Utente 463XXX
Buongiorno a tutti. Qualche mese fa ho eseguito una risonanza magnetica per emicrania con aura, la quale si verifica raramente soprattutto nei periodi di forte stress.
La risonanza afferma: "piccolo nucleo iperintenso in STIR nel contesto del nervo ottico destro. Si documenta un ridotto calibro del tratto A1 dell'arteria cerebrale anteriore sinistra, con ipertrofia della comunicante posteriore omolaterale. Infine c'è scritto sinusite etmoido frontale destra".
Il mio neurologo mi ha fatto eseguire tantissimi esami e anche agli occhi i quali sono risultati tutti negativi. Ora dato che il referto afferma ciò devo preoccuparmi, anche se i day hospital eseguiti e gli esami sono negativi?

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
premesso che l'emicrania con aura non ha alcuna correlazione con il reperto RM che lei riferisce e mettendo da parte le varianti anatomiche a carico dei vasi intra-cranici c'è un unico elemento che richiede attenzione ed è il nucleo iperintenso localizzato nell'ottico dx. Tuttavia lei dice che il Suo Neurologo l'abbia tranquillizzata facendole eseguire ulteriori indagini, che suppongo siano state successive a questa RM. Ma Le chiedo, per che cosa Lei è preoccupata?
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 463XXX

La ringrazio per la risposta, sono preoccupata in quanto vorrei capire meglio cos'è questo nucleo e cosa può provocarmi.

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Allora Le chiedo, che cosa Le è stato detto dal Neurologo che l'ha osservata e quali ulteriori indagini (Lei ha detto di averne fatte tante) Le ha fatto eseguire in merito a questo reperto.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente 463XXX

Il neurologo dopo la risonanza magnetica mi ha fatto eseguire ecodoppler TSA, ecodoppler transcranico con bubble test, esami ematochimici di routinr, indici tiroidei, omocisteimenia, potenziali evocati, OTC, EEG,ECG. Dato che gli esami sono risultati tutti negativi mi ha riferito di non preoccuparmi.

[#5] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Sulla scorta di questi risultati, potrebbe anche tranquillizzarsi ma, ovviamente, quell'aspetto rilevato dalla Risonanza deve essere tenuto sotto controllo con un follow-up programmato. Inoltre, è il caso che, in relazione alle sue caratteristiche, si valuti l'opportunità di una terapia profilattica dell'emicrania da cui è affetta.
Cordiali saluti
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#6] dopo  
Utente 463XXX

Ho capito. Può cortesemente spiegarmi meglio cos'è questo nucleo e se può provocarmi qualcosa?

[#7] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Per poter rispondere alle Sue domande, gentile Signora, dovrei poter visionare la Risonanza e visitare Lei, cosa che ovviamente non è possibile fare attraverso un consulto online.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it