Utente 513XXX
SPIEGO BREVEMENTE (per quanto possibile)

Lo scorso Aprile mi sono sentito male come se stavo per svenire, la pressione è schizzata su (110/160)mi hanno portato all'ospedale e non mi hanno diagnosticato niente di strano (solo gastrite).
Da quel giorno ho iniziato ad avvertire strane sensazioni alla testa (sbandamenti e disorientamento).
Sono andato altre 2 volte all'ospedale (1 a Maggio e 1 a giugno) specificando i sintomi...ma niente(ero ansioso dicevano).
Vado da un otorino sotoo consiglio (stavo malissimo) e mi diagnostica una Labirintite acuta al 3 condotto posteriore dell'orecchi DX...faccio per circa 1 mese la terapia di alevertan e Manovre e andava meglio ma non del tutto.
A settembre mi sento male nuovamente e vado dall'otorino spiego i sintomi (mi sentivo strano tipo ubriaco con la vista offuscata)mi effettua la visita e mi determina una VPPB a sinistra....dopo 10 gg ritorno nuovamente stando male e mi diagnostica una VPPB "questa volta a DX".
Faccio sempre terapie di Alevertan a settembre e ottobre stando male solo lievemente

Arriviamo a noi....il 15/11/2018 inizia a girare tutta la casa mi sento malissimo e la pressione risale nuovamente alta (sopratutto la minima) vado all'ospedale e mi danno un tranquillante e mi fanno anche una TAC all'encefalo(non riscontrano niente di strano)tranne che la pressione (sopratutto la minima costantemente alta)

Da quel giorno tutto va male.


Intraprendo terapia di NOBISTAR voluta dal cardiologo per artimia....mentre prendo Alevertan e mentre il mio medico di base mi cambia la terapia per gli sbandamenti con Vertiserc....dopo 20 gg ho avuto una crisi con fortissimi sbandamenti alterazione della vista (sembravo ubriaco confuso e innebbiato) mi dicono di staccare tutto e sotto consiglio sospendo tutto di botto.

Faccio sotto consiglio Medico un ecodoppler TSA:
ECOCOLORDOPPLER TSA nella Norma

Sempre sotto consiglio del mio medico effettuo una risonanza alla colonna cervicale in tempi brevissimi grazie ad un amico con esito:


Dopo 5 gg che sto male vado dal Neurologo...effettua una visita e mi dice di stare tranquillo, di prendere Xanax e di fare 2 risonanze: 1 all'encefalo l'altra al Condotto Uditivo.

Lo stesso giorno mi riceve un dottore specializzato in Fisioterapia, Anestesia e terapia del dolore che effettua una visita e inizia un trattamento di infiltrazioni di cortisone e altro nella colonna cervicale.
Ho effettuato 3 sedute tra alti e bassi e con l'aiuto di Xanax andava comunque molto meglio ma le senzazioni di instabilità e confusione c'erano sempre.

Il 10/2 dopo aver prenotato le risonanze all'encefalo e al Condotto Uditivo, inizio la terapia di entact.
Inizio disatroso ma poi dopo la prima settimana e mezza è iniziata ad andare meglio (ma, le senzazioni di instabilità e confusione c'erano sempre - PURTROPPO - e continuano ad esserci..... ovviamente con queste pillole di Entact elaboro meglio la situazione)

Ieri ho ricevuto il risultato delle risonanze:

Non riesco a scrivere TUTTO

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, lei ha già consultato gli specialisti cui abitualmente si accede in presenza di sintomatologie come quelle descritte, purtroppo senza risultato.
Le suggerirei di non trascurare una possibile causa di vertigine spesso dimenticata: la disfunzione dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) . Del resto anche la letteratura scientifica riferisce che quando alcuni sintomi di usuale pertinenza otorinolaringoiatria non sono sostenuti da problemi otologici, o non se ne trova la soluzione , è al possibile conflitto fra condilo mandibolare e orecchio che bisogna rivolgere qualche attenzione.
Una vertigine può essere sostenuta anche da problemi alla colonna cervicale, ma è necessario considerare che la problematica della colonna vertebrale non é sempre isolata e fine a se stessa, ma inserita nel generale contesto posturale dell'intera struttura corporea . Può essere considerata , in molti casi, un sistema di compenso di malposizioni che intervengono nei distretti inferiori ( bacino, ginocchia, caviglie, piedi) solitamente chiamate "Ascendenti", o superiori (malocclusione dentaria con malposizione mandibolare sopratutto) solitamente denominate "Discendenti".
Le consiglio pertanto di farsi visitare anche da un dentista-gnatologo, che si occupi abitualmente di problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare , di rapporti fra questa e l'orecchio e di postura: non tutti i dentisti coltivano queste sottospecialità.
Può anche dare un’occhiata agli articoli linkati qui sotto:
Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/2326-dolore-cronico-disturbi-sonno-disfunzioni-cranio-mandibolo.html?refresh_ce
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1310-ipertensione-arteriosa-attenti-russare-apnea-sonno.html
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 513XXX

Buongiorno dottore
ho fatto tutte le visite del caso (Gnatologo) e anche le risonanze encefalo - condotto uditivo e alla cervicale
ECCO I RISULTATI

ECOCOLORDOPPLER TSA
Assi carotidei bilateralmente pervi in presenza di regolare morfologia e flusso
doppler.
Arterie vertebrali pervie a flusso ortodromico .
Pervie con flusso doppler diretto le arterie succlavie
CONCLUSIONI: esame nei limiti di norma
.......
RM CERVICALE (88.93)
Esame eseguito in condizioni basali con magnete ad alto campo 1,5 T, con tecnica FSE e FAT-SAT mediante scansioni orientate secondo i piani sagittale , assiale e coronale,, ponderazioni T1 e T2 pesate. Canale rachideo centrale di ampiezza regolare Verticalizzazione della fisiologica curvatura in condizioni di scarico funzionale. Ridotta intensita' del segnale discale in T2win corrispondenza del tratto in esame per fenomeni degenerativi di disidratazione. Regolare intensità di segnale del midollo visualizzato Non si documentano significative protrusioni discali negli spazi intersomatici compresi nell'indagine ne' aree di alterato segnale a carico dei metameri.
.....
RM ENCEFALO +/- MDC
Indagine eseguita con sistema ad alto campo (1,5T) in tecnica TSE con acquisizioni T1 e T2 sui piani assiali e sagittali e coronali. Esame completato con mdc.
Normale aspetto del IV ventricolo e delle strutture liquorali periferiche della fossa cranica posteriore. Sistema ventricolare sopratentoriale nella norma.
Solchi subaracnoidei e cisterne sopratentoriali nella norma.
Assenza di alterazioni intensitometriche parenchimali encefaliche.

"Aracnoidocele intrasellare anteriore determina una evidente depressione della superficie dorsale dell'adenoipofisi.
Normale aspetto del corpo."

"A sinistra in sede parietale al vertice, nel contesto della teca cranica, è apprezzabile un'immagine ovalare già spontaneamente iperintensa in T1 di base che si potenzia leggermente nella porzione periferica.
Il reperto in atto non riveste caratteristiche di malignità ma deve essere studiato anche con TC (angioma? Altro?)."
Dopo mdc non si apprezzano enhancement patologici.
Scoliosi del setto nasale con ipertrofia dei turbinati.
.....
RM ORECCHIO +/- MDC
Indagine eseguita con sistema ad alto campo in tecnica SPINECO e FAST-SPINECO con acquisizioni assiali T1 e T2. Esame completato con mdc.
Bilateralmente normale aspetto dei nervi stato-acustici.
Normale aspetto del tronco-encefalico, del IV ventricolo e delle cisterne dell'angolo ponto-cerebellare.
Normale aspetto degli emisferi cerebellari.
Esclusivamente dopo mdc, nella porzione più profonda del condotto uditivo di destra, è apprezzabile una modestissima appena percettibile impregnazione, tra l'altro esclusivamente nelle valutazioni assiali.

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Cosa le ha detto ,o gnatologo?
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#4] dopo  
Utente 513XXX

CHE è TUTTO OK E CHE NON C'è NIENTE DI STRANO

TUTTO QUI..... :(

MA COSA C'èNTRA LA MANDIBOLA CON IL MIO PROBLEMA AGLI OCCHI?

FASTIDIO ALLE ORECCHIE POSSO CAPIRLO, MA ANCHE ALLA VISTA?

[#5] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Quindi, oltre che da Neurologo, ORL e Cardiologo è stato visto anche da uno Gnatologo.
A questo punto o cambia Neurologo , o cambia ORL , o cambia Cardiologo o cambia Gnatologo, chiedendo una seconda opinione.
Per il possibile nesso con gli occhi :
https://www.studiober.com/pdf/Diagnostica%20oculare.pdf
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#6] dopo  
Utente 513XXX

DOTTORE COME LE SEMBRANO LE RISONANZE
SOPRATUTTO ENCEFALO E ORECCHIO?

[#7] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Lo chiederà al Neurologo e all'ORL, o a chi le ha prescritto questi esami, che non credo siano significativi.
L’approccio gnatologico è, in prima battuta, essenzialmente clinico: dipende cioè dagli occhi e dalle mani dello gnatologo. Approfondimenti diagnostici possono essere disposti dal curante , se il caso lo richiede: personalmente lo faccio molto raramente, e solo in casi molto gravi. Nella maggior parte dei casi le indagini radiografiche e le TAC non sono nemmeno indicate, e la Risonanza Magnetica il più delle volte non aggiunge nulla a quanto uno gnatologo esperto può ricavare da un attento esame clinico.
Se negativa non esclude un problema disfunzionale, che le immagini non possono evidenziare
La cosa importante é che il dentista-gnatologo sia veramente esperto in problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM), e soprattutto nei rapporti fra ATM ed orecchio: non tutti i dentisti amano coltivare questa sottospecialità.
Cordiali saluti edauguri.

PS: perchè scrive in maiuscolo?
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#8] dopo  
Utente 513XXX

DOttore
mi scusi per il maisculo (non ho nemmeno fatto caso a questa cosa)

grazie per i consigli vedrò di fare altra visita

per quanto riguarda le risonanze ...non crede che "Aracnoidocele intrasellare anteriore determina una evidente depressione della superficie dorsale dell'adenoipofisi possa non dare di questi problemi?

- c'è un Neurochirurgo che mi potrebbe leggere queste risonanze?

intanto la ringrazio ..Saluti

[#9] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Se desidera una risposta da un neurochirurgo , può postare il suo quesito nella sezione di Neurochirurgia. Credo però che forse la cosa più logica sarebbe verificare se il conflitto fra Aracnoidocele intrasellare e adenoipotesi porta qualche conseguenza endocrinologica, consultando un endocrinologo.
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#10] dopo  
Utente 513XXX

grazie Dottore ! :)