prescritti dopo visita neurologica è normale una spossatezza , stanchezza e giramenti di testa ?
Con tutto ciò allaccio le scarpette e quando posso vado a correre e mi faccio i miei 6 km.
Sono in cura da 9 giorni

P.s una visita neurologia con mingazzini tutto nella norma può escludere patologie neurologiche gravi ?
[#1]
Attivo dal 2017 al 2018
Psichiatra
Buongiorno, per poterle rispondere con accuratezza sarebbe necessario conoscere quale farmaco le è stato prescritto e a che dosaggio (per esempio: ha fatto una titolazione graduale della dose?).
In generale le posso dire che alcuni pazienti sperimentano, specialmente durante i primi giorni di terapia, alcuni fastidi che generalmente si affievoliscono nel corso della terapia.
E' comunque fondamentale comunicare tali sintomi allo specialista, in modo da poterli tenere "sotto controllo".

Per quanto riguarda la visita neurologica, lascio che siano i miei colleghi neurologi a rispondere.

Le auguro di nuovo una buona giornata.
[#2]
dopo
Utente
Utente
I farmaci in questione sono 10 gocce depas la mattina , 3 gocce brintellix per i primi 4 giorni poi 5 per 4 giorni poi 8 per 4 giorni e poi 10 sempre dopo pranzo , e 20 gocce depas la sera prima di andare a dormire , ho notato un tono di voce più pacato , un po' di stanchezza fisica ( secondo me anche psicologica) e poi a tratti non sempre vedo ombrato ...non sempre specifico
[#3]
dopo
Utente
Utente
Dimenticavo ECG tutto ok e analisi del sangue tutto ok.
[#4]
Attivo dal 2017 al 2018
Psichiatra
Grazie della precisazione.
In effetti i farmaci che le sono stati prescritti possono provocare nelle prime fasi di terapia capogiro, stanchezza e spossatezza.
Come le dicevo, tali effetti tendono ad attenuarsi nel corso del trattamento.
Ad ogni modo, ne parli con lo specialista che li ha consigliati, vedrà che saprà aiutarla.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Gli stessi farmaci avranno il loro effetto dopo un mese circa , le risulta dottoressa ?
Nel caso associando un'attività fisica potrebbe accelerare (spero) la guarigione o potrebbe compromettere la terapia farmacologia?
[#6]
dopo
Utente
Utente
Normale che la stessa ansia (assumo anche ansioansiolitici e antidepressivi) porti ad una stanchezza delle gambe, ma con tutto ciò proprio stamattina ho corso per 7 km
[#7]
dopo
Utente
Utente
Aggiornamento

Giramenti di testa/vertigini sono quasi passati , in merito alla spossatezza sto decisamente meglio, volevo sapere visto che giovedì dovrei abbassare il depas (il dottore me l'ha detto), che probabilità ho di "cadere" in dipendenza considerando che assumo tale farmaco da meno di un mese precisamente dal 28 gennaio

P.s insieme al depas prendo anche il brintellix (10 gocce dopo pranzo) sempre dal 28 gennaio
[#8]
Attivo dal 2017 al 2018
Psichiatra
Buongiorno.
Direi che la probabilità di sviluppare una dipendenza da depas, tenendo conto dei dosaggi e dei tempi, è piuttosto bassa.
[#9]
dopo
Utente
Utente
Una buona attività fisica potrebbe in qualche modo accelerare i tempi di recupero diciamo così da questa brutta cosa chiamata ansia ?
[#10]
Attivo dal 2017 al 2018
Psichiatra
Una buona attività fisica associata ad una alimentazione equilibrata giova sempre
[#11]
dopo
Utente
Utente
Dottoressa una curiosità, mai possibile che l'assunzione di questi farmaci comporta in me uno stato di intontimento e leggero mal di testa?
Quanto tempo rimane in azione il farmaco nel caso fosse esso la causa?
[#12]
dopo
Utente
Utente
Salve dottoressa,
gli aggiornamenti sono i seguenti: il depas mi e' stato ridotto gradualmente a 5 gocce la sera e dopodomani dovro' toglierlo definitivamente, prendendo solo il brintellix (10 gocce) dopo pranzo, l' ansia e' quasi sparita se non presente in alcuni momenti ma niente di rilevante, l'umore e' migliorato tantissimo, volevo chiedere e' possibile che da quando ho iniziato a ridurre il depas accuso mal di testa/cefalea ....nel senso tali sintomi possono essere associati alla riduzione del farmaco?
Saluti

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio