Utente
Buongiorno. Soffro da un po' di anni di cervicalgia con uncoartrosi e frequenti mal di testa.
Da circa due settimane provo dei dolori alla testa soprattutto alla sera, che mi danno due diverse sensazioni: da un lato pesantezza alla fronte (come se fosse contratta), dall'altro dolore di tipo trafittivo (non fortissimo ma che si fa sentire) e soprattutto una sensazione di bruciore alla cute nella parte alta del cranio e nei lati. A volte ho anche un po' di nausea. Il dolore non è sempre nello stesso punto e se mi tocco la testa sento dolore (come quello che si ha quando si ha una nevralgia). Gli scorsi giorni il dolore era molto migliorato e lo avevo solo alla sera. Da ieri (in concomitanza anche forse col cambiamento del clima) sono tornati i sintomi.
il mio medico mi ha prescritto una cura anti infiammatoria per qualche giorno. La mia domanda è: i sintomi possono essere compatibili con il dolore cervicale? Non mi spiego in particolar modo il bruciore

grazie

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la sintomatologia riferita è compatibile con una cefalea di tipo tensivo che in comune con eventuali problemi cervicali può avere la tensione muscolare.
Faccia la terapia prescritta dal medico curante e veda gli effetti.
Se dovesse persistere effettui una visita neurologica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la cortese risposta. Mi è stato prescritto Etoricoxib 90 mg per un paio di giorni. Proverò a vedere cosa accade. Finora non ho preso nulla tranne qualche tachipirina 500 in quanto se posso, tendo ad evitare anti infiammatori se non necessari.
Grazie ancora

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore. Ho preso le pastiglie sabato e domenica ma nessun miglioramento evidente. Il bruciore al cuoio cappelluto prosegue. Tralatro nel fine settimana a riposo mi sembrava di stare peggio (ma forse anche a causa del tempo pessimo che mi ha sempre peggiorato i dolori cervicali) mentre poi quando lavoro non ho quasi dolore che torna una volta che "stacco". Può essere normale? E' sempre un dolore non fortissimo ma che cambia posizione e mi dà come un senso di gonfiore alla testa o meglio tensione (come se la pelle tirasse). Avendo preso una forte botta in testa circa un mese e mezzo fa, potrebbe anche esserci un collegamento? La notte non ho dolore e neppure alla mattina quando mi alzo. Poi durante il giorno va e viene (a volte con sensazione di pesantezza allo zigomo che però mi capitava spesso durante gli attacchi di cervicalgia). La scorsa settimana ad esempio dopo essere stato dal dentista non ho avuto dolori per tutto il giorno come se l'anestesia mi avesse rilassato. Giovedì tornerò dal medico (che ora è in ferie). La cosa più fastidiosa è il bruciore al cuoio cappelluto...La ringrazio per l'attenzione

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

da quanto scrive si confermerebbe l'ipotesi della cefalea tensiva che non raramente non risponde alla terapia con antinfiammatori.
Una correlazione col pregresso trauma? Possibile se insorta dopo.
Riferisca al medico curante e veda se Le consiglia una visita neurologica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
grazie Dottore. I sintomi sono comparsi un mese e mezzo dopo la botta..per questo non avevo collegato al momento...Possono comparire sintomi anche in un periodo così lontano? Vedrò se il mio medico mi prescriverà una vista dal neurologo in quanto il tutto è molto fastidioso...grazie ancora

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se la cefalea è insorta dopo un mese e mezzo dal trauma non ci sono le condizioni per definirla "post-traumatica".

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore. Ho effettuato oggi la visita neurologica. Il neurologo ritiene sia una cefalea tensiva dovuta alla cervicale e a una malaocclusione dentale. Dice che esclude fattori neurologici e tumori. Il referto dice "vigile orientato modi corretti marcia normale possibile su puntecevtalono. Romberg negativo. Prove cerebellari eseguire cilorrettamenre. No deficit nervi cranici.no deficit arti rot normali. Morsus I versus. Alla compressione della regione retromastoidea e del angolo sovrascapolare si evoca dolore. Conclusione :cefalea muscolo tensiva di origine multifattoriale. Farei eseguire rnm cerebrale e cervicale". Pensa che si possano quindi escludere tumori o problemi di questo tipo? Perché mi fa comunque effettuare rnm cerebrale secondo lei? Mi ha dato una cura di 20 gg. Grazie mille e buona giornata.

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l’esito negativo della visita neurologica è già un’ottima notizia.
Si tranquillizzi. Si faccia controllare anche la malocclusione presso uno gnatologo. Perché è stata richiesta la RM? Non posso saperlo, forse per tranquillizzarLa.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente
Ha detto che di solito la fa fare per scrupolo ma esclude problemi.. Dalla visita di solito si vedono dei "segnali"? Grazie ancora

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Certamente, la visita neurologica può mettere in evidenza eventuali alterazioni che possono orientare il neurologo verso determinate patologie o rappresentare un campanello d’allarme per ulteriori approfondimenti diagnostici.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente
Grazie mille per la Sua disponibilità

[#13] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore. La volevo aggiornare. Lunedì ho fatto fisioterapia e per due giorni è passato il bruciore e notevolmente diminuito il mal di testa. Oggi purtroppo è tornato (va e viene sempre). Il mio curante mi ha prescritto la RM cervicale e encefalo e tronco encefalico, dicendomi che il neurologo l'ha data per estrema scrupolo perché da una visita è difficile escludere problemi tipo tumori o problemi vascolari e, anche se ritiene improbabile ci sia qualcosa, meglio farla. Mi ha un po' inquietato. il neurologo aveva escluso problemi e detto che fa fare questa risonanza sempre e comunque tanto che nel referto ha scritto "cefalea muscolo tensiva".
Quindi la prossima settimana vedremo. Ieri sono andato dal dentista e in seguito è tronato il mal di testa. il fisiatra dice che a suo avviso ho una infiammazione dei nervi cranici dovuta a rigidità cervicale e ai denti.
Grazie
Cordiali saluti

[#14]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

stia tranquillo ed effettui serenamente la RM, non si vedono elementi che possano creare preoccupazioni.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente
grazie mille. Se ha piacere Le faccio sapere gli esiti. Intanto proseguo la fisioterapia.
Ancora grazie

[#16]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Può farmi sapere gli esiti degli esami, certamente.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#17] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore. Ho ritirato l'esito delle risonanze.
RM encefalo (senza contrasto): non si evidenziano alterazioni focali dell'intensità di segnale del parechima cerebrale ed in particolare della sostanza bianca. Gli spazi liquorali periencefalici delle cavità ventricolari e delle cisterne della base presentano volume e morfologia regolari.
Rm cervicale (senza contrasto) lordosi del rachide rettificata tra c2 e c 5. Il disco c 3 e c 4 è protruso nei settori laterali e pre foraminale da sinistra unitamente ad iniziali appuntimenti osteofisici degli spigoli vertebrali contiugui. Tale condizione genera una iniziale riduzione di ampiezza del canale vertebrale in sede preforaminale.

Che ne pensa? grazie per la Sua cortesia

[#18]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la RM encefalica è perfettamente nella norma.
A livello cervicale invece è stata riscontrata una sporgenza (protrusione) del disco tra la terza e la quarta vertebra cervicale che potrebbe creare dei problemi a livello del canale.
Le immagini però devono essere visionate da uno specialista in modo da correlarle o meno con la clinica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#19] dopo  
Utente
grazie Dottore. Sottoporrò il tutto al mio curante. Avendo la visita neurologica dato esito negativo e la RM essendo nella norma penso di potermi tranquillizzare e capire come intervenire sulla cervicale e la cefalea tensiva. Grazie di tutto

[#20]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Certamente, può tranquillizzarsi riguardo malattie importanti.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#21] dopo  
Utente
Buongiorno
Negli ultimi due mesi è passato il dolore alla testa ma sono subentrati dei sintomi fastidiosi .Nello specifico ho spesse volte durante il giorno come un senso di stomaco vuoto e brividi superficiali/formicolii (tipo pelle d'oca) a spalla braccio e zona sinistra (pettorale verso ascella).
A volte ho anche dolori al collo e allo sterno (toccandolo mi fa male).
Quando ho la sensazione di brividi/vuoto stomaco, mi sembra come di avere la testa leggera. I brividi/formicolio si estendono spesso a spalla e gambe.
Sottolineo che sono mesi che soffro di cattiva digestione e reflusso (da qui la gastroscopia e la rilevazione della gastrite)
Ho fatto in questi mesi anche numerosi esami cardiaci (holter 24 ore, ecg, ecg sotto sforzo, ecocardiocolordoppler cuore) tutti negativi così come le ecografie addominali.
La mia domanda è la seguente: i sintomi possono derivare dalla cervicale?
Mi parlavano anche del nervo vago che può dare questi sintomi.
Il mio curante dice che potrebbero essere stati ansiosi e comunque conseguenze della gastrite.

Grazie

[#22]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

una parte della sintomatologia potrebbe avere un’origine cervicale ma la restante parte verosimilmente è di origine ansiosa, ovviamente come pura ipotesi a distanza.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#23] dopo  
Utente
Grazie Dottore.. Se persiste tornerò dal neurologo che telefonicamente mi ha detto che ritiene improbabile sia cambiato il mio quadro dalla visita di maggio... Grazie ancora.