Utente 147XXX
Gentili dottori,
ogni volta che mi abbasso, per esempio per raccogliere qualcosa che mi è caduto a terra, comincio ad avvertire un senso di costrizione al collo e la testa sembra esplodermi, tant'è che devo rialzarmi perché altrimenti comincio ad avvertire un dolore a "casco" che peggiora sempre più.
Segnalo che ho spesso i muscoli cervicali tesi.
Volevo chiedervi se la pressione che avverto è da ascriversi a dolore/tensione muscolare oppure a problemi vascolari, in particolare a compressione e possibile un aumento della pressione intracranica?
Grazie!

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Utente,
quando si effettua la flessione anteriore del capo e lo si pone al di sotto del livello del cuore, per ragioni di idrodinamica c'è un rallentato scarico venoso che si ripercuote anche a livello del circolo endocranico. Ovviamente trattandosi di situazioni molto fugaci non vi è alcuna ragione di cui doversi preoccupare.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 147XXX

Quindi il problema è a livello circolatorio?
Dottore, io se mi abbasso cinque secondi sento la testa esplodermi.
Non mi sembra una condizione di normalità.
Anche a letto, i primi minuti che metto la testa sul cuscino ho un dolore a casco e acufeni che durano per qualche minuti.
A volte mi capita anche quando mi alzo dalla sedia.

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
L'indagine che potrebbe essere indicata è una Risonanza Magnetica che le suggerisco di effettuare, così non avrebbe ulteriori perplessità
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it