Utente 112XXX
Buonasera ho bisogno di un vostro parere per mia mamma che ha 82 anni. Faccio presente che è sempre stata una donna superattiva , fino a 5 giorni fa guidava l'auto , andava da sola a fare la spesa, pagava le bollette ecc..Non ha mai dato segni di non lucidità.
Domenica pomeriggio eravamo rimaste d'accordo che veniva a casa mia con la sua auto ..Dopo poco mi ha chiamata dicendomi che non riusciva a trovare dove abitavo...Cosa strana in quanto sono anni che viene a trovarmi....Tra l'altro ha strusciato pure la usa auto contro un'altra. Vado a prenderla a e la porto a casa. Durante il tragitto mi dice che giorni indietro ha avuto degli episodi in cui le sembrava di vedere persone in casa sua ecc...La volevo portare in ospedale ma lei non è voluta andare.La notte stessa mi riferisce mio fratello che ha avuto problemi di viisione...Vedeva immagini distorte ecc Il giorno dopo chiamo la sua dottoressa la quale mi dice di portarla in ospedale a fare subito una tac...Fa la tac e mente aspettiamo l'esito inizia a fare discorsi senza senso, vuole andare in bagno ma vedo che è lenta ...Non era la mia mamma...Comunque la tac risulta apposto...Non rileva nulla...Decidiono di portarla in nurologia...E' stata ricoverata lunedi 14 gennaio. Sono andata a parlare con la neurologa la quale mi dice che la tac va bene quindi tutto apposto...Ieri le hanno fatto un elettroencefalogramma ..Il risultato hanno detto che si vede che c'è stato qualcosa sul lato sinistro ma tutto recuperabilissimo. Nel frattempo parlo anche con un'altra neurolga la quale mi dice che si rileva come una forma epilettica ...Le ho chiesto se è una situauzone recuperabile e lei mi risponde bisogna vedere anche come andra la Risonanza. Dottori sono disperata , non so cosa pensare...Sono sempre a piangere perchè non sono abituata a vedere mia mamma cosi..Una donna attiva che dall'oggi al domani è diversa. Rispetto a ieri l'ho trovata molto meglio , ha usato il computer in ospedale però ancora fa discorsi senza senso ( a volte) e non riesce a coordinare bene i movimenti con il braccio sx.
La dottoressa mi ha detto che rispetto a ieri sta molto meglio , però non riesco a capire se piano piano la situazione rientrerà oppure no. .
Domani avremo la rispsota della rm....Voi cosa mi dite ? Grazie e scusate della lunga lettera...

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
comprendo il suo legittimo stato di apprensione, ma le confesso che alcune cose non tornano nel resoconto anamnestico. L'episodio sofferto da mamma potrebbe essere inquadrato come un TIA o come una ischemia di lieve entità, ma è strano che in questo caso non se ne sia trovata traccia alla TAC. Pertanto è opportuno attendere che esegua la Risonanza. Però ho perplessità ad accettare l'ipotesi che possa essersi trattato di un episodio epilettico, considerata l'età della paziente e, torno a ripetere, la negatività della TAC.
Mi informi del prosieguo delle indagini.
Cordiali auguri per la mamma.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 112XXX

Gentile dottore , non sono un medico ma pare strano pure a me! Ieri infatti mio fratello ha parlato con colei che ha effettuato l'elettroencefalogramma ed ha detto a mio fratello " sua mamma è recuperabilissima" Poi oggi vado a parlare con una neurologa del reparto e mi dice che vuol vedere anche la rm e poi ci dirà al sicuro se potra ritornare come prima! Dottore io non ci capisco piu nulla..So solo che quest'ultima mi ha fatto risalire la mia ansia ! Mi scusi dottore se sono magari insistente ma secondo lei se fosse un tia puo ritornare come era ? Grazie ps Rispetto ad ieri oggi andava già meglio...Ha scritto ad alucne amiche su facebook, è andata in bagno da sola..Mentre ieri era piu rallentata

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Ciò indica che è nella fase di recupero e pertanto che il tipo di ischemia sia stata estremamente lieve
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente 112XXX

Dott Colangelo purtroppo con la Rm hanno rilevato una massa tumorale oppure potrebbe essere una metastasi al cervello. Per fortuna è localizzata in un punto e quindi stanno decidendo cosa afre. Ci hannod detto che potrebbero anche decidere di operare, ma scuramnete non adesso. Presto faranno una biopsia per vedere se è maligna oppure benigna. La massa per fortuna non è molto estesa. Sicuramnete mi sento svuotata , ho pianto a dirotto ma ho deciso che voglio combattere e voglio essere positiva.
Dottore secondo lei può capitare che a volte queste macchie masse siano benigne?

[#5] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Bisogna definire se si tratti di lesione primitiva o secondaria, ossia di una metastasi. Nel secondo caso, purtroppo la lesione non è benigna ed esprime la presenza di un'altra neoplasia in altra sede, da cui è stata prodotta la metastasi.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#6] dopo  
Utente 112XXX

Lei ha qualche metastasi a livello osseo, però l'oncologa ci disse che erano ferme ..Può essere invece che non sia una metastasi? Perchè loro ci hanno detto che non lo capiscono e faranno una biopsia

[#7] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Certamente l'esame biotpico da la conferma inconfutabile della natura della metastasi, per cui ritengo sia indicato procedere con questo accertamento.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#8] dopo  
Utente 112XXX

Dottore , loro parlano di una metastasi localizzata in un punto del cervello...Non faranno la biopsia e non capisco il perchè! Prima parlavano di una eventuale operazione adesso no ...Nemmeno la biopsia! partiranno subito con la radioterapia ..Mi scusi dottore ma l'oncologa ha detto a mio fratello che è abbastanza positiva perchè il liquido di contrasto della rm era bianco...Cosa significa? Ha capito bene mio fratello? Inoltre una metastasi potrebbe essere benigna?

[#9] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Per definizione, purtroppo, la metastasi è sempre l'espressione di una neoplasia non benigna che ha inviato delle riproduzioni secondarie in una parte diversa da quella in cui si è originata. Sulla conduzione della strategia terapeutica sono arbitri indiscussi i medici che hanno in cura la paziente, cui le suggerisco di rivolgersi per ogni tipo di chiarificazione.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#10] dopo  
Utente 112XXX

Gentile dottore , a distanza di giorni e dopo aver passato una settimana d'inferno sono qui con molte speranze nel cuore...Mia mamma è ancora ricoverata ..Sono 10 giorni ad oggi ma devo dirle che è ritornata al cento per cento la mia mamma....Si trucca anche in ospedale , usa il computer ecc...Dottore ci hannod etto che forse la macchia che hanno rilevato non è ne un tumore primitivo ne una metastasi...La neurologa ci ha detto che l'ha e studiata 2 giorni di filo assieme al radiologo che ha effettuato la risonanza e per lei potrebbe non essere una metastasi ne un tumore...Hanno sentito anche il parere della radiologia di Pisa , un centro di eccelleza e anche loro concordano con il fatto che non è chiara...Per loro non c'è un male., ma solo un problema vascolare. Mia mamma al momento assume la terapia per un'ischemia e devo dirle che ha reagito bene ...Veramente ..sta benone ..Pensare quando l'ho portata in ospedale come era ( non si rinveniva era confusa , vedeva figure distorte ecc)mis embra un miracolo. Naturalmente tra pochi giorni verra dimessa però ci hanno detto che tra 15 gg verra chiamata a pisa per fare una risonanza ...Dottore cosa ne pensa? Le dico la verita..Sono molto speranzosa e positiva
Ps Le faccio una domanda....M,i scusi ma se facendo tutti gli scongiuri non fosse un'eschemia ma un tumore potrebbe reagire cosi bene a questa cura? La ringrazio dottore..

[#11] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Ad onor del vero, mi sembra alquanto difficile che non si riesca con la risonanza a differenziare un'area ischemica da una metastasi. Comunque, lei comprende che tutto dipende dalla correttezza della diagnosi e se questa è difficile per i medici che la tengono in cura, s'immagini quanto di più lo possa essere attraverso un consulto online. Comunque, in qualunque caso, lesione espansiva o ischemica, il desametazone (Soldesam) esercita sempre il suo effetto anti-edema e quindi conduce ad un miglioramento dello stato clinico.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it