Utente 472XXX
Gentilissimo dottore,
vorrei esporle il mio caso che ormai va avanti da troppo tempo. Sono un ragazzo di 31 anni.
Circa 10 anni fa (Giugno 2007) iniziai ad avvertire astenia al risveglio mattutino, febbricola e malessere generalizzato. La notte mi svegliavo sempre con anulare e mignolo addormentati (non era causato dalla posizione!) poi muovendomi le parestesie passavano. La storia è andata avanti per 6 mesi fino a Dicembre 2007...poi andò tutto via. Dagli esami effettuati allora non risultò niente (emocromo, tiroide, rx torace). Per dieci anni non ho avuto praticamente più nulla, fino ad arrivare a Giugno 2017. Sono comprasi in questo mese e nei successivi una marea di sintomi che ora le descrivo. Acufeni con lieve perdita delle basse frequenze, mal di testa unilaterale posteriore, miodesopsie e fosfeni, parestesie notturne sparse, formicolii durati un mese, senso di sbandamento e pesantezza delle gambe, lievi disturbi sfinterici: mi sembra a volte di non riuscire a svuotare completamente la vescica, disturbo ATM (scrocchio della mascella durante la masticazione), a volte senso di nausea oppure debolezza, fascicolazioni diffuse e spasmi muscolari notturni,rigidità muscolare diffusa e (quello che mi ha fatto preoccupare di più) sensazione di vibrazione sul gluteo sinistro alla flessione del collo, specialmente quando sto molto seduto (Lhermitte???).
C'è da dire che nonostante tutto questo riesco ancora a giocare a calcetto e ad andare in palestra abbastanza tranquillamente, però sinceramente vorrei stare meglio! Gli esami effettuati sono:
Emocromo, Tac cranio, Funzionalità tiroidea, Visita oculistica con OCT, RMN encefalo, PEV.
É risultato tutto negativo, in particolare le scrivo i referti di RMN e PEV:
--RMN encefalo (Settembre 2017, macchinario a 1,5 T) :
Non si osservano alterazioni di segnale dell'encefalo. Non si osservano processi espansivi intracranici. Le dimensioni del sistema ventricolare e degli spazi liquorali periencefalici sono nella norma. ispessimento della mucosa delle cavità paranasali anteriori in rapporto a polisinusopatia infiammatoria. ANGIO-RM: Negativa.
--PEV (Novembre 2017): OD e OS: latenza della risposta evocata nella norma.
Ho effettuato una visita neurologica, il medico ha scritto: EON nella norma eccetto sensazione di scossa sul gluteo sn alla flessione del capo.
Il mio neurologo ha concluso che non ho nulla e mi ha rimandato a casa con la seguente diagnosi: "disturbo d'ansia somatizzata". Vorrei comunque un suo parere:
-Alla luce degli esami fatti è possibile escludere la SM?
- Che cosa mi consiglia di fare?
Il mio neurologo mi ha detto che se avessi la SM da più di 10 anni è alquanto improbabile che io abbia l'encefalo pulito e i PEV nella norma. Lei che cosa ne pensa? Quale può essere la causa di tutti questi disturbi?
La ringrazio per la disponibilità e le chiedo scusa per il papiro!

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la diagnosi del Collega può essere concreta ma farei anche una RM al midollo spinale ed in particolare al tratto cervicale, infatti la sensazione di scossa al gluteo causata dalla flessione del capo può riconoscere anche una causa cervicale.

"Il mio neurologo mi ha detto che se avessi la SM da più di 10 anni è alquanto improbabile che io abbia l'encefalo pulito" opinione condivisibile.
La RM midollare è utile anche per escludere del tutto una SM che, anche se molto improbabile, può localizzarsi solo in sede midollare. Questa è solo una questione teorica però in quanto anche l'esito negativo della visita neurologica tende ad escluderla.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 472XXX

La ringrazio moltissimo dottor Ferraloro,
parlerò con il mio medico curante e mi farò prescrivere una RM cervicale.
Ovviamente le farò sapere.

saluti

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Va bene, mi faccia sapere.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 472XXX

Salve dottore,
le scrivo per aggiornarla.
Su consiglio del mio medico di base sono stato al centro SM di Tor Vergata, cosi ci toglievamo ogni dubbio. A seguito della (ennesima) visita neurologica negativa, la dottoressa mi ha detto di non pensare più a questa malattia. Gli ho poi chiesto se fosse necessario una RM cervicale, ma mi ha risposto che in assenza di segni anomali non è necessario; inoltre mi ha anche detto che il tratto cervicale si vede nella RM encefalo (mi pare di ricordare che abbia detto fino a C5). A questo punto non posso che fidarmi, e dimenticarmi di questa malattia... avendo avuto 2 pareri neurologici che vanno nella stessa direzione. L'unico consiglio che mi ha dato è magari di effettuare una visita otorinolangoiatrica.
Se ci dovessero essere ulteriori problemi la ricontatterò.
É stato gentilissimo.

La saluto

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non avendo visto personalmente le immagini della RM encefalica non potevo sapere che l'indagine comprendeva anche buona parte del tratto cervicale.
In ogni caso anche da qui Le avevo detto che consideravo l'ipotesi molto improbabile.
Bene, adesso si tranquillizzi e non ci pensi più.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro