Utente
Salve vorrei chiedere un consulto. Stamattina all’improvviso mi sono sentita svenire , cioè sentivo mancare le gambe e le braccia e ho avvertito tantissima stanchezza e sonnolenza. Mi sentivo anche la testa confusa, e un po’ di vertigini e freddo. Leggendo che è uno dei sintomi dell’ictus mi sono spaventata tantissimo. Dormo in maniera regolare, praticavo attrezzi ma da qualche mese ho smesso per studiare. Qualche mese fa ho comunque eseguito una risonanza magnetica senza contrasto per controllare una cisti d’acqua e non è risultato nulla. Non ho febbre, ma sono sottopeso, perché dovrei pesare sui 46 kg ma vado 39, ho 21 anni ma sono alta solo 1,53 cm. Delle volte ho anche delle extrasistole. Per controllare l’ansia sono in terapia da uno psicoterapeuta. Sono molto spaventata perché mi sento ancora molto debole nonostante ho mangiato qualcosina! Sento gli arti deboli, un cedimento muscolare, sonnolenza, come se avessi difficoltà a sostenere gli arti e un po’ di tremori. Per l’alimentazione mangio tutto anche se non tantissimo perché mi sazio subito, e in questi giorni ogni pomeriggio sto aumentando le quantità dello spuntino e mi preparo spesso frullati di latte e frutta. Ho fatto mesi fa gli esami del sangue, avevo leggermente il ferro basso per via delle mestruazioni abbondanti ma non ho anemia, e prendo un integratore liquido di ferro. Esami per la tiroide tutto okay. Però sono agitatissima! Mi sento debolissima e sento un po’ di formicolii alla testa, come se non riuscissi a riprendermi da questa stanchezza...

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazza,

innanzitutto si tranquillizzi relativamente alla paura dell'ictus, non ci sono elementi per sospettarlo. Ha controllato la pressione arteriosa? E' ipotesa? Spesso però alla Sua giovanissima età questi sintomi fanno pensare anche una sintomatologia ansiosa.
Si faccia visitare dal Suo medico curante e stia tranquilla.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore grazie tante per la risposta, subito dopo ho consumato il pranzo, però non sono riuscita del tutto a calmarmi. Ho iniziato a sentire formicolii da dietro alla testa alla fronte e un po’ sul viso, sul lato sinistro, un po’ di nausea e vertigini. Mi sentivo stanca, pigra e avvertivo una leggera emicrania, cioè dal lato della testa sinistra mi sentivo un po’ tirare . Lei pensa che debba stare tranquilla dopo la risonanza? Perché non risultó nulla, se non la cisti da controllare, infatti ripeterò la risonanza a Novembre di quest’anno come mi ha suggerito il neurochirurgo. Avendo molta paura di queste cose qui, dovrei farla col contrasto per controllare le vene? O non ce n’è bisogno? Per quanto riguarda la pressione solitamente è un po’ bassa, così come la frequenza cardiaca, perché una volta per un attacco di panico andai dalla guardia medica che mi misuró pressione e frequenza e mi disse di stare tranquilla, pesando solo 39kg alla mia età è normale averle un po’ basse. Oggi, sentendomi molto debole e avverendo quei formicolii mi sono subito preoccupata pensando al peggio.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazza,

certamente, dopo una RM encefalica negativa può stare tranquilla.
Quando ripeterà l’esame, lo può effettuare anche con sequenze angiografiche senza mezzo di contrasto.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Quindi anche senza il mezzo di contrasto, il neurochirurgo, tramite la scorsa risonanza, può aver visto e controllato le vene? Si sarebbe visto se ci fosse stato qualche problema? (Anche se senza l’uso del contrasto?)

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se sono state effettuate le sequenze angiografiche le immagini sono chiare.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Salve dottore sono passati un po’ di mesi in ogni caso ho controllato il referto e non penso che mi abbiano fatto una rm angiografica... io vorrei fare un esame per controllare le vene ma avendo la cisti il referto dice questo: RM ENCEFALO
Esame eseguito senza mdc secondo piani assiali, coronali e volumi isotropici con sequenze FLAIR, DWI, TSE, T1 e T2 MPRAGE. In corrispondenza del polo temprale destro è evidente una formazione extrassiale a margini netti, caratterizzata da segnale simil-liquorale senza restrizione di diffusivitá dalle dimensioni di 76x30x50 mm circa riferibile a cisti aracnoide. Omolateralmente la porzione polare anteriore del lobo temporale e la porzione orizzontale della scissura Silviana appaiono dislocate cranialmente mentre l’ACM destra nel tratto M2-3 risulta dislocata posteriormente m. Sistema ventricolare non dilatato. Strutture della linea mediana in asse.
Vorrei capire, visto che devo rifare l’esame a novembre, se devo richiedere un esame apposito per il controllo delle vene dato che comunque devo rifare l’esame per controllare la cisti...
Il neurochirurgo a cui ho portato il referto ha poi scritto: esame neurologico nella norma, segni vestibolari nella norma, fundus: margini sfumati in OD. Le spiego le mie paure nascono dal fatto che una mia zia da lato paterno si è operata due volte per due vene scoperte casualmente, allora ho iniziato ad avere davvero paura! La ringrazio in anticipo per la risposta e mi scusi per il disturbo...

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazza,

l'angio-RM non è stata effettuata, potrebbe richiederla a parte.
Le ricordo però che Lei ha le stesse probabilità della popolazione generale di soffrire di problematiche vascolari cerebrali.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Salve dottore mi scusi ancora per il disturbo vorrei farLe una domanda... da circa 20 minuti dopo che ho lavato i capelli (5 min) avverto una perdita di sensibilità al braccio sinistro, la sensazione non è formicolio ma è come se avessi un laccio che stringe e che non permette al sangue di circolare ... tutto il braccio mano compresa ... avendo già fatto la RM come le dissi, soffrendo anche di vertigini dovrei preoccuparmi? La RM che ho eseguito dovrebbe escludere sclerosi multipla? Dato che la prossima settimana dovrei fare l’esame del sangue mi consiglia altri esami da fare? Quando andai dal neurochirurgo fece un esame battendo un martellino sulle gambe ed era tutto okay però questa sensazione alle braccia non passa ed è davvero sgradevole ...

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazza,

a quale parte è stata effettuata la RM?
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente
Grazie per la risposta dottore comunque risonanza magnetica alla testa per controllare una cisti che ho... con frequenze flair dwi t1 t2 tse

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazza,

potrebbe essere anche un problema di origine cervicale.
La RM del tratto cervicale non è stata fatta.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente
Quindi dottore dopo la risonanza magnetica dovrei escludere la sclerosi multipla? Si sarebbe visto qualcosa da lì? La sensazione che avverto è caratterizzata da lievi (pochi istanti) ma continui sbalzi come dei piccoli sbandamenti che partono appunto dalla testa... alla cervicale se ricordo bene mi è stata fatta una tac all’ospedale prima della risonanza

[#13] dopo  
Utente
Le vorrei aggiungere che ho effettuato analisi della tiroide (ecografia) ed era tutto ok, era solo inclinata verso destra.
Esame agli occhi perché avevo cambiato i gradi, però non ho mai fatto esami per orecchie o cuore... Non indosso sempre gli occhiali ma il mio oculista mi disse che non sarebbe successo nulla...
è parecchio fastidiosa come sensazione come se avessi delle onde o degli sbalzi che mi prendono la testa provocando sensi di sbandamento.. durano pochissimi istanti però uno dietro l’altro, delle volte durano per giorni interi (tipo oggi) e certe volte devo sforzarmi quasi per camminare dritta perché mi sembra di camminare in obliquo. Mi capita da qualche mese, dopo una fortissima vertigine che mi fece addirittura rimettere una notte e la mia dottoressa mi prescrisse Vertiserc. Non ho veri e propri giramenti di testa ma piccoli sbandamenti continui e certe volte sento anche dei formicolii alla testa

[#14]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazza,

la sintomatologia sembrerebbe di origine ansiosa, ovviamente come pura ipotesi a distanza.
Le consiglio di affrontare anche questo problema.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente
Dottore buonasera, avrei una domanda da farLe sono molto preoccupata. Stanotte ho dormito poco, sarà perché sto passando un periodo stressate e di leggera depressione e dormo a tratti, anche se mi sono alzata dal letto alle dodici di mezzogiorno. Dopo pranzo ho sentito come la testa e le orecchie calde , mi sono addormentata e appena sveglia ho avuto un breve vuoto di memoria senza riuscire a primo impatto a riconoscere mia madre. Dopodiché mi sono agitata.. mi sono alzata e mi sento in confusione... e ho le orecchie tappate, come senza sensibilità, anche se parlo e capisco tranquillamente sono ancora confusa e ho una lieve emicrania... è la prima volta che mi succede devo preoccuparmi?? Se è un ictus? Ho fatto due settimane fa l’emocromo ed è tutto ok tranne il ferro nella norma ma leggermente basso

[#16]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazza,

stia tranquilla relativamente all'ictus.
La sintomatologia potrebbe avere un’origine ansiosa, se dovesse persistere si rivolga al medico curante.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro