Utente 446XXX
Buongiorno,

da circa un anno soffro di bruciori misti a freddo all'altezza della gola, con a volte sapore acido in bocca. Dopo gastroscopie e Tac, e transiti esofagei, tutti con esiti negativi, i medici hanno concluso che questi fastidi siano legati all'ansia. Da alcuni mesi ho provato diversi medicamenti ma nessuno mi aiuta. zoloft non fa effetto, surmontil gocce mi aiuta solo a dormire. Ultimamente sto provando il Trittico su indicazione del mio medico, ma a parte la sonnolenza, a volte fastidiosissima, i sintomi non sono migliorati. Ne riparlerò con il mio medico, ci sono dei medicamenti più indicati?

Grazie
Luca

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

esistono diversi farmaci indicati per trattare l'ansia ma da questa postazione è giustamente vietata la loro prescrizione.
Deve parlarne col Suo medico curante o con uno psichiatra.
Consideri che la risposta ad un farmaco è strettamente individuale e spesso dose-correlata cioè prima di considerare inefficace un farmaco è opportuno aumentare il dosaggio, ove possibile.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 446XXX

La ringrazio. Ma è normale che non risponda a nessuno di questi farmaci, fatta eccezione del surmontil gocce per dormire. Oggi ad esempio ho un bruciore fortissimo alla gola, misto a sapore metallico, che non passa.


Grazie
Luca

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

può essere normale che non risponda ai farmaci finora assunti.
A volte, come Le dicevo, può essere questione di dosaggio ma ci sono tante molecole da utilizzare in tal senso.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 446XXX

Buongiorno dottore,

il mio medico mi ha cambiato il farmaco, prescrivendomi lo Xanax da 50mg, una pastiglia alla sera. La situazione sembrava migliorata, fino a qualche giorno fa quando mangiando un alimento particolarmente speziato, mi è tornata a bruciare la gola subito dopo. Quel bruciore rimane continuo. Quando dormo scompare, e ricompare il mattino. È sempre una questione di risposta ai farmaci?

Grazie

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

con tutti gli esami diagnostici effettuati con esito negativo resta la componente ansiosa come probabile origine del disturbo, confermata peraltro dall'efficacia dello xanax fino a qualche giorno fa. Se assume il farmaco da molto tempo è possibile che si sia instaurata un'assuefazione per cui per mantenere l'efficacia si dovrebbe aumentare la dose. Questa comunque è solo un'ipotesi a distanza.
Per evitare l'assuefazione e quindi il continuo aumento del dosaggio dell'ansiolitico si preferisce ricorrere agli antidepressivi che non presentano questo fenomeno.
Ne parli col medico curante o con lo psichiatra.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro