Utente 256XXX
Buongiorno, da alcuni giorni ho una leggera vibrazione zona cresta iliaca destra fino inizio coscia , circa 10 cm . La vibrazione avviene solo nei lobi enti del busto , quando mi piego in avanti se sono seduto , oppure da in piedi . Se cammino velocemente oppure corro non sento nulla . Nella corsa di ieri avevo leggero dolore lombare a dx ( stessa parte ) e ieri sera mi pungeva bruciava il polpaccio destro nella parte esterna . Riesco a correre a buon ritmo e non deficit . Se sono seduto e chino la testa sento per alcuni secondi la vibrazione , come avere un telefono in tasca . Se ripeto i piegamenti più volte la vibrazione non si ripete . Si ripete se sto per un po’ senza piegare la testa e poi riprovo . Avevo fatto una visita neurologica a settembre per altri sintomi , visita negativa , somatizzo molto anche perché penso sempre a malattie neurologiche complesse

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Paziente,
esiste un segno neurologico che si riproduce esattamente come ha descritto lei, quando cioè si flette anteriormente il capo, e che è caratterizzato da una sensazione di tipo vibratorio o di scossa elettrica diffusa agli arti e che si definisce "segno di Lehrmitte". In questi casi, va effettuata una Risonanza della colonna vertebrale per individuare una eventuale estrusione erniaria di qualche disco intervertebrale, che può essere responsabile del fenomeno.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 256XXX

Grazie per la veloce risposta , si sulla parte destra la risonanza l’anno scorso aveva evidenziato una ernia , da lì il dolore fastidio lombare destro .
Esclude problemi relative a malattie degenerative tipo sla ( il mio terrore ) grazie e scusi

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Proceda con l'esame che le ho suggerito nella precedente risposta e la sottoponga al neurologo, cui riferisce anche del disturbo che ha descritto.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente 256XXX

Grazie , secondo lei ci sononpresupposti per cose importanti ?

[#5] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Posso solo dirle che quando un paziente mi riferisce questo tipo di disturbo, consiglio contestualmente uno studio RM del rachide per poterne dare la appropriata spiegazione che, molto spesso, non è mai qualcosa di cui doversi preoccupare.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#6] dopo  
Utente 256XXX

Grazie molto gentile

[#7] dopo  
Utente 256XXX

Buonasera ,
Ho fatto la rm che ha evidenziato a livello dell’ultimo spazio mobile , disco di ridotto spessore e segnale con ernia posteriormente in sede mediana e para mediana sinistra con una componente molle espulsa è rivolta inferiormente . Impegna il tessuto adiposo epidurale comprimendo il sacco durale entrando in rapporto e con possibile compressione sotto carico della corrispondente radice sinistra . Per il resto direi nulla di evidente .
La vibrazione alla gamba dx piegando la testa è sparita , non ho dolore lombare , è comparso ogni tanto un leggero pizzicore formicolio al centro della coscia sinistra. Non ho particolari sintomi correndo . Questo pizzicore può essere legato all’ernia ?
Grazie in anticipo per la risposta

[#8] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Dal referto della Risonanza sembra che vi sia una condizione di conflitto fra il disco erniato e la radice spinale contigua, per cui potrebbe essere utile eseguire un'elettromiografia a carico dell'arto inferiore destro da sottoporre per una valutazione conclusiva ad un Neurochirurgo.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it