Utente 468XXX
Gent.mi dottori,
Vorrei chiedervi un parere in merito a dei sintomi che ultimamente sto accusando in modo frequente.
Ho 35 anni, non ho patologie eccetto un problema genetico di coagulazione , il fattore V di Leiden in eterozigosi e non assumo farmaci in merito a questo problema.
Ultimamente mi capita spesso che l’occhio sinistro “tremi”, mi capita piu volte al giorno e spesso, talvota accuso dei mal di testa o sopra gli occhi che mi provocano una sensazione di “pesantezza” sugli occhi stessi, come se facessi fatica a temeeli aperti.
Non mi crea disturbo la luce e non ho nausea o vomito.
Questa msttina, la cosa che mi ha dato preoccupazione, è stata che, appena svegliata e ancora distesa a letto, ho avuto Un sensazione di sbandamento. Mi sono poi alzata d questa sensazione è durata un po’.. c’È da dire che, da circa 6 mesi, ho cambiato lavoro e adesso sono chiusa in ufficio davanti al pc per 8 ore e spesso al telefono.
Mi sono accorta anche di ave calato un po’ la vista.
Siccome sono una persona molto ansiosa, soprattutto da quando sono mamma, vorrei chiedervi un parere in merito e quali, secondo voi, accertamenti dovrei fare.
Grazie in anticipo per il Vostro tempo e le vostre risposte.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora.

è possibile che una parte della sintomatologia riferita sia da attribuire a posture prolungate davanti al pc, mentre per quanto riguarda "l'occhio che trema" è verosimile che si possa trattare di miochimie palpebrali che riconoscono spesso un'origine ansiosa o da stress.
Prima di pensare ad esami diagnostici è razionale effettuare una visita medica, pertanto in primis è consigliabile rivolgersi al Suo medico curante.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 468XXX

Gent.mo dottore,
Grazie per la sua risposta.
Ieri sono stata dal mio medico curante, il quale mi ha consigliato una visita oculistica che ho prenotato e che farò venerdì 2/03.
Essendo volontà mia e di mio marito avere un altro bambino, ha anche deciso di farmi fare delle analisi del sangue compreso quelle specifiche per i valori del fattore V di Leiden è una RM con contrasto all’encefalo.
Il mio medico è molto scrupoloso ma la mia perplessità sta proprio nella RM. Cosa vuol dire con contrasto? Vedono anche problemi di ischemie e altre patologie?
Scusi la domanda forse un po’ banale ma vorrei saperne di più se possibile.
Ancora grazie
Cordialmente

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

il mezzo di contrasto della RM encefalica è una sostanza iniettata in vena che serve per studiare meglio le strutture cerebrali e può chiarire immagini che senza contrasto possono restare dubbie. Lei chiede delle ischemie, queste si possono evidenziare anche senza mezzo di contrasto.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 468XXX

GrAzie Mille dottore per la Sua spiegazione.
Ad essere sincera ho un po’ paura.. ho fatto di recente delle analisi del sangue per una bronchite che ho avuto e,a parte dei valori lievemente bassi a livello di ossigenazione del sangue e la glicemia un po’ alta(113 il valore indicava 70- 105), non avevo altri valori sballati. Purtroppo su internet si legge di tutto e, anche se razionalmente so bene di non dover leggere ceste cose, purtroppo spesso cedo alla tentazione. Appena scrivi “mal di testa, vista offuscata e stanchezza” la prima cosa che esce è “tumore”.
Mi auguro infatti che il mio fastidio sia solo legato alla vista e non altro a questo punto.
Cercherò di essere meno ansiosa.. sperando di riuscirci.
Approfitto per chiederle un’ultima Informazione, se possibile. Non ho mai sofferto di cervicali o altri dolori, ma mi hanno detto che a seconda di dove è localizzato il dolore alla testa si può capire a cosa è correlato. Non so se questo è vero.
Il dolore che provo io è sopra gli occhi, come se faticassi a tenerli aperti (non sempre, mi capita la sera e dopo pranzo) e a volte in alto in mezzo più spostato verso destra..
A cosa potrebbe essere collegato secondo lei?
Grazie ancora
Cordialmente

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

non vada in Rete alla ricerca di autodiagnosi, i sintomi che Lei ha inserito sono in comune con svariate condizioni, la stragrande maggioranza anche banali.
Non vada a pensare malattie importanti.
In molti casi la localizzazione del dolore alla testa e le sue modalità di rappresentazione e tante altre caratteristiche possono far fare diagnosi, ovviamente in seguito ad una visita neurologica.
La descrizione che fa del Suo caso potrebbe fare pensare una cefalea tensiva, nulla di grave, prenda però questa informazione solo a livello puramente generale, senza alcuna presunzione di diagnosi.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro