Utente 506XXX
Salve, scrivo a nome del mio ragazzo. Ha 22 anni e sin da bambino ha sempre sofferto di tremori al braccio sinistro. Ha sempre ignorato questa particolarità, almeno fino a questo momento. Ultimamente i tremori sono aumentati notevolmente a vista d’occhio ed ogni piccolo sforzo, anche il più minimo, diventa difficile. Da premettere che è un ragazzo un po’ insicuro, abbiamo subito pensato che si trattasse di stress o ansia, ma non ne siamo convinti. Il suo medico gli ha consigliato una visita medica da un neurologo ma ha paura del responso. Potrebbe trattarsi di Parkinson?
Quando il braccio è a riposo il tremore sembra calmarsi, ma la situazione è diventata insopportabile per lui. Da attore, quando è in scena, entra in agitazione sapendo che qualcuno possa notare il suo problema e non sta vivendo proprio con serenità.
Per cui, chiedo un consiglio anche qui, un punto di vista diverso dato che il medico curante non ha accennato su nulla.
Grazie in anticipo!

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

come sempre scrivo, il tremore è uno di quei segni che deve essere valutato visionandolo direttamente in quanto esistono diversi tipi di tremore, inoltre, durante la visita, si ricercano anche altri segni la cui presenza o meno può indirizzare verso determinate tipologie escludendone altre.
Pertanto, come conclusione di questo preambolo, Le devo purtroppo dire che non è possibile sbilanciarsi a distanza in tal senso.
Un neurologo, dopo un'accurata visita, può essere in grado di orientare il Suo ragazzo verso un corretto inquadramento diagnostico o potrebbe richiedere ulteriori accertamenti se lo riterrà opportuno.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro