Utente
Gentili Dottori,
da circa un anno soffro di cervicale accompagnata da vomito.
Mi viene più o meno un attacco a settimana che perdura per circa 24h.
I sintomi in ordine cronologico sono questi: stanchezza, eccessivo sonno, dolore alla testa parte frontale destra, dolore alla nuca parte destra, nausea e vomito. Alcune volte il mal di testa è talmente fastidioso ed intenso che devo ricorrere all'utilizzo di farmaci antidolorifici per farla passare.
Da due mesi soffro anche di capogiri pre-mestruali che poi diventano cefalee come quelle descritte sopra, non so se dovuto al caldo o agli sbalzi di temperatura tra il chiuso (aria condizionata) e l'aperto o al ciclo stesso. Devo preoccuparmi? Grazie anticipatamente a chi risponderà.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazza,

la sintomatologia descritta farebbe pensare ad una forma emicranica, infatti molte delle caratteristiche riferite fanno parte del corredo sintomatologico dell'emicrania.
Considerata la frequenza degli attacchi è opportuno iniziare una terapia di prevenzione, se possibile.
Pertanto si rivolga ad un neurologo esperto in cefalee per avere una diagnosi corretta ed un'adeguata terapia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore,
in questi giorni ho fatto una visita medica e tra un argomento e l'altro ho detto al mio medico curante di avere una specie di bernoccolo sul lato sinistro del cranio. Il medico, premendo in quella parte del cranio, si è accorto che effettivamente c'è ed è molto ispessito e rigido. Considerando i sintomi del mal di testa prescritti nel quadro sopra, potrebbe trattarsi di un tumore al cervello?

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazza,

il "bernoccolo" è sulla scatola cranica, cioè esterno al cervello, per cui ritengo che quest’ultimo non sia interessato.
Faccia la visita neurologica, come Le ho detto, e veda cosa Le dirà il collega.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro