Utente 503XXX
Buongiorno,
è da molto tempo (circa un anno) che frequentemente ho dei sintomi da compressione del n ulnare. Questi comparivano frequentemente, durante la notte in quanto ho il vizio di dormire sul fianco e quindi sul braccio interessato; e anche mentre sono coricato sul letto e usando il telefono, appogiando il gomito sul materasso. Dopo un periodo lungo di molti mesi, noto che questo fastidio si presenta sempre di meno (forse anche in concomitanza a determinati esercizi che effettuavo per il capo mediale del tricipite in palestra)
Una mattina di circa due settimane fa, mentre appoggio la mano sul fianco flettendo il gomito e contraendo contemporaneamente i muscoli del braccio sento il n ulnare slittare. Ci ho provato piu volte e continua ad accadere (sull’altro dx non si verifica la stessa cosa). Mi succede anche a volte che mentre sto seduto prendendo il cellulare dalla tasca, il nervo slitta.
Premettendo che oltre al dolore immediato durante lo slittamento e un leggero intorpidimento del 4 e 5 dito che passa nel giro di qualche ora massimo, non ho nessun deficit motorio, e una volta un mio amico fisioterapista ha detto che ho l’avambraccio sinistro più estensibile del destro, puó essere tutto dovuto ad un difetto anatomico congenito oppure puó essere dovuto alla palestra (anche se durante gli esercizi non sento nulla di anomalo) oppure puó essere dovuto al continuo dormire sul fianco interessato? È una condizione che puó peggiorare ulteriormente nel tempo?Cosa posso fare per migliorare questa condizione?
Grazie

P.S.: Circa un mese e mezzo fa, mi sono infortunato allo stesso braccio durante una partita a braccio di ferro.. questo infortunio lo devo ancora recuperare del tutto in quanto sento dei piccoli dolori diffusi e parossistici nella parte laterale l’arto superiore (la diagnosi non è ancora chiara). È possibile che l’infortunio e lo slittamento del nervo (anche se separati da un arco temporale di circa un mese) siano collegati?

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Utente,
se il disturbo persiste, consulti un Neurologo che valuti se realmente esista una condizione di "entrapmnet" del nervo ulnare nella doccia olecrano-epitrocleare, anche con l'ausilio di eventuali indagini strumentali del tipo dell'elettromiografia.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it