Utente 474XXX
Salve,

Qualche tempo fa ho avuto una sospetta crisi epilettica nel sonno: in particolare, ho perso coscienza per qualche minuto e il mio coinquilino mi ha trovato in preda a convulsioni. Ho preso di nuovo pienamente conoscenza in pronto soccorso, con evidenti segni di morsus.
Mi sono state prescritte nove gocce di Rivotril al giorno in attesa del completamento degli esami: in particolare, ho effettuato EEG, Tc, Rmn senza e con metodo di contrasto e polisonnografia. Inoltre, mi sono rivolto anche ad un cardiologo, per vedere se ci fosse qualcosa legato al cuore, e ho portato un Holter per 24h.
Da nessuno degli esami fatti è risultato qualcosa di significativo, senonchè il carattere episodico della crisi è stato smentito da altre due crisi che si sono manifestate nel giro di poco tempo l'una dall'altra. In particolare, ieri sera si è verificata l'ultima: mi si è annebbiata la vista, ho perso l'equilibrio sbattendo la testa e mi sono risvegliato a terra, anche qui con segni di morsus.
Dato che dagli esami non risulta niente, anche se a breve avrò una nuova visita col neurologo, la mia domanda è: può essere che ci sia qualcosa di grave, magari di carattere tumorale, che si nasconda agli esami? Oppure può essere che sia qualcosa legato alla tiroide, dato che nella mia famiglia l'ipertiroidismo è una costante?
Vi ringrazio anticipatamente per le vostre risposte!

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

che alla TC e soprattutto alla RM encefalica sia sfuggito un tumore cerebrale non è credibile, infatti una neoplasia cerebrale che causa una sintomatologia di questo tipo dovrebbe essere di notevoli dimensioni, tali da non sfuggire ad una RM.
L'ipertiroidismo? Ritengo poco probabile ma non impossibile.
Veda cosa Le dirà il neurologo ma è pure utile consultare un epilettologo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 474XXX

Gentile dottore, la ringrazio per la sua risposta immediata.
Può essere allora che una eventuale epilessia sia sfuggita agli esami che ho fatto fino ad ora?

[#3] dopo  
Utente 474XXX

E soprattutto, e mi perdoni per la mia ignoranza in materia, non so come funzioni esattamente la Rmn. Il quesito che ci si è posti nello svolgere l'esame è stato l'eventuale presenza o meno di epilessia: l'Rmn viene sempre svolta esaminando in completo l'encefalo oppure è eseguita in funzione della ricerca della singola patologia, senza eventualmente poterne rilevare altre?

[#4] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

un eeg negativo per anomalie epilettiche non esclude obbligatoriamente un'epilessia, la rende però meno probabile.
Infatti in alcune forme di epilessia il tracciato eeg può essere normale nei periodi intercritici.
Riguardo la RM, questa studia tutto l'encefalo, a prescindere dal quesito diagnostico che in ogni caso è indagato in modo particolare. Nel Suo caso, con l’indicazione "epilessia", la prima cosa da ricercare sono i tumori cerebrali, poi eventuali malformazioni, pertanto può stare tranquillo sull'esito.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#5] dopo  
Utente 474XXX

Quindi a quanto mi dice lei posso escludere eventuali patologie gravi, non essendo risultate negli esami. È un sollievo, almeno in parte, dato che comunque, fino ad adesso, rimane il dubbio su queste crisi. Attendo la visita col neurologo che sarà a giorni, e magari la tengo aggiornata. Per adesso, la ringrazio infinitamente!

[#6] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

sì, per patologie neurologiche importanti può stare tranquillo considerato l’esito negativo dei vari esami effettuati.
Può farmi sapere eventuali sviluppi del caso.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Utente 474XXX

Le farò sapere tra qualche giorno quanto mi i dirà il neurologo. Buona serata!