Utente 345XXX
Buongiorno,
Ho già aperto in passato un'altro consulto per lo stesso problema, ma non mi è più possibile rispondere poiché l'ultima replica risale a 2 mesi fa. Peccato, poiché il Dott. Ferraloro era sempre pronto e disponibile a dare risposte.
Tornando al problema, per raccontarla in breve, sono un ragazzo di 21 anni che soffre da più di due anni di cefalea tensiva, costantemente tutti i giorni. Il dolore è massimo al mattino e decresce verso sera.
Probabilmente è collegata ad un possibile bruxismo notturno.
Ho provato moltissime cure, sia proposte dal medico di base ma soprattutto dal mio neurologo (che in passato ho cambiato).
L'ultima cura prevede l'assunzione per 3 mesi di rivotril 0.5 mg una compressa mattina e sera più laroxyl 5 gocce la sera.
Purtroppo non ho notato netti miglioramenti alla cefalea e la prossima visita sarà settimana prossima.
Ho assunto in questi due anni diversi farmaci e nessuno ha migliorato la situazione e non voglio tornare dal neurologo per farmi proporre l'ennesima cura che poi non darà nessun tipo di risultato. Sono davvero stufo di questo mio problema, che ha nettamente cambiato la mia vita in questi anni.
Voi cosa consigliereste in merito?
Grazie, cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

se nessuna terapia finora è stata efficace, potrebbe indagare su altri versanti, per es. su quello odontoiatrico per verificare un'eventuale malocclusione, una disfunzione temporo- mandibolare, qualora non l'abbia già fatto.
Ha mai effettuato eventuali esami strumentali alla testa e alla colonna cervicale?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 345XXX

Buongiorno, avevo eseguito una risonanza magnetica all'enecefalo con esito negativo portandola anche dal neurologo.
Avevo anche effettuato una panoramica dell'arcata dentaria ma anche lì non si sono riscontrate particolari anomalie (se non un leggero disalinneamento negli assi delle due arcate).
Su suggerimento del mio neurologo avevo anche acquistato un bite (quello non rigido in farmacia) ma non aveva dato alcun risultato utilizzandolo per qualche giorno

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il bite va fatto su misura e non è compito del neurologo, deve rivolgersi ad uno gnatologo che è un dentista che si occupa di disturbi dell'ATM. Tale dispositivo va usato per mesi e non per qualche giorno.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 345XXX

La ringrazio per il contributo.
Nel frattempo, oggi ho fatto la visita dal mio neurologo, la diagnosi è la seguente:

"Ancora cefalea olocranica con caratteristiche gravative che inizia al risveglio e migliora verso sera con frequenza quotidiana. Ha già eseguito RM encefalo risultata nella norma. Nessuna risposta al trattamento con amitriptilina, SSRI e Clonazepam. Riferisce notti scarsamente riposanti con incubi notturni.
Inizia melatonina 5 mg 1 cpr a cena. Rivalutazione clinica tra circa due mesi."

Mi sono però dimenticato di chiedere se la melatonina ha controindicazioni con antidolorifici come l'oki e con alcolici.
Grazie, cordiali saluti

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non sono state segnalate interazioni della melatonina con antidolorifici né con alcolici ma è ovvio che con questi ultimi non debba abusare.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 345XXX

Grazie,
La diagnosi afferma inoltre di assumere la compressa "a cena". Se la assumessi subito dopo cena non sarebbe la stessa cosa?
Grazie, cordiali saluti

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Generalmente si assume un po' prima di coricarsi.
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 345XXX

Buongiorno,
Da quando 6 giorni fa ho interrotto la cura con rivotril (1 cpr la sera e 1 la mattina) e laroxyl (5 gocce la sera) ho notato come una sorta di "ricaduta": specialmente il mattino il mal di testa è più forte e percepisco una grandissima sensazione di nausea, giramenti di testa e di debolezza fisica in generale.
Ho iniziato ad assumere la melatonina da 2 giorni (quindi probabilmente non ha avuto ancora modo di fare effetto).
Tuttavia, l'altra cura l'ho interrotta tutta ad un tratto, senza diminuire le dosi gradualmente (e rivotril lo assumevo tutti i giorni da almeno 6 mesi): forse è questo il motivo?
Grazie, cordiali saluti

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

i motivi della ricaduta possono essere essenzialmente due, la sospensione brusca della terapia che praticava e l'eventuale interruzione prematura del trattamento.
Ne parli col medico che La segue per vedere come procedere,

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 345XXX

Grazie, aspetterò ancora qualche giorno e se la situazione non migliora proverò a contattarlo.

[#11] dopo  
Utente 345XXX

Buongiorno,
Purtroppo non ho ancora percepito alcun miglioramento in seguito alla terapia con melatonina 50 mg la sera. Rivaluterò alla prossima visita tra 1 mese e mezzo.
Volevo chiederle una cosa: spesso la mattina (ma solo quando esco di casa per recarmi in università) avverto dei dolori molto intensi allo stomaco e una sorta di acidità, con conseguente stitichezza. A cosa può essere dovuto? Posso placare il fastidio con del Maalox?
Grazie, cordiali saluti

[#12] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se la sintomatologia si manifesta solo quando va all'università non si può escludere un fattore ansioso. Il maalox lo può provare.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Utente 345XXX

La ringrazio. Per quanto riguarda la posologia?

[#14] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Non si possono dare a distanza queste informazioni, chieda al medico curante o legga il foglietto illustrativo.
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente 345XXX

Va bene. Sul foglietto c'è scritto di assumere 1-2 pastiglie 4 volte al giorno. Non capisco però quanto effettivamente vada assunto secondo questa indicazione.
Grazie, saluti

[#16] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Circa mezz'ora dopo i pasti principali.
Dr. Antonio Ferraloro