Utente 496XXX
Salve, sono un ragazzo di 24 anni,
Per un po di anni ho sentito un fastidio/intorpidimento/formicolio/sensazione di calore al braccio sinistro, finendo qualche volta anche al pronto soccorso preoccupato, dopo esami vari tutti negativi, i sintomi si ripresentavano ad intermittenza.

Dopo ulteriori visite ho scoperto di avere una compressione del nervo ulnare a livello del gomito, a volte i sintomi che colpiscono il braccio si presentano uguali anche alla gamba dello stesso lato (calore/intorpidimento/formicolio/scosse).

Premetto che soffro anche di ansia e attacchi di panico e che quindi i sintomi vengono da me amplificati.

Ho effettuato già elettromiografia arti superiori ed ecografia al gomito, che confermano l'intrappolamento del nervo ulnare al gomito.

Ho cercato di curarmi con Sirdalud e Neurolipoic per 6 mesi, ma la situazione non è migliorata.

Vi riporto i referti degli esami effettuati :

ELETTRMIOGRAFIA 1 :
Nervo ulnare sn, relavita riduzione dell'ampiezza del potenziale d'azione sensitivo del ramo digitale. Decremento significativo della velocità di conduzione motoria nel tratto sotto-sovragomito.
L'esame ad ago elettrodo coassiale evidenzia segni da sofferenza neurogena cronica nei potenziali di unità motoria del I interosseo e flessore ulnare del carpo di sinistra.

Conclusioni: la valutazione neurofisiologica evidenzia una sofferenza del nervo ulnare di sinistra, di grado lieve/moderato e patogenesi primariamente demielinizzante, prossimale al rilascio dei rami perr il flessore ulnare del carpo, da localizzare a livello della doccia epitrocleo-olecranica.

ELETTRMIOGRAFIA 2 (Dopo circa 6 mesi) :
La valutazione neurofisiologica conferma la nota sofferenza del nervo ulnare di sinistra, di grado lieve-moderato e patogenesi primariamente demielinizzante, prossimale al rilascio dei rami per il flessore ulnare del carpo, da localizzare a livello della doccia epitrocleo-olecranica; quadro lievemente peggiorato sul piano della conduzione sensitiva rispetto al precedente esame eseguito.

ECOGRAFIA MUSCOLO TENDINEA :
L'esame ecotomografico evidenzia, a carico del tratto epitrocleo-olecranico al gomito di sinistra, rigonfiamento del nervo ulnare, con visibilità di area edematosa contestuale da flogosi, di circa 7x4 mm di dimensioni.


Ora vi chiedo, è possibile che la compressione del nervo + ansia provochi gli stessi sintomi anche alla gamba / collo ? O potrebbe trattarsi di fibromalgia data dall'ansia ?

Come risulano i referti degli esami eseguiti ?

Secondo voi operarmi sarebbe l'opzione migliore ?

Grazie sempre per la pazienza e la professionalità, buona giornata.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Caro giovane,
rispondo ancora io alla tua richiesta di consulto.
Il reperto di "entrapment" del nervo cubitale nella doccia olecrano-epitrocleare è confermato. Ciò che non c'entra nulla con il nervo ulnare è invece il disturbo lamentato alla gamba ipsilaterale. Lì è molto verosimile che l'ansia rivesta un ruolo patogenetico. Naturalmente è un'ipotesi da confermare attraverso uno scrupoloso esame neurologico, per cui ancora una volta ti suggerisco di contrattare uno Specialista, che accerti il tuo effettivo stato e auspicabilmente riesca a tranquillizzarti.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 496XXX

Grazie come sempre, ho effettuato ben 2 visite neurologiche e come ben sa rmn e angio che hanno escluso a detta del neurologo ogni patologia,
I miei sintomi non sono costanti nel tempo e per alcuni periodi sono inesistenti, per poi ripresentarsi occasionalmente.

A volte mi sembra di avere la febbre, con dolori articolari e calore, ma dopo una doccia fredda o una dormita mi passa tutto.

A volte dopo dei respiri profondi sento tirare i nervi delle braccia e dei formicolii alle mani, sopratutto a sinistra.

Secondo me lo stato ansioso costante nel quale mi trovo gioca dei brutti scherzi al sistema nervoso, anche quando sono in tutta tranquillità, l'ansia accumulata sfocia in degli strani sintomi.

Buona giornata.