Utente 457XXX
Buongiorno a tutti.
Circa 8 mesi fa,era il periodo di Natale 2016, mi fu presritto,in via preventiva, un fluorochinolone, Chinoplus 600, per una sospetta infezione alle vie urinarie, nonostante l'esame urine risultasse negativo. Mi fu detto di prenderlo per dieci giorni e di astenermi da ogni attività fisica, perchè altrimenti si sarebbe potuta verificare la rottura del tendine d'Achille. Già al quinto giorno avvertii una strana sensazione di formicolio al tendine d'Achille sinistro. Al sesto, essendosi intensificato il fastidio interruppi il farmaco, Il dolore persistette per circa un mese, dopodichè sembrò diminuire o comunque stabilizzarsi. Non scomparve mai comunque, Ripresi con la mia attivtà fisica : sollevamento pesi e corsa, anche se il dolore al tendine rendeva tutto piu' difficile. Aggiungo che sono, o ero,a questo punto, una persona sana : non fumo, non bevo e faccio una dieta molto rigorosa. Andai avanti così per alcuni mesi, ma circa al settimo mese dalla sospensione del famraco, piu' o meno i primi di Luglio, i sintomi sono molto peggiorati. Ora mi fanno male entrambi i tendini d'Achille e le caviglie. Un senso di torpore sale verso le tibie e le cosce. I muscoli delle gambe sono deboli. Un senso di debolezza e stanchezza generale persiste quasi tutti i giorni. Sono iniziati anche capogiri e mal di testa. a volte anche camminare a lungo o fare le scale diventata stancante.Questi sintomi comunque si presentano per gran parte della giornata e anche della notte, ma in alcuni momenti sembrano scomparire o diminuire molto.
In questi mesi mi sono documentato molto sugli effetti collaterali di questo tipo di farmaci, e purtroppo ho scoperto che i danni che possono arrecare sono a volte permanenti. Infatti pare che questi farmaci danneggino il sistema nervoso centrale e periferico , come anche il DNA mitocondriale. Sono stato visitato da un un neurologo, il quale,con la visita generale, per intenderci quella con il martelletto, non ha notato niente di anormale.
Vorrei quindi sapere, secondo la vostra esperienza, quali cure o accertamenti potrei fare a riguardo, Ho gia' effettuato un'ecografia dei tendini e delle caviglie e anche una risonanza magnetica, ma risulta tutto a posto. Sono questi problemi, apparentemente neurologici, a preoccuparmi di piu'. Grazie a chiunque voglia rispondere.

Un utente.

[#1] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Una valutazione presso un collega fisiatra esperto in riabilitazione motoria.
Se all'altezza saprà indicarle l'esame indicato per confermarmaare o disconfermare la ipotesi dai Lei formulata.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Utente 457XXX

Grazie Dr. Poli. Terrò a mente il suo consiglio.