Infezione ai dermatomeri in estensione lungo la colonna vertebrale?

Buongiorno Dottori,

Vi chiedo gentilmente un rapido consulto, per capire a priori quando devo valutare grave la situazione. Purtroppo vedrò il mio medico curante solo tra un paio di gg, Da giovedì scorso ho avvertito un dolore, ipersensibilità alla coscia sinistra simile a una scottatura solare, ma senza mai, da allora, alcun segno sulla cute o manifestazione di alcun tipo. Dai giorni successivi il fastidio si sta estendendo, ad oggi, sia fino alle dita del piede sx passando dall'interno coscia e dal polpaccio, che verso l'addome e schiena fino a scapole e pettorali passando dal fianco. Tutto monolaterale sul lato sx del corpo. La cosa che mi preoccupa è che notato che sta procedendo giorno dopo giorno senza fermarsi. Credo sia difficile, se non impossibile, dare una diagnosi senza ancora esami specifici, al limite fare delle ipotesi... ma Vi chiedo: devo secondo voi preoccuparmi per questa sintomatologia o posso aspettare tranquillamente il mio medico di famiglia e gli esami che ne conseguiranno? La cosa che mi preoccupa di più e che si sposti verso la testa e il non sapere le conseguenze...
[#1]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 6k 330 225
Egregio Paziente,
lei ha descritto una condizione di iperestesia all'emisoma sinistro che, se obbiettivamente è tale, richiede di essere inquadrata sotto l'aspetto patogenetico attraverso indagini accurate. In primis le suggerisco di rivolgersi ad un Neurologo che valuti se all'esame clinico obbiettivo esista questa alterazione della sensibilità e di conseguenza disponga per le opportune indagini diagnostiche.
Cordialmente

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dottore,

La ringrazio molto per la risposta. Aggiorno sperando di essere di aiuto anche ad altri. Dopo due settimane dai primi sintomi si è evidenziata una tipica manifestazione da herpes zoster sulla coscia sinistra. La diagnosi è stata quella anche se in forma un po' atipica per estensione e manifestazione tardiva del rush. Nei successivi giorni con la terapia prescritta dal medico curante i sintomi si sono alleviati fino alla completa remissione.
Grazie ancora
Cordiali saluti

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test