Utente 325XXX
Gentile Dottore

il cervello e il cuore hanno bisogno di zuccheri ( non solo zuccheri ) per funzionare , ( energia per lavorare ) .
Mia madre di 86 anni , con cerebrovasculopatia ischemica , placca carotidea 44% e stenosi aorta.
Dottore ,le volevo domandare ;
- per una persona anziana di 86 anni ,come posso avere ,un occhio , al bisogno di zuccheri , del cervello e cuore ed un occhio al Diabete ?
- valori di glicemia ,per mia madre sono intorno a 100 ( valore massimo 110 ) , va bene per la sua età ?
- non si deve superare il valore massimo di 120 , per la sua età , va bene fino a 120 ?
-si deve pensare , più al cervello e cuore o pensare invece al diabete ?

Scusi Dottore ,per questo secondo parere:
- da circa 2 mesi , mia madre ,sbanda quando cammina ( non giramenti di testa dice lei ),da cosa possono dipendere ?
- dalla circolazione cerebrale ? ( assume Cardioaspirin 100mg al giorno )

La ringrazio molto per il suo aiuto

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

mi pare di capire che la Mamma non sia diabetica, quindi i Suoi timori circa un'eventuale iperglicemia mi sembrano infondati. La dieta deve essere comunque equilibrata.
Riguardo la vasculopatia cerebrale cronica, la diagnosi è stata fatta tramite TC encefalica o clinicamente?
La causa degli sbandamenti? Ovviamente i disturbi circolatori possono essere all'origine del problema ma, se non avesse ancora effettuato esami strumentali, una TC sarebbe indicata.
Per aiutare l'ossigenazione cerebrale esistono farmaci adiuvanti che possono essere utilizzati ma non è possibile indicarli da questa postazione.
Indicata una visita neurologica se ancora non l'ha fatta.

Cordiali saluti e auguri
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 325XXX

Gentile Dottore ,
mia madre da qualche giorno assume 12 gocce ,alla sera di Lexotan , perché si svegliava la notte , con agitazione e paura , adesso con le 12 gocce , dorme calma .
Poi il Neurologo gli ha dato l'integratore Illumina , che ha assunto.invece il medico di famiglia gli ha dato Citicoos .
Le volevo domandare ,
- lei si riferiva , a queste due categorie di Farmaci adiuvanti , che aiutano l'ossigenazione cerebrale ?
-potrebbe indicare un esempio ?
La ringrazio molto per il suo aiuto e mi scusi

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

questi sono integratori che vengono utilizzati frequentemente, ne esistono anche altri che rientrano nella categoria dei farmaci, in ogni caso i medici che seguono la Mamma conoscono ovviamente meglio di noi, a distanza, il caso e questo non è un vantaggio da poco.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 325XXX

Gentile Dottore , .Le volevo domandare ,

il Neurologo gli ha prescritto questo farmaco ;
- ARLEVERTAN 1 cp al mattino , questo Farmaco è un adiuvante l'ossigenazione cerebrale ?
Poi gli ha prescritto ;
-TRITTICO 75 1/3 cp prima coricarsi , non ho capito bene , da assumere insieme alle gocce di LEXOTAN 5gg che attualmente assume da 10 giorni , oppure deve sospendere LEXOTAN , quando inizia con il TRITTICO ?
Dottore mi scusi se le ho posto due domande .
La ringrazio molto per il suo aiuto e mi scusi

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'arlevertan è utilizzato nelle vertigini, uno dei due principi attivi è la cinnarizina che essendo un calcio-antagonista potrebbe migliorare il microcircolo.
Sulla seconda domanda non posso rispondere perchè non posso sapere l'orientamento del neurologo, deve contattare il collega.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 325XXX

Gentile Dottore ,
Mia madre , ha eseguito , una Risonanza magnetica encefalo , nel 2013 , dove risultano delle ischemie cerebrali .
Dottore ,le volevo domandare ;
se adesso viene eseguita , una seconda Risonanza encefalo , è utile , per confrontare le ischemie del 2013 ?
Se mi permette domandarle, la differenza fra Tac e Risonanza encefalo ;
- la Risonanza encefalo , non invasiva e non ha
radiazioni , non vede le emorragie cerebrali ?
- invece la TAC encefalo ,invasiva e con radiazioni , vede tutte e due , le emorragie e le ischemie cerebrali ?
La ringrazio molto per il suo aiuto

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

per studiare il cervello è più utile la RM in quanto ha maggiore potere di risoluzione (si vede meglio e di più) e assenza di radiazioni, ovviamente si vedono anche le emorragie cerebrali.
Il vantaggio della TC è la facile esecuzione e il fatto che è presente in tutti gli ospedali per cui diventa un esame per le urgenze ma l'esame di prima scelta per lo studio del cervello, tra i due, resta la RM.
Fare un'altra RM per confrontarla con la precedente? Non penso abbia un'utilità pratica, infatti la terapia resterebbe la stessa anche se si riscontrassero nuove ischemie. Per questo però si rivolga allo specialista che segue la Mamma e conosce bene il caso, la mia è solo una risposta in generale e non riferita al singolo caso.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 325XXX

Gentile Dottore ,
Sono andato ,da un secondo Neurologo , a parlare dei sintomi di mia madre , che fra i diversi Farmaci , gli ha prescritto anche ROLDAP ( rasagilina ) farmaco sperimentale , per il Parkinson ( gli ho riferito che cammina piano e altri suoi sintomi).
Dottore ,le volevo domandare ;
- questo farmaco , aiuta il microcircolo e l'assigenazione cerebrale ?
- se non ha il Parkinson , lo può assumere ugualmente , senza conseguenze cerebrali negative ?
La ringrazio molto per il suo aiuto

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

innanzitutto non si tratta di un farmaco sperimentale ma la rasagilina ha circa 12-13 anni di commercializzazione, infatti è scaduto il brevetto della ditta che lo ha commercializzato in esclusiva per 10 anni.
Abbiamo già grande esperienza relativamente alla rasagilina, però utilizzato esclusivamente nei pazienti con malattia di Parkinson che poi rappresenta l'unica indicazione del farmaco.
Effetti in un soggetto che non ha il Parkinson? A parte i possibili effetti collaterali che poi sono molto individuali e non prevedibili, non ho esperienza di utilizzo in non parkinsoniani.
Mi sembra però curioso prescrivere un farmaco di questo tipo senza nemmeno visitare la Signora.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 325XXX

Gentile Dottore ,
lei mi ha detto , per aiutare l'ossigenazione cerebrale esistono farmaci adiuvanti .
Mia madre, per gli sbandamenti , assume Arlevertan , da 12 giorni , con miglioramenti .
Lei mi ha spiegato , l'Arlevertan, è utilizzato nelle vertigini, uno dei due principi attivi è la cinnarizina , che essendo un calcio-antagonista , potrebbe migliorare il microcircolo.
Le volevo domandare:
- Arlevertan , dice il foglietto illustrativo , deve essere assunto di norma , massimo per 4 settimane ,
- dopo si dovrebbe sostituire , Arlevertan ,con un farmaco in terapia di mantenimento ?
-il Neurologo , lo potrebbe sostituire ,per esempio , con il farmaco STUGERON , principio attivo , solo cinnarazina ?
- le sue Indicazioni ,sono per
(Turbe dell'irrorazione cerebrale, in particolare da arteriosclerosi ,
Alterazioni dell'equilibrio, di origine centrale e periferica

- leggendo , le indicazioni di Stugeron , questo farmaco , aiuta l'ossigenazione cerebrale ?
La ringrazio molto per il suo aiuto

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente

Il principio attivo dello stugeron è la cinnarizina, molecola che è consigliabile assumere per poche settimane in quanto può causare sintomi simil-parkinsoniani instaurando un parkinsonismo iatrogeno, per cui è fortemente sconsigliato sostituire l'arlevertan con lo stugeron.
Se il collega volesse sostituire il farmaco sa certamente cosa prescrivere.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 325XXX

Gentile Dottore ,
mia madre, ha assunto per 28 giorni Arlevertan ,aspetto di andare dal Neurologo ( il 25 febbraio ) , spero per una terapia di mantenimento , adiuvante l'ossigenazione cerebrale ,
- lei mi ha scritto , che i calcio-antagonisti ,potrebbero migliorare il microcircolo ( si riferiva per Arlevertan )
-che un calcio-antagonista , la cinnarizina , può causare sintomi simil-parkinsoniani
I farmaci calcio-antagonisti , del secondo gruppo ( diidropiridine ) , che agiscono dilatando , le arterie periferiche ed alleviando il carico di lavoro del cuore ,
, una vasodilatazione, coronarica e sistemica, con il risultato finale di ,migliorare l'apporto di ossigeno , da parte del cuore,
Dottore le volevo domandare ;
-I farmaci calcio-antagonisti , del secondo gruppo ( diidropiridine )

-non la Cinnarizina , che potrebbe causare ,Parkinson iatrogeno
- possono oltre il cuore , essere anche adiuvanti , per l'ossigenazione cerebrale ?
.- possono dilatare ,oltre le arterie coronarie del cuore , anche le arterie del cervello ?
- mia madre anziana , con cerebrovasculopatia ischemica , aterosclerosi ,dovrebbe fare, una terapia di mantenimento , adiuvante l'ossigenazione cerebrale ?
La ringrazio molto per il suo aiuto

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

innanzitutto l'eventuale sostituzione che mi chiedeva dell'arlevertan con lo stugeron è sconsigliata perché anche nell'arlevertan c'è la cinnarizina, mi ero precedentemente dimenticato di spiegare questo punto.
Vorrei puntualizzare che la cinnarizina non causa parkinsonismo iatrogeno di per sè ma lo potrebbe solo il Suo abuso o uso continuativo. Ecco perché l'arlevertan è sconsigliato oltre le 4 settimane.
Riguardo invece le diidropiridine, sono spesso utilizzate nel trattamento e nella prevenzione delle vasculopatie cerebrali croniche su base ischemica.
Nel caso specifico sta al neurologo prendere le dovute decisioni.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 325XXX

Gentile Dottore
-Il Neurologo , alla visita di controllo,per mia madre anziana ,
-dopo la terapia , con Arlevertan ( assunta per 28 giorni ),per gli sbandamenti quando cammina,
-che le ha dato dei miglioramenti
-Adesso ,le ha prescritto , prima ,Nimotop 4 gocce al giorno, e se non abbastanza efficace ,sostituire ,con una terapia più forte , Vessel 1 compressa, al giorno.
ll Neurologo , ha detto ,visita di controllo , fra 2 mesi , mi hanno dato appuntamento , fra 3 mesi
Dottore , le volevo domandare ;
-(Nimotop) , le diidropiridine, come mi ha scritto lei ,sono spesso utilizzate ,
-nel trattamento e nella prevenzione ,delle vasculopatie cerebrali croniche ,su base ischemica

- Nimotop ,potrebbe essere ,una terapia di prevenzione ,da assumere per tanto tempo ,come la Cardioaspirina ?

-Nimotop , 4 gocce al giorno ,è la posologia minima ?
- con Nimotop ,il suo buon effetto , lo deve avvertire ,camminando meglio ?
-dopo quanti giorni , si dilatano le arterie cerebrali , migliorando la circolazione cerebrale ?

