Utente 521XXX
Egregio Dott. Mauro Colangelo,

Mi presento mi chiamo Cristian ho 32 anni e vivo in Francia (vicino Parigi).

L'altro giorno mentre lavavo il pavimento a quattro piedi, non facendo attenzione ho spostato un mobile e aimè un piccolo frigorifero portatile mi è caduto in testa.
Questa distrazione mi ha provocato un piccolo taglietto sul cranico. Spavento sono andato subito all'ospedale dove dopo 2-3 ore mi hanno visitato.
Il dottore mi ha fatto fare degli esercizi fisici (esempio toccare la punta del naso con le mani, movimenti degli arti in generale la bocca e gli occhi).
Risultato nessun punto necessario e visto che non avevo vomitato e non avevo perso i sensi mi hanno tenuto sotto controllo per 12 ore, ma senza fare altri controlli più specifici mi hanno detto di poter andare a casa.

Il problema è che da quando ho avuto questo problema nuase, vertigini e un ronzio nel mio orecchio destro persiste.

Sono andato di nuovo all'ospedale e il medico un po' arrabbiato mi ha detto che per lui sto bene è che non ho fiducia nella sua diagnosi. Mi ha ripetuto che se non vomito è non svengo dopo tutti gli esercizi fisici che mi ha fatto fare e quasi impossibile avere danni gravi. Quindi nessun altro esame clinico supplementare mi ha detto di andare a vedere un otorino per il ronzio.

Sono passate 48 ore dall'incidente e il mio medico trattante mi ha detto le stesse cose, devo ancora preoccuparmi? Sono fuori pericolo?



Cordialemente,
Cristian VASTA.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Caro Sig. Cristian,
pur comprendendo il suo legittimo stato di apprensione che caratterizza chiunque abbia subito un trauma cranico, tuttavia la tranquillizzo, perché il tempo sinora intercorso, il fatto che non vi sia stata perdita di coscienza e per ultimo anche la maniera compita con cui ha formulato la richiesta, indicano che si è trattato di un trauma cranico lieve senza conseguenze.
Se vuole maggiori dettagli legga questo mio articolo di cui le accludo il link:

https://www.medicitalia.it/salute/neurologia/203-trauma-cranico.html

Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 521XXX

Caro Dottore,

Grazie per la sua risposta.

Non capisco come questo ronzio fastidioso nell'orecchio possa essere essere legato allo schock.
In passato ho già avuto avuto dei tappi e le posso garantire che non è per niente la stessa sensazione. Sento veramente dei bip costanti e a intermittenza.

Spero lei abbia vivamente ragione.

Grazie ancora


Cristian.

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
L'acufene può essere causato da tanti fattori, anche da un trauma cranico, se vi sia stato interessamento della regione temporo-auricolare. Se persiste, consulti un otorino.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente 521XXX

Cari Dottore,

Innanzitutto grazie per il vostro tempo.

Vi tengo aggiornato della mia situazione.

Dopo aver fatto un controllo dall otorino ho insisto per farmi dare il documento per poter fare una risonanza magnetica.
Il dottore è stato molto gentile ha esaudire la mia richiesta e allo stesso tempo mi ha detto la sua opinione: secondo lui anche dopo la risonanza non ci serebbero stati esiti negativi.

Dopo aver fatto la risonanza mi permetto di farle sapere l'esito della risonanza :

Risonanza magnetica nel limite del la normalità.
À notare un aspetto di leggera contusione ossosa al livello della tavola interna del diploe, guardando i lobi occipital, ma senza ripercussioni intercelebrali in evidenza.

Ho cercato di tradurre l'esito dal francese in italiano sperando che sia comprensibile per lei.

Ad ogni modo il dottore mi ha detto che non c'è nulla per cui allarmarsi.


Lei che ne pensa?


Cordialemente,
Cristian Vasta.

[#5] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Stia tranquillo, caro Cristian, è completamente negativa.
Si rassereni
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#6] dopo  
Utente 521XXX

Cari Dottori,
Sto ascoltando ascoltato i vostri consigli, andando avanti senza dar peso all'effetto fastidio causato dell'acufene.
Da quando ho subito il trauma cranico ad oggi il ronzio sulla mia testa non ha più smesso. Non riesco a dormire e inizio a sentire che non riesco a riposare bene.
A vostro parere devo continuare a stare tranquillo, e aspettare che tutto si risolvi col tempo? Fino dopo quanto tempo devo allarmarmi? Avete un trattamento o visite da consigliarmi ?

Sempre grazie per il vostro tempo.

Cordialemente,
Cristian Vasta.

[#7] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Caro Sig. Cristian,
la negatività della Risonanza Magnetica e della visita ORL dovrebbe tranquillizzarla sulla natura non preoccupante del suo disturbo costituito dall'acufene. Se dovesse ancora persistere, lo specialista più indicato è l'otorino.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it