Utente 470XXX
Buonasera dottori/esse. Volevo riportare alcune situazioni avvenute nell ultimo periodo. Da alcuni giorni ho notato che ad ogni tiro di sigaretta che faccio mi si presenta una fitta istantanea alla testa, precisamente più sopra dell orecchio destro. Dura pochissimo, tra l intervallo di un tiro e un altro il dolore non persiste. Se provo a simulare il tiro di una sigaretta non avverto fastidio. Non so se tutto questo è collegabile ad una botta presa più o meno in quel punto durante il lavoro. Facendo il barista mi sono girato di scatto e ho dato una testata al braccetto della macchina del caffè. Ammetto la mia preoccupazione, essendo già di mio un soggetto molto ansioso. Un altra domanda che volevo porvi riguarda un fatto avvenuto qualche settimana fa. Mentre camminavo durante il lavoro ho avuto improvvisamente un black out alla vista. Non saprei dirvi quanto è durato, sicuramente poco perché non mi sembra di aver fatto più di un passo in quella situazione. Tutto così veloce, tutto buio poi torna la vista, però in quell attimo mi sono sentito molto leggero, quasi come se stessi per cadere. Ma a dire di chi ha visto non ho accennato ad un mancamento. Volevo ringraziare anticipatamente per le risposte.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio giovane,
per la verità i fenomeni riferiti non si riesce ad inserirli in un verosimile quadro patologico, ma se per lei costituiscono motivo di ansia è bene andare a fondo. Al riguardo, Le suggerirei innanzitutto di consultare un Neurologo che la ascolti attentamente e la visiti scrupolosamente. Se dovesse emergere un sospetto clinico più definito (per esempio, sospetto di crisi epilettica) potrebbe suggerirle di effettuare un elettroencefalogramma, oppure se si ritiene che possano essere implicati postumi del riferito trauma cranico, praticare una TAC.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 470XXX

La ringrazio in primis per l'attenzione che ha portato a ciò che ho scritto e per la risposta. Purtroppo soffro da anni di crisi di panico, alleviate con un supporto psicologico. Temo possa essere un loro accentuarsi. Ma non riesco a trovare un collegamento. Quello che vorrei chiedere come suggerimento è se lei ritiene tutto questo motivo di provvedere subito. Purtroppo lavoro tanto e non ho tempo materiale, anche se la salute è più importante di qualsiasi cosa. Ancora grazie per il tempo dedicatomi.

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Inutile, caro giovane, stare a soffrire ed a lambiccarsi il cervello con mille ipotesi: si rivolga ad uno Specialista che saprà suggerile il miglior percorso diagnostico e terapeutico.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it