La ringrazio molto per il suo aiuto

[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

4 gtt di nimotop al giorno rappresentano un basso dosaggio ma Lei si attenga alla prescrizione del Collega che ha avuto i suoi buoni motivi per indicare questa dose.
Il farmaco si può prendere a lungo e migliora la circolazione cerebrale e la di conseguenza la funzionalità neuronale.
L'effetto terapeutico s'instaura dopo un paio di settimane di terapia.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 325XXX

Gentile Dottore
il Neurologo , alla visita per mia madre ,che cammina con sbandamenti e testa pesante , ha prescritto ;
-Vessel 1 compressa alla mattina ( con minor viscosità del sangue )
- Nimotop 6 gocce alla mattina (si dilatano , le arterie cerebrali , migliorando la circolazione )
Poi ha detto ;
- fare prima , Nimotop ( terapia più leggera ) , se non ha effetto sufficiente
-fare dopo ,Vessel ( terapia più pesante )
Dottore le volevo domandare ;
- perchè Vessel ,è la terapia più pesante , dell'altra?
- Vessel , potrebbe dare , troppa fluidità al sangue ?
La ringrazio molto per il suo aiuto

[#17] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la Mamma sta assumendo antiaggreganti come la cardioaspirina, la ticlopidina o altri?
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente 325XXX

Gentile Dottore ,
mia madre , assume la Cardioaspirina 100 mg al giorno .
Grazie del suo aiuto

[#19] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

immaginavo che fosse questa la perplessità a dare subito il vessel che ha pure proprietà antiaggreganti.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#20] dopo  
Utente 325XXX

Gentile Dottore ,
le volevo domandare;
- mia madre , adesso da qualche giorno, assume 8 gocce di Nimotop , prima 6 gocce per 30 giorni .

- nella giornata ,(non sempre ) ,ha la testa vuota , pesante , sbandamenti quando cammina
-,si stanca facilmente ,a camminare
- con lievi miglioramenti ,da quando assume Nimotop ( circa 35 giorni )
- se il Medico di famiglia o il Neurologo , le dicono di aumentare , 10 - 12 gocce
-con 10 - 12 gocce , potrebbe avere problemi , per le arterie, del cervello e gli altri organi ?
- si dilatano troppo ?
- le sue arterie , non sono elastiche ?

La ringrazio molto

[#21] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

i dosaggi dei farmaci vengono stabiliti dal medico in relazione alle condizioni cliniche del paziente e della risposta al farmaco.
In generale Le dico che i dosaggi menzionati non creano particolari problemi, non riferito però al caso specifico della Mamma in cui saranno i medici che la seguono a prendere le loro decisioni.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#22] dopo  
Utente 325XXX

Gentile Dottore ,
- mia madre di 86 anni , assume ;
- Simvastatina 10 mg al giorno
- Cardioaspirina 100 mg al giorno
- Nimotop 8 gocce al giorno
--------------------------------
Anamnesi ;
- Cerebropatia Vascolare
- Ateromasia Carotidea

--------------------------------------------
Alcuni suoi valori sono ;
- Colestetolo totale intorno 200
- Colesterolo cattivo LDL intorno 130
-Trigliceridi nella norma
- Glicemia intorno a 100
----------------------------------------
- pressione quando è a casa non agitata o ansiosa , intorno 125
- quando per esempio è dal cardiologo , notato diverse volte , si alza a 160 (quando si agita o è ansiosa )
-----------------------------------------
Ieri ha fatto la visita dal Cardiologo ;
--------------------------------------
Pressione 160 - 80
---------------------------------------------------
Conclusioni;
- ipertrofia concentrica del Vs.
-dilatazione dell' atrio sx.
-ispessimento delle cuspidi aortiche
-minimi esiti pericarditici
-segni doppler di alterato rilasciamento del Vs.
------------------------------------------------------------
Terapia consigliata ;
portare LDL a 70 mg% con statina adeguata ( Atorva -Rosuva )
- aggiugere Indapamide 1.5 mg
-----------------------------------------------

Il medico di base , le ha prescritto ,
- TORVAST 20 mg
- Indapamide 1,5 mg
--------------------
Le volevo domandare , un consiglio da Neurologo
- Atorvastatina "stabilizza" le placche
-Rosuvastatina " riduce" le palcche
--------------------------------------------------------------
- se ci sono anche -(Cerebropatia Vascolare
,Ateromasia Carotidea ) ,sarebbe meglio , "ridurre " invece di
"stabilizzare" le placche , con la Rosuvastatina ?
- in questo modo , si migliora ,la circolazione e ossigenazione cerebrale ?


La ringrazio molto

[#23] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in linea di massima entrambe le statine possono stabilizzare o ridurre le placche, non ci sono differenze significative.
Si attenga a quanto prescritto dal cardiologo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#24] dopo  
Utente 325XXX

Gentile Dottore ,
- il Neurologo dopo aver visitato mia madre
- dopo aver letto il referto del Cardiologo
--------------------------------------------------
- ha consigliato ;
- di aumentare ,Nimotop da 6 a 8 gocce
- di assumere ,Crestor 10 mg , come nuova statina per ridurre LDL
------------------------------------------------------------------
Il medico di base ,mi ha detto che;
- a 10 mg di CRESTOR ( rosuvastatina ) , corrispondono
80 mg SIMVASTATINA
------------------------------------------------------------
Dottore le volevo domandare ;
- secondo il suo parere , di esperto Neurologo
- assumere ,10 mg di CRESTOR è come assumere , 80 mg di SIMVASTATINA ?
---------------------
La ringrazio molto

[#25] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non si può fare una correlazione di questo tipo tra i due farmaci, si può dire soltanto che il crestor è più efficace della simvastatina.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#26] dopo  
Utente 325XXX

Gentile Dottore ,
--------------------------------------------------------
le avevo scritto ,di mia madre ,( doveva portare il colesterolo LDL sotto 100 )
- il Cardiologo aveva consigliato ( Atorvastatina e Rosuvastatina )
- il Neurologo , mi ha detto , è meglio ( Rosuvastatina )
- il Medico di base , aveva iniziato con (Atorvastatina )
-----------------------------------------------------------------------
- dopo 5 giorni di ( Torvast 10 mg ) , non aveva sintomi di dolore muscolare
- il foglietto di ( Torvast ) dice ( effetti indesiderati ) ,dolore alle articolazioni , dolore muscolare , e mal di schiena
-------------------------------------------------------------------------
- poi ha iniziato con ( Crestor 10 mg ) , dopo 2 giorni ,
( aveva fitte alla mano e dolori al braccio )
- sospeso ( Crestor è passato )
- il foglietto di ( Crestor ) dice , ( non prenda) se ha ripetute o inspiegabili fitte o dolori muscolari )
---------------------------------------------
Le volevo domandare , un parere ;
- Crestor 10 mg "non " è tollerato (dopo 2 giorni ) ?
----------------------------------------------------------------------------
- invece Torvast 10 mg è tollerato ( dopo 5 giorni )?
---------------------------------------------------
- nel foglietto di Torvast , c'è scritto iniziare con 10 mg ( fatto così )
-----------------------------------------------------------
- di Crestor c'è anche la dose di 5 mg ( non fatto ) , si dovrebbe iniziare con la dose minima ( 5 mg ) ( se c'è rischio di miopatia ) invece di 10 mg ?
------------------------------------------------------------
- secondo lei , si deve adesso proseguire ,con Torvast 10 mg ?



La ringrazio molto
Dottore scusi e buona domenica

[#27] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ogni paziente risponde ad un farmaco in maniera assolutamente individuale e non prevedibile.
Col crestor è opportuno iniziare con 5mg e attendere la risposta. In ogni caso non si possono consigliare terapie a distanza o come proseguire, deve essere il medico che segue la Mamma a prendere queste decisioni.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro